Stefania Camerano

Laureata a pieni voti in Medicina Veterinaria, svolgo la professione a Beinasco (Torino) presso il mio ambulatorio, nell'ambito della clinica e chirurgia di cani, gatti e animali non convenzionali. https://www.facebook.com/ambulatoriovet.igea/ https://www.facebook.com/veterinariodicasatorino/?ref=aymt_homepage_panel
 Oggi  
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Daniele, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Il desiderio di somministrare un integratore parte da te o c'è uno diagnosi sottostante? Quanto ha il cane di età? Ha problemi di zoppie o rigidità di movimento? Sarebbe più opportuno usare un prodotto registrato per il cane in quanto è stato studiato il loro utilizzo su questa specie. Inoltre dosare un prodotto umano su un cane risulta difficile, quindi rischieresti di darne troppo o troppo poco.
    Oggi 24 feb 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Michela, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. A sette anni non sarà facile risolvere del tutto il problema, soprattutto se il cane ha una indole molto nervosa e paurosa. Il collare DAP male di certo non fa, di certo non risolve da solo il problema, come anche altre soluzioni, come per esempio lo Zylkene, che contiene proteine del latte ad azione calmante (https://www.cani.it/shop/vetoquinol/zylkene.html) oppure il Rifoson, anche a base di molecole naturali ad azione calmante (https://www.cani.it/shop/slais/rifoson.html). Il problema però è che cercare soluzioni per non farlo stare solo non è la soluzione. Dovete iniziare ad uscire prima per pochi minuti e poi aumentando i tempi...considerando che è un cane adulto quindi non si può prevedere se effettivamente si riuscirà a risolvere la sua ansia da separazione. L'intervento del comportamentalista, secondo me, fa parte integrante del processo e può essere d'aiuto.
    2 giorni fa 22 feb 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Andrea, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Se non ho capito male è stata fatta una biopsia ossea che ha dato un referto molto chiaro, ovvero di osteosarcoma. Mi sembra difficile che ci possano essere dei dubbi sulla natura del problema. Se per caso tu avessi il referto e le lastre da caricare in modo che io le possa vedere mi sarebbe più utile. Se la causa è veramente un tumore, non amputare vorrebbe dire far patire al cane notevoli dolori che spesso con gli antidolorifici non si riescono a tenere a bada. Il rischio è che l'osso malato si rompa spontaneamente e che possano svilupparsi metastasi. Il fatto che la zona sia calda e la cagnolina non la appoggiasse per il dolore non è affatto strana. Ovviamente ti sto dicendo tutto senza aver visto il cane quindi la certezza non la posso avere. Se però il referto della biopsia è così chiaro mi sembra assurdo dubitarne. Al massimo si fa un'altra biopsia o si chiede un secondo parere su quel campione (spesso lo si può fare nello stesso laboratorio ed il vetrino viene letto da un altro patologo). Capisco che l'amputazione in un cane così giovane non vada presa a cuor leggero, ma se si tratta davvero una neoplasia maligna come l'osteosarcoma, le prospettive che hai in alternativa non sono per niente buone.
    5 giorni fa 19 feb 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Alice, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Di questa cagnolina hai il pedigree che attesti che sia un amstaff puro? Se il pedigree manca già può voler dire molto, perchè Atena potrebbe essere non proprio purissima e questo già spiegherebbe il suo essere più piccola. Per quanto riguarda la carenza di calcio eviterei di dare integratori a caso senza sapere se effettivamente c'è una carenza. L'eventuale eccesso di calcio potrebbe poi creare problemi. Per toglierti ogni dubbio, le puoi far fare un prelievo di sangue per misurare la quantità di calcio in circolo e valutare poi sulla base di quello se c'è una reale carenza o meno. Considera comunque che se il cane segue una alimentazione bilanciata e di buona qualità assume il calcio anche da quegli alimenti.
