Pinscher


2 su 5
2 su 5
4su 5
2 su 5
2 su 5
2 su 5
2 su 5

Razza germanica di antichissima origine, veniva impiegato per eliminare i piccoli roditori. Di taglia medio piccola è un cane molto coraggioso che può essere impiegato con efficacia per la guardia.

Carattere:

Il Pinscher ha un carattere vivace, sicuro di se ed equilibrato, moto intelligente ideale sia come semplice cane da compagnia che come cane da guardia.

Caratteristiche

  • Cane da guardia, Cane da compagnia
  • Medio piccola
  • 12 anni
  • 8-10 mesi
  • 45 cm - 50 cm
  • 45 cm - 50 cm
  • 14 kg - 20 kg
  • 14 kg - 20 kg
Aspetto generale

Cane di taglia media piccola dalla corporatura sinuosa e dalla muscolatura ben sviluppata.
Alcune proporzioni sono importanti:

  • Il rapporto tra altezza al garrese e lunghezza deve essere quanto più possibile di 1:1 (il corpo deve essere ascrivibile in un quadrato).
  • La lunghezza della testa deve essere la metà della lunghezza del corpo (dal garrese alla radice della coda).
Testa e collo
  • Il cranio è allungato, con un occipite non particolarmente evidente. La fronte decorre parallelamente alla canna nasale ed è separata dal muso da uno stop leggero ma definito.
  • Il muso è allungato e a forma di cono smusso. La canna nasale è rettilinea.
  • Il tartufo è ampio e sempre pigmentato di nero.
  • Gli occhi sono di forma ovale. L’iride è scura e le palpebre sono pigmentate di nero.
  • Le orecchie sono naturalmente pendenti. Si inseriscono alte e si ripiegano in avanti in direzione delle tempie.
  • Il collo è moderatamente lungo, leggermente arcuato dorsalmente, si continua impercettibilmente nel garrese. Si presenta muscoloso, asciutto, senza giogaia o pelle rilassata.
Tronco e coda
  • Il dorso scende leggermente verso il posteriore.
  • La groppa si continua impercettibilmente con la coda formando una lieve curva.
  • Il torace è abbastanza ampio ed il petto è segnato in maniera distinta dallo sterno.
  • Il ventre disegna una curva elegante.
  • La coda deve essere naturalmente lunga. La forma ideale è a sciabola o a falcetto.
Arti
  • Gli arti anteriori sono forti, in appiombo e leggermente distanti tra loro visti frontalmente.
  • Gli arti posteriori sono lunghi, muscolosi e in appiombo. Visti posteriormente non si presentano troppo ravvicinati.
  • I piedi sono rotondi, con i posteriori leggermente più allungati degli anteriori. Le dita sono ben strette ed arcuate (piede di gatto). Le unghie sono corte e nere.
Arti

Il pelo è raso, fitto e liscio. Deve risultare sempre molto brillante.

Arti

Esistono diverse varianti di colore:

  • Monocolore: Rosso cervo, marrone-rossiccio fino al marrone- rosso scuro.
  • Nero focato: Nero lacca con focature rosse o marroni, comunque intensi e nettamente definite. Le focature devono distribuirsi sopra gli occhi, alla gola, ai metacarpi e piedi, piatto interno della coscia, metatarso e piedi, e in forma di due triangoli regolari e separati a livello del petto.

Cenni storici :

Antichissima razza tedesca tra i cui avi sembra esserci il “Ratte tedesco”.

Fu utilizzato per molto tempo come cane da caccia e soprattutto per l’eliminazione di piccoli animali nocivi come i topi. Lo standard di razza fu registrato solo nel 1880.

Stile di vita :

Non è una razza adatta a vivere in ambiente esterno durante il periodo invernale, in quanto soffre molto il freddo ma è un cane che necessita comunque di una costane attività fisica.

La presenza di un giardino sarebbe l’ideale, non trascurando comunque di curare le sue esigenze di attività sportiva.

Curiosità :

  • Spesso viene considerato un Dobermann in miniatura ma nulla ha a che vedere con questa razza.
  • In passato il Pinscher e lo Schnautzer venivano considerati due varianti della stessa razza e denominati Pinscher a pelo raso il primo e Pinscher a pelo duro il secondo.

Andatura :

L’andatura ottimale è il trotto. Il dorso rimane piuttosto fermo durante il movimento che si presenta elastico e fluente.

I posteriori danno una forte spinta e gli anteriori si estendono in avanti facendo si che nel movimento si copra molto terreno.

Padrone ideale :

Il padrone ideale deve essere esperto e molto fermo nell’addestramento in quanto il Pinscher tende ad essere testardo e a non seguire le regole, soprattutto se non ben addestrato durante l’età adolescenziale.

Prodotti consigliati
Conversazioni nel Gruppo Pinscher
Allevamenti di Pinscher
4
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.