Il parto: un'esperienza incredibile.

Il parto: un\'esperienza incredibile.

Vi è mai capitato di poter vedere una cagna partorire dei bellissimi e piccolissimi cuccioli? Il parto è un'esperienza che non potreste mai dimenticare, certo bisogna avere lo stomaco forte ma, chi ce l'ha rimarrà con delle belle emozioni nella mente.

Se vi capita ci avere una cagna incita o conoscere qualcuno che ce l'ha e vorreste assistere a questo miracolo della natura, tenetevi pronti appena il veterinario dirà che il parto è imminente.

Un padrone che deve prepararsi ad accogliere dei cuccioli dovrà controllare che  nella cuccia non ci siano cuscini o altre cose che possano essere pericolose per i piccoli.

Quando la cagna comincerà a strofinarsi per terra e a perdere l'appetito allora potrete pensare che il parto è molto vicino.

Calerà la sua temperatura corporea, vomiterà e sarà agitata perché sarà consapevole che  il momento di partorire si sta avvicinando.

Ovviamente il parto degli animali è quasi sempre una cosa che avviene molto naturalmente e senza il bisogno che qualcuno li aiuti.

Quanto dura il parto di un cane?

Il parto durerà circa quattro ore, in relazione al numero di cuccioli che la cagna ha in pancia. Dopo le prime contrazioni, il piccolo sarà fuori e sarà la mamma stessa a rompere il sacco e il cordone ombelicale.

Vedi video: Pinscher che partorisce

Per l'appunto vi dicevo che bisogna avere uno stomaco forte perché non tutti riusciranno a sopportarne la vista, anche se si tratta di un miracolo.

Infatti la cagna mangerà la sua stessa placenta e questo le farà anche bene per quanto riguarda la prima formazione di latte materno!

Potrebbero esserci delle complicazioni per cui dovrà intervenire il veterinario ma questo non è detto che accada. Dopo aver partorito tutti i piccoli la mamma li pulirà e li metterà nella posizione giusta per allattarli.

In alcuni casi potrebbe anche succedere che la cagna non si occupi dei suoi cuccioli e non elimini né il sacco né il cordone.

In quelle situazioni, le persone che sono presenti devono intervenire: bisognerà che si attivino con delle forbici disinfettate, si facciano coraggio e taglino il cordone ad un paio di centimetri di spazio dalla pancia.

Subito dopo dovranno legarlo con un filo, prendere il piccolo, metterlo con la testa in giù e muoverlo in modo che cominci a respirare correttamente.

Se questo non accade, bisognerà mettere il cucciolo in una bacinella con dell'acqua con una temperatura pari a 40° C.

In questo modo si dovrebbe riuscire ad attivare la circolazione del sangue. In casi rari potrebbe essere necessaria una procedura di respirazione artificiale.

Dopo tutta questa fatica, o vostra e/o della cagna, bisognerà preparare un ambiente consono alla situazione.

Magari utilizzando un tappeto morbido e mettendolo vicino alla cuccia in modo che la mamma si riposi.

Se tutto va bene la cagna si rimetterà presto e curerà al meglio i suoi cuccioli. In altri casi, se notate che mangia poco, integrate i suoi pasti con delle vitamine, se invece si tratta di una cagna di piccole dimensioni, integrate i suoi pasti con calcio ed oligoelementi.

Consigli alimentazione cane in gravidanza:

Per qualsiasi difficoltà consultate il veterinario.

Commenti

Prodotti consigliati
-15%
€ 27.00 € 31.80
-10%
€ 24.20 € 26.90
-10%
€ 10.35 € 11.50
-10%
€ 19.80 € 22.00
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.