Bloodhound chien de saint-ubert

(Bloodhound)

1 su 5
1 su 5
4su 5
1 su 5
1 su 5
1 su 5
1 su 5

Il Bloodhound de Saint Hubert è un cane di taglia grande dolce, attivo e molto intelligente. Tra i segugi è il più grande ma anche il più coccolone ed il più indicato a vivere con gli altri animali per il suo spirito estremamente pacifico.

Carattere:

Il carattere del Bloodhound de Saint Hubert è dolce, calmo e molto gentile. Il cane è socievole anche con gli estranei, tollerante verso gli altri animali e molto testardo. Con il padrone il rapporto è di fiducia e lealtà e il cane ama le coccole. Non risulta mai aggressivo e non è un grande abbaiatore.

Caratteristiche

  • Segugio di “grande vénerie”, cane da pista e anche da compagnia. 
  • Gigante
  • 10 - 12 anni
  • 8-10 mesi
  • 66 cm - 69 cm
  • 58 cm - 64 cm
  • 46 kg - 54 kg
  • 40 kg - 48 kg
Aspetto generale

Il Bloodhound de Saint Hubert è un cane da caccia di grande taglia possente, forte e dalla muscolatura importante. Le sue linee sono armoniose e il cane non è pesante ma riesce, al contrario, a muoversi con agilità. La pelle abbondante è una caratteristica della razza, con delle pieghe che risultano simpatiche e danno un’idea di dolcezza.

Testa e collo
  • La testa e imponente e maestosa, tanto da diventare la caratteristica principale della razza. Risulta stretta rispetto alla sua lunghezza e lunga in proporziona al resto del corpo. La canna nasale è
  • parallela alla linea superiore prolungata della fronte. Il cranio è alto e lungo con arcate
  • sopraccigliari poco prominenti. Lo stop é poco marcato.
  • Il muso é lungo come il cranio e largo vicino alle narici, con tartufo largo dalle narici ben aperte di colore nero o marrone. Le labbra sono molto lunghe e cascanti, con bordo ben pigmentato, nero o marrone.
  • La mascella é forte con dentatura completa e chiusura a forbice. Le guance sono magre e scavate.
  • Gli occhi, di media grandezza, sono di colore bruno scuro o di color nocciola.
  • Le orecchie, ricoperte di corto pelo, sono sottili con padiglioni molto lunghi.
  • Il collo é lungo e molto muscoloso. É presente una giogaia doppia.
Tronco e coda
  • Il corpo ha linea superiore ed inferiore quasi parallele con garrese lievemente marcato. Il dorso é diritto e largo con rene corto e forte. La groppa risulta molto muscolosa con torace di forma ovale e cassa toracica abbastanza lunga. I fianchi sono pieni e discesi, le costole ben cerchiate.
  • La coda é lunga e spessa, dall'attaccatura alta. La coda si assottiglia gradualmente verso l'estremità.
Arti

Gli arti anteriori sono, nell'insieme, molto muscolosi e diritti, perfettamente paralleli. La spalla é lunga e obliqua, non pesante, con braccio lungo e che forma buona angolazione con la spalla. Il gomito é ben aderente mentre l'avambraccio é diritto con forte ossatura. I piedi anteriori sono compatti e solidi con dita arcuate e chiuse. I cuscinetti sono spessi e solidi con unghia corte.

Gli arti posteriori, solidi ed in armonia con quelli anteriori, hanno coscia lunga e muscolosa. Il ginocchio é ben angolato mentre il garretto é solido e disceso. I piedi posteriori non presentano differenze rispetto a quelli anteriori.

Arti

Il pelo è corto, denso e molto duro, così da permettere al cane da resistere alle intemperie. Sulla testa il pelo è corto e morbido, così come sulle orecchie mentre sulla coda il pelo si allunga visibilmente.

Arti

Il manto del Bloodhound de Saint Hubert può essere:

Bicolore nero focato

Monocolore fulvo

Bicolore fegato focato

I colori del manto non sono sempre distinti bene per cui ci possono essere peli più chiari o più scuri in diverse zone. Anche negli esemplari fulvi monocolori il fulvo può essere più o meno chiaro. Il bianco sul petto, sulle dita e sulla coda è tollerato ma non desiderabile.

Cenni storici :

Il Bloodhound de Saint Hubert (o Chien de Saint Hubert) è un segugio di taglia grande che ha origini molto remote.

Il cane è da secoli conosciuto per il suo incredibile fiuto ed è stato allevato dai monaci dell’Abbazia di Saint Hubert da cui prende il nome.

Per quanto riguarda la discendenza, molto probabilmente il Bloodhound de Saint Hubert discende dai segugi neri e focati che il monaco Hubert nel VII secolo utilizzava per andare a caccia.

I primi esemplari di Bloodhound de Saint Hubert erano di colore nero e solo qualche tempo dopo arrivarono esemplari nero-focati. 

Il termine Bloodhound con cui vengono definiti significa in inglese “razza pura” e sta ad identificare quegli esemplari che giunsero in Inghilterra e che venivano solo da  razza pura.

Negli Stati Uniti d’America il Bloodhound de Saint Hubert si diffuse solo più tardi e venne impiegato nella ricerca degli schiavi fuggiti per il suo incredibile fiuto. Esistono alcuni esemplari completamente bianchi chiamati Talbot.

Stile di vita :

Lo stile di vita del Bloodhound de Saint Hubert è attivo ma il cane si adatta bene ad ogni ambiente. Le passeggiate giornaliere sono importanti, anche per contrastare il rischio di obesità nei cani che vivono in appartamento.

Patologie :

  • Displasia dell’anca
  • Obesità
  • Atrofia Progressiva della Retina (PRA)

Curiosità :

Il cane, per il suo aspetto simpatico, è stato utilizzato anche in un cartone famoso della Walt Disney, Cenerentola dove il cane “Tobia” era in perenne lotta con Lucifero, il gatto dispettoso.

Andatura :

L’andatura del Bloodhound de Saint Hubert è regolare con un trotto elastico e sciolto. Rispetto agli altri segugi il cane ricopre maggior terreno, rollando e con i posteriori che danno una buona spinta. Gli arti si muovono in maniera parallela con la coda portata alta.

Padrone ideale :

Il padrone ideale è una persona che presta molta attenzione all’animale, che lo coccola e che gli dedica molto tempo. L’educazione deve essere mirata, fin da cucciolo, poiché la razza si distingue per la sua tenacia e la sua incredibile testardaggine.

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.