Bovaro dell'appenzell


4 su 5
3 su 5
2su 5
4 su 5
4 su 5
4 su 5
4 su 5

Il Bovaro dell’Appenzell è un cane vivace, allegro e molto affettuoso. Amante della sua indipendenza, mal tollera la vita in appartamento e preferisce spazi ampi in cui poter correre e giocare, anche in compagnia di altri animali.

Carattere:

Il Bovaro dell’Appenzell è un cane molto vivace, allegro e coraggioso. Non mostra segni di paura ma è diffidente verso gli estranei ed è un guardiano davvero incorruttibile. 

Caratteristiche

  • Per la conduzione degli animali, cane da pastore, da guardia e da fattoria; al giorno d’oggi anche polivalente cane d’utilità e cane da famiglia.
  • Media
  • 12 - 15 anni
  • 9-11 mesi
  • 52 cm - 56 cm
  • 50 cm - 54 cm
  • 22 kg - 32 kg
  • 22 kg - 32 kg
Aspetto generale

Il Bovaro dell’Appenzell è un cane tricolore, di taglia media e molto armonioso nelle sue parti. La struttura fisica è muscolosa e il cane è molto agile. 

Testa e collo
  • La testa è proporzionata al corpo con cranio piuttosto largo e stop lievemente pronunciato.
  • Il muso, di media potenza, ha canna nasale diritta e si assottiglia verso la fine con tartufo di colore nero o marrone (a seconda del colore del mantello). Le labbra sono ben aderenti ed asciutte.
  • La dentatura è regolare e completa con una chiusura a forbice (la tenaglia è tollerata).
  • Gli occhi hanno piccole dimensioni e forma a mandorla con il colore che va dal marrone scuro a marrone più chiaro.
  • Le orecchie hanno attaccatura alta e laterale, pendenti. Hanno forma triangolare e risultano leggermente arrotondate verso l’estremità.
  • Il collo è corto ma robusto.
Tronco e coda
  • Il corpo è compatto con dorso medio e diritto. La groppa è corta ma con buona muscolatura. Il torace  robusto, compatto ha il petto ben sviluppato. La regione lombare è corta ma molto muscolosa.
  • La coda, di media lunghezza, ha un’attaccatura alta ed è ricoperta di peli. In movimento è portata arrotolata ad anello.
Arti

Gli arti anteriori hanno un’ossatura solida e ottima muscolatura. La scapola è lunga ed obliqua con braccio della stessa lunghezza e gomiti ben aderenti. L’avambraccio è diritto ed asciutto.

Gli arti posteriori, anch’essi molto muscolosi, sono diritti e paralleli. La coscia è relativamente lunga con garretto piuttosto alto. I piedi sono corti con dita ben chiuse ed arcuate e cuscinetti solidi.

Arti

Il pelo del Bovaro dell’Appenzell è doppio, ben aderente alla pelle e lucente. Il sottopelo è di colore nero, marrone o grigio ed è molto fitto. Il pelo può essere leggermente ondulato.

Arti

Il colore del manto può essere di fondo nero o marrone avana, con delle marcature ruggine e bianche. Sugli occhi ci sono piccole macchie di colore ruggine, così come sul petto, sulle guance e sugli arti. Sul mantello ci possono essere 3 macchie bianche di cui una è una striscia che dal cranio arriva alla canna nasale, una va dal mento al petto e un’altra è sui piedi. Sulla punta della coda ci può essere una macchia bianca, così come sulla nuca e in mezzo al collare.

Cenni storici :

Il Bovaro dell’Appenzell è un cane molto utilizzato per la guardia del gregge e della proprietà e viene descritto per la prima volta in un libro, “Tierleben des Alpenwelt” ovvero “la vita degli animali sulle Alpi” del 1853. Nel 1895 il capo delle guardie forestali Max Sieber fece quanto in suo potere per la salvaguardia del bovaro dell’Appenzell. Nel 1914 il Professor Albert Heim redasse il primo standard di razza del Bovaro dell’Appenzell.

Stile di vita :

Il Bovaro dell’Appenzell è un cane che ama la vita all’aria aperta e non è indicato per vivere in appartamento.

Patologie :

Non ci sono particolari patologie che interessano la razza.

Curiosità :

Il Bovaro dell’Appenzell è un cane dinamico, al punto da essere perfetto per tutte le discipline dell’Agility.

Andatura :

Il Bovaro dell’Appenzell è un cane che ha  una falcata lunga e ampia, con una spinta dei posteriori. Nel trotto gli arti restano paralleli rispetto al piano mediano del corpo.

Padrone ideale :

Il padrone ideale del Bovaro dell’Appenzell è una persona che sappia impartire un’educazione coerente, senza l’uso di metodi troppo aggressivi.

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.