Francais tricolore

(Chien Francais Tricolore, Cane Francese Tricolore)

4 su 5
3 su 5
4su 5
4 su 5
4 su 5
4 su 5
4 su 5

Sotto-razza del Grand Anglo-Français, lo Chien Francais Tricolore è un grosso cane da muta adoperato principalmente per la caccia al cervo e al capriolo. Molto legato al padrone, sa andare d’accordo con tutta la famiglia, a cui riserva affetto e docilità, ma può essere diffidente con gli estranei.

Carattere:

Lo Chien Francais Tricolore condivide con le due razze consanguinee le caratteristiche caratteriali.

Amanti della vita all’aria aperta, sono cani molto seri durante il lavoro, caratteristica che li rende particolarmente affidabili.

Il loro olfatto è molto forte, tanto da averli resi famosi, e sono sufficientemente rapidi nella corsa.

Possiedono un carattere molto calmo ed equilibrato, ma possono essere diffidenti con le persone che non conoscono.

Sanno essere particolarmente mansueti con il proprio padrone, al quale riservano obbedienza e grande lealtà.

Caratteristiche

  • Cane da muta per grossa selvaggina
  • Grande
  • 10 - 16 anni
  • 10 - 12 mesi
  • 62 cm - 72 cm
  • 60 cm - 68 cm
  • 26 kg - 44 kg
  • 26 kg - 44 kg
Aspetto generale

Il cane è di taglia medio-grande, dolicocefalo dolicomorfo, classificato morfologicamente come braccoide.

Ha la testa allungata, con un cranio non eccessivamente largo e il muso della stessa lunghezza del cranio.

Si nota la predominanza delle tipicità delle razze francesi. Ha l’espressione tipica dei segugi.

L’aspetto è elegante. Il cane presenta una buona ossatura e muscolatura ed è ben proporzionato.

Testa e collo

La testa non è grande, ma abbastanza allungata, con protuberanza occipitale marcata.

Il muso è diritto, piuttosto lungo e a volte leggermente “montonino”.

 Le labbra hanno una quadratura molto leggera.

Il cranio è leggermente arrotondato, con scatola cranica abbastanza sviluppata e solco frontale più accentuato.
Il tartufo è nero con narici aperte.

I denti sono completi nello sviluppo e nel numero.

Il collo è lungo, forte e qualche volta con una leggera giogaia.

Le orecchie sono larghe, attaccate all’altezza dell’occhio, leggermente girate, non troppo flessibili, e raggiungono di preferenza la radice del tartufo o arrivano a due dita da esse.

Gli occhi sono grandi e bruni, talvolta cerchiati di nero. Lo sguardo è intelligente.

Tronco e coda

Il torace è profondo e ben disceso sino ai gomiti, le costole sono lunghe e non troppo piatte.

Il dorso è sostenuto e ben collegato.

Il ventre è leggermente retratto.

Arti

Gli arti anteriori si presentano ben dritti e larghi. I piedi sono magri.

I posteriori presentano anche ben dritte, in armonia con la parte anteriore.

Le cosce sono lunghe, e sufficientemente muscolose.

I garretti abbastanza larghi, vicini al suolo, leggermente piegati.

Le spalle sono lunghe e aderenti al torace.

La coda è abbastanza lunga, portata alta ed in maniera elegante.

Arti

Il pelo è corto e più o meno forte, anche se nel complesso piuttosto fine.

Arti

Il manto è tricolore ma esistono esemplari a mantello nero con macchie e con gualdrappa nera più o meno estesa.

La razza si distingue per delle focature preferibilmente vivaci, o almeno color rame.

Non devono essere presenti macchie nere, color carbone, sulle focature, mentre invece le moschettature di colore blu o fuoco agli arti e sul corpo sono ammesse ma non sono da ricercare.

Ammesso anche  il “color lupo”, ossia una colorazione mescolata.

Cenni storici :

Lo Chien Francais Tricolore, ossia il “Cane Francese Tricolore”, appartiene alla macrorazza del Grand Anglo-Francais, assieme allo Chien Francais Blanc et Orange e al Grand Anglo-Francais Blanc et Noir: le tre razze condividono così la stessa origine, che è peraltro relativamente recente.

Come per gli altri segugi francesi, si dice che questi cani siano stati selezionati dall’accoppiamento fra “Saintongeois”, “Poitevin” e “Foxhound”.

A lungo questa razza non assunse caratteri ben fissati, tanto che gli stessi cinofili francesi li definivano “batard”.

Una volta stabilizzata la tipicità della razza, rimasero comunque poco comuni, infatti anche oggi, continuano a essere quasi esclusivamente cani da lavoro.

Stile di vita :

Questa razza preferisce vivere fuori ed è resistente tanto alle rigide temperature invernali, anche se non per questo deve essere esposto a freddo gelido.

E’ adatto a vivere in appartamento, a patto che gli si concedano lunghe passeggiate.

Inoltre, è un cane molto silenzioso.

Il Francais Tricolore è una razza molto coraggiosa e indipendente, che ama correre in spazi aperti.

Patologie :

Non ci sono patologie conosciute che affliggono questa razza, a patto che il cane sia ben tenuto e regolarmente vaccinato.

Si può riscontrare in queste razze una certa fragilità nell’ossatura degli arti.

Curiosità :

Come per gli altri segugi francesi anche questa razza è stata riconosciuta dalla Federazione Internazionale solo nel 1957. 

Lo Chien Francais Tricolore è quello che ricorda maggiormente il suo antenato Poitevin.

Andatura :

L’andatura del “cane francese” è molto sciolta, facile e leggera, con una impressione di solidità.

Padrone ideale :

Si tratta di una razza rustica che non richiede particolari cure, ma è consigliata a persone che amano stare all’aria aperta e che possano comunque garantire grandi spazi liberi dove far correre questo energico e vigoroso cane da caccia.

Non è necessario adoperare un polso fermo per educare questi cani, che sono per natura molto obbedienti.

Conversazioni nel Gruppo Francais tricolore
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.