Pointer inglese


3 su 5
3 su 5
3su 5
3 su 5
3 su 5
3 su 5
3 su 5

Il Pointer inglese è un galoppatore impetuoso, vivace e allungato. È considerato uno dei cani più eleganti per la caccia. Amabile cane da compagnia, il Pointer inglese è una delle razze più apprezzate ed amate al mondo.

Carattere:

Il Pointer inglese ha un’aria aristocratica. È svelto con apparenza di forza, resistenza e velocità. Temperamento gentile, equilibrato.

Caratteristiche

  • Cane da ferma
  • Medio grande
  • 12 - 15 anni
  • 9-10 mesi
  • 63 cm - 69 cm
  • 61 cm - 66 cm
  • 18 kg - 34 kg
  • 16 kg - 30 kg
Aspetto generale

Simmetrico e ben costruito in ogni sua parte, il Pointer inglese ha un profilo che presenta una serie di curve aggraziate. Possiede un aspetto forte ma elegante.

Testa e collo
  • La testa ha cranio mediamente ampio con cresta occipitale pronunciata e stop ben definito.
  • Il muso, dal profilo leggermente concavo, ha labbra ben sviluppate e morbide.
  • La mascella è forte con regolare e completa chiusura a forbice e dentatura regolare.
  • Gli occhi, di color nocciola o bruni in accordo con il mantello, hanno espressione gentile.
  • Le orecchie, inserite alte, pendono aderenti al capo e sono leggermente appuntite all’estremità.
  • Il collo è muscoloso e lievemente arcuato. Non è presente giogaia.
Tronco e coda
  • Il corpo ha rene forte e muscoloso con sterno disceso a livello dei gomiti. Il torace è ampio con costole cerchiate e portate bene indietro.
  • La coda ha lunghezza media, spessa alla radice si assottiglia verso l’estremità. È ben ricoperta di pelo.
Arti

Gli arti anteriori, diritti e con buona ossatura, hanno spalle lunghe ed obliqua con carpo appena sporgente verso dentro. I piedi anteriori hanno forma ovale e dita chiuse ed arcuate.

Gli arti posteriori, ben muscolosi, hanno coscia di buona estensione con ginocchio angolato e garretto disceso. I piedi posteriori sono simili a quelli anteriori.

Arti

Il Pointer inglese ha un pelo fine, corto, duro e distribuito uniformemente, perfettamente liscio e diritto. Inoltre, è decisamente lucido.

Arti

Il manto del Pointer inglese può essere bianco e limone, bianco e arancio, bianco e fegato o bianco e nero. Sono corretti anche i mantelli monocolore e tricolore.

Cenni storici :

Secondo un’ipotesi accreditata, il Pointer inglese nasce, nel XVII, dalla fusione del sangue di razze inglesi come Bulldog, Greyhound e Foxhound ed altre razze di bracchi italiani e francesi. L’intento era quello di aumentare la velocità e potenziare il fiuto ottenendo così cani che dovevano essere in grado di cacciare nei grandi spazi. Ovvero, nei “moors” caratteristici della campagna inglese.

Il risultato che si ottenne fu spettacolare e il cane da ferma per eccellenza prese il nome di Pointer. Il termine deriva dall’inglese “to point” (puntare) che riassumeva la sua principale caratteristica di caccia.

Grazie all’opera di allevatori, cinofili ed appassionati primo fra tutti William Arkwright (il padre del Pointer moderno) che redasse il primo standard di razza, si è proseguito il lavoro di selezione fino a stabilizzare i caratteri della razza all’inizio del 1900. Il successo della razza inglese fu planetario: il Pointer si diffuse ovunque e negli anni seguenti è servito anche per rinsanguare e rendere più veloci i bracchi continentali da cui aveva avuto origine ed in altri casi ha partecipato alla creazione di nuove razze.

Stile di vita :

Il Pointer inglese è adatto alla ricerca e alla ferma della preda, ma rispetto ai primi soggetti i Pointer di oggi dimostrano buone capacità di riporto della selvaggina. Risulta comunque molto educato in casa, anche se un po’ diffidente nei confronti degli estranei.

Patologie :

Il Pointer inglese può essere affetto, come molte altre razze, da displasia dell’anca, da sordità e da Atrofia Progressiva della Retina (PRA).

Curiosità :

Il Pointer attualmente è uno dei cani più diffusi al mondo, poco presente in Gran Bretagna è molto diffuso in Europa specialmente in Spagna ed Italia dove si è continuato ad allevarlo e a selezionarlo.

Andatura :

L’andatura del Pointer inglese è sciolta e copre molto terreno. Spinta del posteriore, con gomiti non in fuori né in dentro. Decisamente non steppante.

Padrone ideale :

Il padrone ideale del Pointer inglese deve dare al cane la possibilità di muoversi anche quando è a riposo dall’attività venatoria. L’affettuosità e il calore della famiglia sono importantissimi.

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.