Oggi  
  • A Maria Bianchi piace un commento di Mario Iazzetta
    Grazie mille per i consigli..
    2 giorni fa 28 feb 2024
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Per essere certo che sia un maltese serve un pedigree. Si vedono tantissimi maltesi fuori standard di 7/8 Kg o addirittura col pelo riccio, pagati a poco ma son meticci
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Molti cuccioli sì, alcuni li hanno a pois, o uno tutto nero, uno tutto rosa.. insomma dipende. Ho una mix setter che tuttora dopo tre anni li ha ancora in parte rosa
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Questa non è una particolarità del maltese, ma una caratteristica che accomuna tanti cuccioli, meticci compresi
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    https://www.enci.it/media/2337/065.pdf Basta consultare il sito enci, qui troverai lo standard. Ps. Se hai intenzione di acquistarne uno affidati ad un allevamento riconosciuto :)
    3 giorni fa 27 feb 2024
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Ps. Fate tanta, tantissima attenzione a reni e fegato. Purtroppo la terapia per il cuore è necessaria e indispensabile, ma va ad intaccare questi due organi. Magari informati bene per supportarli con qualche integratore
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Purtroppo l’insufficienza della valvola mitralica è degenerativa e non c’è una cura. Io al momento ho un cane di grado B1 totalmente asintomatico ma ne ho avuta una che è arrivata fino al grado D che è il più grave. Tutto dipende dal cane e da quanti anni è insufficiente. Quando io scoprì che la mia fosse cardiopatica il veterinario mi aveva addirittura detto che “sarebbe morta di vecchiaia e non per la malattia” invece se per anni eravamo riusciti a tenerla sotto controllo senza problemi (tranne la tosse cardiaca), si è aggravata nel giro di 4 mesi: d’apprima edema polmonare, poi rottura delle corde tendinee e sincopi. Purtroppo l aspettativa di vita è soggettiva, dunque dovresti chiedere al tuo veterinario, il consiglio che io posso darti è di rispettare minuziosamente la terapia e di non sottovalutare mai i segnali del cane.
    8 giorni fa 22 feb 2024
  • A Maria Bianchi piace un commento di Susanna Bernabei
    Grazie, ho chiesto. Mi è stato risposto che è il loro protocollo
    13 giorni fa 17 feb 2024
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Magari qualcosa l’ha portato a pensare che potesse esserne infetto: i cuccioli, i cani anziani o quelli con un sistema immunitario compromesso sono più soggetti. Diarrea frenquente o anche un semplice dimagrimento? O ancora nella vostra zona ci sono stati tanti casi di giardia e quindi voleva escluderlo? Questa è una domanda che dovresti fare al tuo veterianario, generalmente l’esame delle feci va fatto di prassi per i classici parassiti intestinali, quello della giardia è più “specifico” e viene fatto in presenza di uno o più sintomi come il vomito o le feci molli (perlomeno il mio veterinario ha sempre fatto così).
    16 giorni fa 14 feb 2024
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Difficile da dire così, potrebbe essere allergia a qualcosa contenuta nelle crocchette, o da contatto (magari un detersivo per pavimenti o che usi per lavare la cuccia) o ancora ambientale..
    18 giorni fa 12 feb 2024
  • Maria Bianchi ha commentato un post
    Ciao, dovresti postare la foto degli ingredienti, generalmente sono sul retro della confezione
    21 giorni fa 9 feb 2024
  • Maria Bianchi ha commentato un post
    Ciao, scegliere un cane del genere quando non si ha esperienza con i cani non è stata una gran bella idea, questi sono cani impegnativi sia come taglia che come carattere. Voglio complimentarmi con te (perché generalmente la gente che sceglie un cane del genere è convinta che con l’ammore si risolvano tutti i problemi) per aver scelto sin da subito di intraprendere un percorso con un professionista. Due considerazioni da fare: la figura dell’educatore è nata da poco più per scopi di marketing che di altro, di solito sono persone che con un corso di 500 ore tra teoria e pratica ottengono un attestato che gli permette di lavorare. Mi è sembrato infatti di capire che nonostante questo percorso tu non abbia risolto questo problema, ebbene assicurati che questo corso che intraprenderete sia diretto da un Addestratore cinofilo (perché c’è differenza), sarà lui ad insegnarti come stabilire una relazione con il tuo cane, in che modo gestirlo e come risolvere i tuoi problemi. Spesso tra cane e proprietario il problema è che non c’è rapporto tra i due e non parlo di coccole e affetto. Ormai il mondo della cinofilia è una giungla e si deve attentamente scegliere il professionista a cui affidarsi, scegli l’addestramento tradizionale e diffida da questi sapientoni tutto ammore e pettorine. Per il resto segui alla lettera ciò che ti verrá insegnato e vedrai che i risultati ci saranno. Mi rendo conto che non hai preso un cane facile, non vedrai miglioramenti dall’oggi al domani, ma lavorandoci sodo e senza demordere vedrai che soddisfazioni!
