Bouledogue francese

(Bulldog Francese)

2 su 5
2 su 5
3su 5
2 su 5
2 su 5
2 su 5
2 su 5

Il Bouledogue Francese ha un’attitudine particolare per la guardia e la difesa personale. 

Carattere:

Il Bouledogue è socievole, vivace, giocherellone, sportivo, sveglio. Particolarmente affezionato al padrone e ai bambini.

Caratteristiche

  • Cane da compagnia, da guardia
  • Piccola
  • 12 - 14 anni
  • 8-10 mesi
  • 28 cm - 31 cm
  • 28 cm - 31 cm
  • 10 kg - 14 kg
  • 8 kg - 14 kg
Aspetto generale

Il Bouledogue Francese è un tipico molossoide di piccola taglia.

Si presenta possente, corto, compatto in tutte le sue proporzioni, con muso corto, naso rincagnato, orecchi eretti e una coda naturalmente corta.

Testa e collo
  • Il cranio è largo con fronte molto bombata.  Lo stop risulta profondamente accentuato.
  • Il muso è molto corto ed ampio con tartufo largo e corto e labbra spesse e di colore nero.
  • La mascella è ampia e squadrata, potente con dentatura regolare.
  • Gli occhi, inseriti bassi, sono grandi e di colore scuro.
  • Le orecchie, ampie alla base, sono di misura media e arrotondate all’estremità-
  • Il collo è corto e appena arcuato. Non presenta giogaia.
Tronco e coda
  • Il corpo ha linea superiore che si alza progressivamente con dorso ampio e muscoloso e rene corto. La groppa è obliqua mentre il torace, cilindro, è ben disceso. Il petto è ampio.
  • La coda, corta, è inserita bassa. Spessa alla base è ritorta e si assottiglia in punta.
Arti

Gli arti anteriori, verticali e paralleli, hanno spalla corta e spessa con braccio corto e gomiti aderenti al corpo.

Gli arti posteriori, muscolosi, sono più lunghi degli anteriori con gambe verticali e parallele, coscia muscolosa e garretto disceso.

I piedi, da gatto, sono rotondi ed hanno piccole dimensioni.  Le dita sono compatte con unghia corte e cuscinetti duri.

Arti

Il pelo del Bouledogue Francese è raso, fitto, lucido e soffice.

Arti

Il mantello del Bouledogue Francese può avere un colore fulvo uniforme, striato o no, con macchie limitate (bringée); fulvo, striato o no, con macchie di media grandezza o predominanti (caille).

Cenni storici :

Probabilmente uscito, come tutti i mastini, dai molossi dell’Epiro e dell’Impero Romano, parente del Bulldog della Gran Bretagna, degli Alans del Medio Evo, dei mastini e piccoli cani tipo mastino della Francia, il Bouledogue che conosciamo è il prodotto dei diversi incroci fatti da entusiasti allevatori nei quartieri popolari di Parigi negli anni 1880. A quell’epoca, da cane di scaricatori, macellai e cocchieri dei mercati generali (le Halles), seppe conquistare l’alta società e il mondo degli artisti col suo aspetto fisico tanto particolare e il suo carattere. Si propagò rapidamente. Il primo Club di razza fu fondato nel 1880 a Parigi. Il primo registro di iscrizioni è del 1885 e il primo standard fu fissato nel 1898, anno in cui la Société Centrale Canine riconobbe la razza di Bouledogue Français. Il primo cane di questa razza venne presentato in esposizione nel 1887. lo standard fu modificato nel 1931-1932 e nel 1948; fu rivisto nel 1986 da Reant e R.Triquet (pubblicazione FCI 1987), poi nel 1994 dal comitato del Club del Bouledogue Français con la collaborazione di R.Triquet.

Stile di vita :

Il Bouledogue Francese ha bisogno di spazio in cui giocare e correre liberamente. È sconsigliato però fargli compiere molta attività fisica nei periodi particolarmente caldi. A causa della canna nasale molto corta, il Bouledogue può riscontrare problemi respiratori.

Patologie :

Il Bouledogue Francese ha delle difficoltà nella respirazione accentuate dal caldo e dall'attività fisica. Sono frequenti, inoltre, disturbi digestivi e dermatologici. 

Curiosità :

In caso di parto, il Bouledogue Francese potrebbe avere delle complicazioni che richiederebbero il ricorso al parto cesareo. Ciò in conseguenza al fatto che i cuccioli appena nati hanno la testa molto più grande rispetto al corpo.

Andatura :

Il Bouledogue Francese ha un’andatura costituita da un movimento sciolto. Gli arti si muovono paralleli al piano mediano del corpo.

Padrone ideale :

Nonostante il suo aspetto dica il contrario, il Bouledogue Francese è dolce e buono col suo padrone. Quest’ultimo non avrà difficoltà nell’educarlo. Dovrà, però, prestare attenzione durante i giochi ed evitare nei primi 12/18 mesi di vita di sottoporre le articolazioni a sollecitazioni eccessive (ad esempio salti, scale). Le sollecitazioni verticali, infatti, possono causare danni ai legamenti.

Varianti della razza

Prodotti consigliati
Conversazioni nel Gruppo Bouledogue francese
Allevamenti di Bouledogue francese
30
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.