    10 giorni fa 14 feb 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Nicol, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Il mio consiglio è quello di pesare le crocchette con la bilancia per essere sicuri della quantità. Come base di riferimento usa le tabelle che trovi sulla confezione che indicano solitamente le quantità giornaliere da dividere nei vari pasti. Acana e Orijen sono crocchette molto proteiche, che io di solito consiglio in cani sportivi e che effettuano molto movimento, cosa che di solito un bouledogue non sempre fa, quindi valutate bene in base allo stile di vita del cane. Le quantità indicate in etichetta sono una base che può essere variata, riducendo la dose o aumentandola, a seconda che il cane passi tutte le giornate sul divano oppure facia molto movimento. Per quanto riguarda la diarrea, escluderei prima le cause parassitarie con un esame delle feci, poi si può valutare la eventuale causa alimentare.
    11 giorni fa 13 feb 2018
  • Che bello il carnevale!! :D
    19 giorni fa 5 feb 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buonasera Angela, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Il cane si lecca o di mordicchia o si gratta in corrispondenza della lesione? L'ipotesi che si allarghi perché il cane cresce mi sembra improbabile. Ovviamente senza visitare il cane non mi è possibile fare diagnosi...quindi il mio consiglio è quello di far visitare il cane, in modo da poter effettuare un esame tricoscopico ed un raschiato cutaneo. Tra le possibili cause di tipo infettivo/infestivo sicuramente le micosi, quindi i funghi a cui accennavi tu, oppure una infestazione da acari cutaneo, ad esempio Demodex, un acaro che vive nei follicoli piliferi e che i cuccioli prendono per contatto dalla mamma e può essere plausibile vista la giovane età del cane.
    Stefania Camerano ha commentato un post
    Buonasera Danya, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Può capitare che il cane si muove troppo durante la visita e non si riesca a vedere la lesione. In questi casi però, se lo stato di salute generale del cane lo permette, è necessario sedarlo. Così si riesce ad ispezionare bene l'occhio e a fare un test della fluoresceina, che permette di evidenziare la presenza di ulcere. La terapia si fa con colliri che vanno messi più volte al giorno, ma che ovviamente non è possibile prescriverti solo sulla base di alcune foto. Sicuramente non è un problema che va lasciato progredire perché l'ulcera può peggiorare fino a diventare penetrante, ovvero estendersi per tutto lo spessore della cornea e vi è il rischio che il cane perda l'occhio.
    21 giorni fa 3 feb 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Io consiglierei di utilizzare solo alimenti per cani diabetici, che hanno un basso apporto glicidico. Di solito si devono escludere possibili cause di resistenza all'insulina (ad es. morbo di Cushing, infezioni di vario tipo), con esami del sangue ed eventualmente ecografia addominale. Il cane ha i sintomi tipici del diabete? Potrebbe essere utile una curva glicemica (ovvero la misurazione della glicemia per 4-5 volte almeno durante la giornata). Se vengono poi escluse le diverse cause di mancato funzionamento (es. iniezione fatta male, insulina non conservata bene, ecc) e le possibili cause di insulino-resistenza si può provare a cambiare tipo di insulina.
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Vanessa, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Per quanto riguarda gli antiparassitari quelli esterni, come il frontline, il vectra 3d, il collare scalibor non riportano nel foglietto illustrativo la controindicazione nei cani diabetici. Se con 12 unità la glicemia non è controllata vuol dire che qualcosa non sta funzionando. Prima di tutto, sei stata informata sul corretto utilizzo del Caninsulin, che va tenuto in frigo ed agitato lentamente prima dell'uso? Ti hanno spiegato come fare correttamente le iniezioni? Per l'alimentazione vanno usati solo alimenti per cani diabetici ed esistono anche le scatolette. Se però la glicemia rimane così alta va indagata la possibilità di insulino-resistenza o la presenza di patologie concomitanti. La misurazione della glicemia è stata sempre fatta a digiuno?
