Dogue de bordeaux


1 su 5
1 su 5
4su 5
1 su 5
1 su 5
1 su 5
1 su 5

Il Dogue de Bordeaux è un cane agile, scattante, possente e molto intelligente. Affettuoso verso la famiglia, è un bravo guardiano e riesce ad incutere timore agli sconosciuti pur non essendo mai aggressivo.

Carattere:

Il Dogue de Bordeaux è un cane fedele e leale, molto affettuoso verso il padrone quanto coraggioso nel difenderlo in caso di pericolo. Il cane era utilizzato come cane da guardia o da combattimento ma non è naturalmente incline all’aggressività. È, al contrario, equilibrato e calmo.

Caratteristiche

  • Guardia, difesa e dissuasione
  • Gigante
  • 8-10 anni
  • 9-11 mesi
  • 60 cm - 68 cm
  • 58 cm - 66 cm
  • 50 kg - 58 kg
  • 45 kg - 52 kg
Aspetto generale

Il Dogue de Bordeaux è un cane di tipo molossoide brachicefalo. Molto robusto, ha le zampe corte ed un aspetto tarchiato ed atletico. La sua incredibile forza incute paura e timore in chi lo incontra.

Testa e collo
  • La testa è voluminosa, ampia e a forma trapezoidale ed ha delle particolari tughe profonde che vanno dalla parte interna dell’occhio al bordo labiale.
  • Il cranio è più ampio nei maschi che nelle femmine e la parte superiore è convessa da un lato all’altro.
  • La fronte è più larga che alta con un stop molto marcato.
  • Il tartufo è ampio, di colore simile a quello del manto ed è girato verso l’alto (rincagnato). Il muso è possente, ampio e non molto carnoso con la punta arrotondata che assume la forma di un quadrato.
  • Le mascelle sono ampie e possenti, con un prognatismo che caratterizza la razza e la mascella inferiore che si incurva verso l’alto. I denti sono forti e ricurvi, in particolar modo i canini.
  • Gli occhi sono ovali e ben distanziati tra loro, con un colore che va dal nocciola al bruno scuro.
  • Le orecchie sono abbastanza piccole, con il bordo anteriore aderente alle guance e l’attaccatura alta.
  • Il collo è forte e muscoloso, di forma cilindrica. 
Tronco e coda
  • Il corpo è solido e compatto, con un garrese marcato e il dorso ampio e muscoloso. Il rene è ampio e corto, con la groppa che diventa obliqua verso la parte terminale. Il torace è lungo e profondo, con le costole ben cerchiate e l’addome rilevato e fermo. La circonferenza del torace è di circa 25-35 cm.
  • La coda è spessa alla radice e si assottiglia leggermente verso la punta. È portata bassa ed è molto flessibile.
Arti

Gli arti anteriori sono molto muscolosi, con spalle possenti e braccia muscolose. Il gomito è sull’asse del corpo, non molto aderente al torace. L’avambraccio è inclinato verso l’interno, soprattutto quando il torace è molto ampio. Il metacarpo è potente e leggermente obliquo mentre i piedi appaiono forti, dalle dita compatte e con cuscinetti ben sviluppati. Gli arti posteriori sono robusti, con le cosce sviluppate e i muscoli ben evidenti. Le ginocchia sono leggermente in fuori e il garretto è corto e nervoso. I piedi sono più lunghi di quelli anteriori e non sono graditi speroni.

Arti

Il pelo è corto, morbido al tatto e molto sottile.

Arti

Il mantello è monocolore e può essere fulvo, con diverse sfumature. Le macchie bianche sono permesse ma devono essere piccole e trovarsi sul petto e sulle estremità degli arti. La maschera nera può avere delle carbonature sul cranio, sulle orecchie e sul collo ed il tartufo è nero. La maschera marrone si abbina al tartufo marrone e possono esserci carbonature marroni sul resto del viso. Quando il cane non ha la maschera il mantello è fulvo e la pelle è rossa. Il tartufo spesso è rossastro.

Cenni storici :

Il Dogo di Bordeaux è una delle più antiche razze francesi, che discendono dall’Alano. Il Dogo è un cane di cui non si ha traccia fino al XIX secolo quando, in Aquitania, la razza si diffuse per la caccia di cinghiali e per i combattimenti clandestini. Non di rado il Dogo veniva utilizzato anche come cane da guardia della proprietà e del bestiame. Nel 1863 la razza venne iscritta ad una mostra canina di Parigi. Durante la seconda guerra mondiale il Dogo di Bordeaux rischiò l’estinzione e solo in seguito fu allevato dagli estimatori della specie ed iscritto alla FCI.

Stile di vita :

Il Dogue de Bordeaux è un cane che ama la vita all’aria aperta e preferisce vivere in case ampie, con giardino o terrazzo. In caso di vita in appartamento, è opportuno concedergli diverse passeggiate durante il giorno.

Patologie :

Non ci sono particolari patologie che interessano la razza.

Curiosità :

Il Dogue de Bordeaux ha partecipato ad una nota serie tv americana, Tequila e Bonetti, interpretando proprio il cane fedele dell’investigatore. Il cane era doppiato da Ferruccio Amendola.

Andatura :

L’andatura è spedita ed elastica. Quando il cane cammina il movimento è ampio e aderente al terreno. Il posteriore spinge il resto del corpo e l’allungo è buono soprattutto durante il trotto che resta la sua andatura preferita. Il galoppo è invece breve e la razza ha una buona abilità nella corsa.

Padrone ideale :

Il padrone ideale è una persona determinata, che sappia impartire gli ordini poiché la razza tende ad essere dominante. 

Conversazioni nel Gruppo Dogue de bordeaux
Allevamenti di Dogue de bordeaux
10
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.