    23 giorni fa 1 feb 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Veronica, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Non c'è nessuna manipolazione o trattamento ormonale che possa garantire con certezza il posizionamento corretto dei testicoli nello scroto. I testicoli negli animali criptorchidi possono rimanere in addome oppure nel canale inguinale. Nel primo caso è impossibile percepirli alla palpazione, mentre nel secondo caso di solito si riescono a sentire e possono essere controllati e monitorati più facilmente. L'intervento chirurgico viene consigliato perchè in queste sedi anomale i testicoli si trovano ad una temperatura maggiore rispetto a quella alla quale si troverebbero se fossero nello scroto e questo può portare ad una degenerazione tissutale con possibile evoluzione neoplastica, già a partire dai quattro anni di età. Se si temporeggia nell'eseguire l'intervento, vanno periodicamente (almeno una volta all'anno) controllati ecograficamente per visualizzare precocemente le eventuali alterazioni del parenchima, soprattutto se si trovano in addome e non sono "esplorabili" con la palpazione. Prima dell'intervento, se la proprietaria vuole stare più tranquilla (per quanto ovviamente in ogni chirurgia ci sono imprevisti che non sono prevedibili, nonostante ci si metta tutta la solerzia possibile perchè non accada nulla), può richiedere che vengano eseguiti diversi accertamenti quali esami del sangue ed ecocardiografia per assicurarsi che il cane sia anestetizzabile.
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Matteo, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Può capitare in alcuni cani (es. razze come pastori tedeschi e amstaff) che le orecchie assumano posizioni diverse prima di stabilizzarsi. Potrebbero esserci ulteriori cambiamenti durante il periodo del cambio della dentizione (intorno al 4-6 mese di vita) e a volte anche per un periodo più lungo. Ovviamente va esclusa la presenza di una otite, con la quale il cane può avere le orecchie posizionate in modo anomalo per il dolore ed il prurito.
    26 giorni fa 29 gen 2018
  • A Stefania Camerano piace un post di Cani .it
    Mi raccomando dateci feedback sulla puntata perché vorremmo capire se fosse un argomento da trattare sul canale di cani.it oppure no. GRAZIE A TUTTI PER I MI PIACE E LE CONDIVISIONI iscriviti al canale: http://bit.ly/CanaleDiCani Twitter: https://twitter.com/Caniit1 Facebook: https://fb.com/cani.italia Sito: https://www.cani.it
    26 giorni fa 29 gen 2018
  • 28 giorni fa 27 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buonasera Francesco, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Non necessariamente bisogna preoccuparsi...alcune cagnolina hanno un solo calore all'anno. Non sono macchine programmate, quindi è normale che il calore non arrivi preciso ogni 6 mesi. Se il cane sta bene e non ha sintomi particolari, può essere assolutamente normale. A volte, può anche capitare che alcune femmine abbiano calori silenti, ovvero c'è l'ovulazione ma non ci sono perdite e quindi non te ne accorgi.
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Moreno, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Ho visto amstaff buonissimi a cui potevi fare di tutto e Pinscher o Yorkshire o Chihuahua (o qualsiasi altra razza mal gestita) che volevano staccarti una mano, ma è vero anche il contrario...il tutto sta nel come vengono educati e socializzati. Prima di tutto ti consiglierei di orientarti verso una femmina, per limitare i problemi di conflittualità con gli altri maschi, prendendola da un allevamento o da un privato coscienzioso, non da persone che fanno accoppiare purtroppo questi cani solo per guadagnarci sopra, con il rischio di avere poi un cane non equilibrato. Per imparare a gestirlo bene, fin da cucciolo fallo partecipare alle Puppy class, in modo che impari a socializzare con i suoi simili fin da piccolo ed affidati ad un buon educatore che insegni prima di tutto a te come gestire il cane...il cane che morde spesso lo fa per paura perchè non riconosce nel proprietario un capobranco e quindi si fa prendere dall'ansia...spetta quindi a te educarlo bene fin da subito in modo da poterti godere le passeggiate con lui. E se hai amici che ti vengono a trovare vanno educati anche loro ad approcciarsi al cane per evitare che vengano visti come intrusi pericolosi.
    30 giorni fa 25 gen 2018
  • Lei é la mia Mila. Buonasera a tutti
    31 giorni fa 24 gen 2018
  • A Stefania Camerano piace un commento di Paola Bonfadelli
    Grazie mille, molto gentile :)
    32 giorni fa 23 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Se preferisci una alimentazione casalinga, ti consiglierei di fartela formulare da uno specialista. Io non sono nutrizionista (invocherei il collega Valerio se possibile), però non è una dieta perfettamente bilanciata.
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Se c'è un problema epatico, che può dare problemi gastro-enterici e crisi epilettiche, la dieta iperproteica in realtà è sconsigliata...però se gli esami erano normali la causa non dovrebbe essere quella.
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Paola, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Se le crisi sono sempre state seguite da sintomi gastroenterici, il dubbio che ci sia una correlazione non è del tutto campato in aria. Per avere però la certezza che sia una correlazione vanno fatti degli accertamenti. Inizierei sicuramente da degli esami del sangue, eventualmente con valutazione anche degli acidi biliari pre e post prandiali. Purtroppo per quanto riguarda l'epilessia la diagnosi può essere complessa e richiedere accertamenti come la TAC o la Risonanza Magnetica. Per arrivare a definire una epilessia come idiopatica (ovvero di cui non si conosce una causa evidente) bisogna prima escludere tantissime altre cose, quindi è bene procedere per step. Per prima cosa, esami del sangue ed eventualmente ecografia addominale.
    33 giorni fa 22 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Sì, può capitare che anche le femmine marchino il territorio facendo poche gocce di urine. Quantificare il numero di urinazioni giornaliere è impossibile...dipende da come è abituata, se è abituata anche a fare i bisogni sulla traversina urina più di frequente di un cane che a casa non li fa.
    35 giorni fa 20 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Ma non ti ha consigliato almeno un esame delle urine? Se è andata in calore 7 mesi potrebbe andare in calore da un momento all'altro (solitamente l'intervallo tra due calori è di 6 mesi, poi alcune femmine hanno anche un solo calore all'anno...dipende da cane a cane ovviamente, come per le donne). La vulva è ingrossata?
    36 giorni fa 19 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Debora, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Le cause possono essere diverse. In primis, bisogna verificare che l'alimentazione sia equilibrata e bilanciata per evitare carenze che possono provocare la coprofagia, anche se è la causa meno frequente. Bisogna comunque sempre scegliere un alimento per cuccioli di buona qualità. Il più delle volte lo fanno semplicemente per gioco o per vizio, perchè magari vi vedono pulire le feci e lo prendono per un gioco. Esistono in commercio dei prodotti che dovrebbero ridurre un po' questo vizio: ad esempio il Fobid (https://www.cani.it/shop/candioli/forbid.html), che contiene al suo interno sostanze che rendono le feci particolarmente sgradevoli. Non è sempre efficace ma in una buona percentuale di casi funziona. Evitate comunque di farvi vedere dal cucciolo mentre pulite le feci, se sporca ancora in casa. Anche le parassitosi intestinali possono dare coprofagia, quindi fate fare un esame delle feci e un test per Giardia.
    37 giorni fa 18 gen 2018
  • A Stefania Camerano piace un commento di Antonella Panetta
    Grazie dottoressa Stefania Camerano seguirò il consiglio.
    39 giorni fa 16 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Antonella, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Mettere un antiparassitario sulla pelle dopo averlo lavato può non servire a niente, bisogna aspettare qualche giorno per far ripristinare il film lipidico cutaneo e comunque servirebbe qualche giorno prima che l'antiparassitario si distribuisca e faccia effetto. La cosa migliore, secondo me, è usare un prodotto per bocca. Ne esistono tanti: Bravecto (dura 3 mesi), Nexgard e Simparica (durano 1 mese). Considera però che sul cane si trova solo il 5% della popolazione di pulci che c'è nella casa, quindi devi fare una sorta di bonifica. Se hai la vaporella usala perchè è molto utile nei confronti di uova e larve. Altrimenti devi fare una pulizia molto profonda, soprattutto negli angoli. Lava tutti i tessuti in cui si è appoggiato il cane (letti, cucce, divano), eventualmente con il Napisan a dose disinfettante. Nei casi più gravi di infestazione ambientale esistono delle bombolette che rilasciano un gas antiparassitario (ad esempio: https://www.cani.it/shop/bayer-sano-e-bello/solfac-automatic-plus-casa.html). Ovviamente se decidi di usarlo segui bene le istruzioni: animali e persone devono stare fuori casa per qualche ora e devi mettere al riparo il cibo. Volendo, nella cuccia puoi anche utilizzare degli spray antipulci.
    39 giorni fa 16 gen 2018
  • 39 giorni fa 16 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buonasera Loretta, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Il sangue che vedi è mescolato alle urine o sono macchie separate? Quando ha avuto l'ultimo calore? Potrebbe essere un problema legato alle vie urinarie e dovresti controllare se ha dolore durante l'urinazione, se fa pipì più spesso, magari poche gocce ma frequentemente. La cistite nel cane si manifesta esattamente come nell'uomo quindi hanno una sensazione di dover urinare frequentemente ma poi fanno solo poche gocce. Sicuramente una visita ti toglie ogni dubbio, eventualmente associata ad un esame delle urine, per escludere la presenza di cristalli (anche se è giovane per avere già calcoli o cristalli, ma non si può mai sapere). A volte può capitare che in prossimità del calore la zona sia più infiammata, ma per toglierti ogni dubbio falla vedere da un collega.
    40 giorni fa 15 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    A quali articolazioni sono state fatte le lastre? Se è stata riscontrata una infiammazione a livello intestinale, questi episodi potrebbero essere legati al dolore addominale, come se avesse delle coliche. Continuate la terapia prescritta dal collega, per valutare se il problema era quello, altrimenti vanno fatti altri accertamenti.
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Un'altra cosa importante: ha perso urine o feci durante questo episodio? Se dovesse ricapitare segnatevi su un quaderno tutti gli episodi, l'ora a cui sono avvenuti, se lontano o vicino ai pasti.
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Mauro, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Era cosciente durante questo episodio? Tra le possibilità, si potrebbe trattare di una crisi epilettica oppure di una sincope (ovvero uno svenimento) di origine cardiaca. La visita da un collega è d'obbligo, perchè bisogna sicuramente farlo visitare ed eventualmente fare degli accertamenti. Come prima cosa, sarebbero utili degli esami del sangue (a volte patologie epatiche o renali o alterazioni della glicemia possono dare convulsioni). Le alterazioni del comportamento, quindi l'aggressività che avete riscontrato recentemente, potrebbe essere collegati a questo episodio e possono essere un campanello d'allarme per problemi di tipo neurologico. In questo caso, l'unico sistema diagnostico è rappresentato dalla risonanza magnetica, per mettere in evidenza eventuali masse o anomalie a livello cerebrale. L'iter diagnostico non è dei più semplici purtroppo in questi casi, ma procedete per step e almeno partite con gli esami del sangue e un controllo cardiologico.
    44 giorni fa 11 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Elena, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Quando ha questi momenti di dolore è stato visitato per capire dove può avere dolore? A quali articolazioni sono state fatte le lastre? Il camminare rigido può essere dovuto sia ad un problema articolare/osseo, ad esempio a livello di colonna vertebrale, sia a dolore addominale. Che terapia sta seguendo ora e quali indagini avete fatto?
    45 giorni fa 10 gen 2018
  • A Stefania Camerano piace un commento di Maria D’Urso
    Buongiorno, la ringrazio infinitamente per la risposta, era infiammato solo il capezzolo, comunque farò come ha detto e la terrò sotto controllo per qualche giorno
    46 giorni fa 9 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Maria, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Era arrossata tutta la mammella o solo il capezzolo? La mammella era gonfia? Se è stata una cosa così passeggera potrebbe essere solo dovuto ad una lieve infiammazione, magari dovuta al contatto con l'erba durante la passeggiata. Tienila monitorata in questi giorni e se noti di nuovo arrossamento, dolore, se la mammella è gonfia e calda al tatto, se il cane è più mogio e mangia meno, se si lecca in quella zona, portala a farla visitare perchè potrebbe trattarsi di una mastite, ovvero una infiammazione della mammella. In questo caso bisogna trattarla con antibiotici e anti-infiammatori. Spremi leggermente i capezzoli per vedere se per caso c'è latte e quindi è in gravidanza immaginaria, quindi bisogna usare farmaci che bloccano la montata lattea.
    46 giorni fa 9 gen 2018
  • A Stefania Camerano piace un commento di Dona Pom
    Grazie Dottoressa,ho risolto con gli impacchi di Camomilla
    47 giorni fa 8 gen 2018
  • Stefania Camerano ha commentato un post
    Uguale a me quando mi si apre la fotocamera frontale!! Ahahahahah :D
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Debora, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Ti riporto alcuni consigli che avevo scritto per i miei clienti. "...Con il freddo e la neve, si possono creare sui cuscinetti plantari delle micro-lesioni o delle screpolature, anche molto dolorose e di difficile guarigione. Il sale anti-gelo, inoltre, è irritante per le zampe e può indurre reazioni allergiche. E' bene, quindi, pulire le zampe del cane dopo ogni passeggiata, rimuovere i frammenti di neve ed asciugarle accuratamente. Se il vostro cane non sopporta l'utilizzo delle scarpette, potete proteggere i cuscinetti plantari applicando la vaselina o dei prodotti appositamente studiati. In questo modo si crea un film protettivo, esattamente come quando noi utilizziamo la crema per le mani durante l'inverno. Per quando riguarda la protezione del mantello, può essere utile l'utilizzo di cappotti impermeabili, ma ricordatevi comunque di asciugare bene il cane una volta tornati a casa, per evitare malattie da raffreddamento."
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Dona, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Cosa intendi per velo bianco? Riesci a caricare una fotografia così mi faccio un'idea più chiara? Se l'arrossamento è dovuto ad una lieve infiammazione va benissimo la camomilla che ti ha consigliato Paola. Altrimenti esistono anche colliri lenitivi da utilizzare in caso di arrossamento dell'occhio. Ovviamente sarebbe molto più utile portare la cagnolina a far visitare per escludere altre problematiche.
    50 giorni fa 5 gen 2018
  • A Stefania Camerano piace un commento di Debora Beauty
    Grazie mille è stata molto chiara e gentile ☺️
    50 giorni fa 5 gen 2018
  • Piacere... io sono Ercole
    52 giorni fa 3 gen 2018
  • A Stefania Camerano piace un commento di Asia Fini
    Grazie mille appena abbiamo fatto la tac posteremo sicuramente l'esito per avere un ulteriori consigli quando sapremo esattamente come sono le ossa e la situazione
    A Stefania Camerano piace un post di Cani .it
    Ecco il video che stavate aspettando, Buon Anno con noi e con i vostri amici pelosetti....
    54 giorni fa 1 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Asia, sono la dott.essa Stefania Camerano, medico veterinario. Premetto che non sono specialista in ortopedia, ma la lussazione di rotula è un problema da non sottovalutare soprattutto in un cane giovane come Neve. Nella lussazione di rotula, questo osso (indispensabile per l'estensione dell'articolazione del ginocchio) che solitamente si trova alloggiato in una sorta di "binario" nella parte distale del femore, non viene ben accolto nella sua sede, ad esempio perché la nicchia in cui si dovrebbe accomodare è poco profonda e quindi la rotula scivola al di fuori. Tutto questo rende l'articolazione molto instabile e una conseguenza è che si sviluppi precocemente artrosi con sempre più dolore per la cagnolina ed anche difficoltà nella locomozione. Sicuramente con la TAC si ha una diagnosi più certa e si può valutare correttamente la gravità della patologia.
    54 giorni fa 1 gen 2018
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Per la diagnosi di parassitosi l'unica cosa da fare è un esame delle feci per la ricerca delle uova...macroscopicamente non si vede nulla (l'eliminazione dei parassiti adulti non è una costante). Essendo un animale giovane è la prima cosa che va esclusa.
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buonasera Valentina, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. La cagnolina mangia ed è vivace? E' stata sverminata o ha fatto un esame delle feci prima del vaccino? A volte può capitare, senza che sia patologico, che se il cane fa più volte le feci le ultime siano meno solide, perchè stazionano di meno nel retto (dove viene riassorbita l'acqua). Dopo quanto dal vaccino è insorto il problema?
    64 giorni fa 22 dic 2017
  • A Stefania Camerano piace un post di Adelina Buzzelli
    Ancora Bruce in versione natalizia
    64 giorni fa 22 dic 2017
  • Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    E' assolutamente nella norma il fatto che ora si comporti come suo solito. Di solito la crisi epilettica è costituita da tre fasi: - la fase pre-ictale: precede la crisi vera e propria ma il cane spesso la "sente arrivare" quindi può essere impaurito -fase ictale: la crisi vera e propria con le sue diverse manifestazioni - fase post-ictale: il cane dopo la crisi può rimanere, per un tempo variabile, ancora un po' intontito e spaesato Dopo la fase post ictale però il cane torna quello di prima.
    Stefania Camerano ha risposto ad una domanda
    Buongiorno Alessandro, sono la dott.ssa Stefania Camerano, medico veterinario. Come ha scritto Paola prima di me, le crisi epilettica si può manifestare in diversi modi. In alcuni cani può addirittura essere localizzata solo alla mandibola o ad un arto. Le cause possono essere tantissime: es. metaboliche, endocrine, masse occupanti spazio a livello cerebrale , oppure negli animali giovani la cosiddetta forma idiopatica, un termine che indica che non si conosce bene la causa per cui il cane abbia le crisi. Sicuramente il cane va visitato e vanno fatti diversi accertamenti per scoprire la causa. Il più delle volte quando la crisi è passata, durante la visita clinica non si rileva nessuna anomalia, quindi si deve ricorrere almeno a degli esami del sangue. Se anche questi sono a posto la Risonanza Magnetica è quella che può dare tutte le risposte. Per quanto riguarda la terapia bisogna prendere in considerazione vari aspetti. Se si tratta di un episodio isolato non bisogna avere fretta di intervenire con dei farmaci. Se invece le crisi sono frequenti, in base all'esito dei vari esami si valuta se iniziare la terapia con barbiturici e periodicamente andranno fatti dei controlli per valutare l'efficacia della terapia e l'eventuale insorgenza di effetti collaterali.
    65 giorni fa 21 dic 2017
  • A Stefania Camerano piace un commento di Alessandro Pagnotta
    Grazie per la celere risposta dottoressa. Quindi come primo step ricorrerò agli esami del sangue, in seguito seguirò i consigli del mio veterinario per ulteriori a accertamenti. Faccio ancora fatica a capire cosa è successo, visto che è stata la prima crisi ed ora saltella e corre da una parte all'altra. Speriamo sia un caso isolato... grazie ancora.
    65 giorni fa 21 dic 2017
Prodotti consigliati
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.