    25 giorni fa 5 feb 2024
  • Maria Bianchi ha commentato un post
    Goditi il tuo cane e basta, spero solo non sia stato pagato come cane di razza perché in quel caso siete stati truffati
    Maria Bianchi ha commentato un post
    Sembra la solita scusa da cagnaro, fare un pedigree ha un costo irrisorio..se non vedi somiglianza ed effettivamente si nota, è perché hai un meticcio. Senza pedigree (a questo punto nemmeno i genitori lo avevano e ti hanno detto una scusa) possibilmente il nonno di questo cane era di “razza x” o meticcio ma noi questo non possiamo saperlo.
    26 giorni fa 4 feb 2024
  • Maria Bianchi ha commentato un post
    Ha il pedigree? Se si hai un cane di razza, se no hai un bellissimo meticcio che assomiglia ad uno spitz. Ps. L’unico documento che attesta se il cane è di razza è il pedigree, il parere del veterinario in questo caso non conta.
    27 giorni fa 3 feb 2024
  • A Maria Bianchi piace un commento di FEDERICO LEASO
    Prima di prendere un cane è fondamentale informarsi sulle procedure, sui propri diritti e i propri doveri. Senza questi comportamenti si incorre in problematiche che possono portarci a delle multe salate. Il Friuli è la regione in Italia con il MASSIMO controllo (tanto di cappello) e la regione Veneto è stata da me esortata ad adottare le stesse metodologie della regione confinante per prevenire e reprimere quella sorta di pseudo allevatori/cagnari/evasori fiscali che continuano ad inondare il territorio di PROBLEMI a 4 zampe con il benestare di certi veterinari che stranamente non vedono nulla. SOLUZIONE: 1)Contattare il venditore (sperando che ci presti attenzione visto che si è preso i soldi ... e magari anche in nero.. e non c'è nulla che tracci il fatto). 2)Invitarlo a presentarsi (tramite raccomandata o pec) presso un veterinario professionista conosciuto su una piazza diversa dal luogo di vendita per la denuncia di cucciolata e l'apposizione dei microchip (situazione nella quale il venditore verrà automaticamente multato). 3) Intimargli che se non lo farà verrà denunciato alla procura, all'ulss regionale, alla guardia di finanza e pure al Comune di residenza. NB: LE DENUNCE/GLI ESPOSTI VANNO FATTI PERCHE' QUESTA GENTE DEVE ESSERE PERSEGUITA SENZA SE E SENZA MA. 4) Sperare che il venditore scelga il male minore ben cosciente che altrimenti i riflettori saranno puntati su di lui e soprattutto sui veterinari che lo assistono sulla piazza. Tutto ciò... haimé... denota una sua TOTALE incapacità di valutare un buon compagno. Perciò, non lo prenda come un rimprovero ma... se compro una panda e la pago 40 mila euro per poi scoprire che non ha il libretto di circolazione e ha dei gravi problemi al motore prima di tutto dovrei prendermela con me stesso perché ho fatto un GRAVE ERRORE. Se non ho le conoscenze o la capacità di fare una scelta IMPORTANTE allora devo avere l'umiltà di rivolgermi ad un professionista che mi dia una consulenza. A volte è il veterinario sotto casa oppure un allevamento ufficiale Enci vicino a dove si abita. Cordialmente.
    28 giorni fa 2 feb 2024
  • A Maria Bianchi piace un commento di lina caturano
    Castralo
    29 giorni fa 1 feb 2024
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Ciao, ho un cane con lussazione della rotula di grado 1, non abbiamo fatto molto solo un ciclo di integratori. Lei zoppica solo raramente, molto raramente, anche se il veterinario ci ha avvisato che probabilmente in futuro, qualora si presentassero problemi o comune si aggravasse avrà bisogno di un’operazione e tutto quello che ne segue. Il fratello invece è stato operato perché di frequente presentava zoppia e dolore, dopo aver fatto tutti gli accertamenti si è deciso di proseguire chirurgicamente
    32 giorni fa 29 gen 2024
  • A Maria Bianchi piace un commento di elena la bella
    American o English è lo stesso! sono cani con un'aggressività elevata verso gli altri cani, e per il bene della piccola vecchietta, te lo sconsiglio vivamente! Non vorrei che succedesse l'irreparabile!!!
    37 giorni fa 24 gen 2024
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Pagare un meticcio? xD…. Evitiamo. Non so se lo faranno onestamente
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Ciao, cedere cani senza microchip è ILLEGALE. Se hai preso un simil razza e quindi non ha pedigree hai un meticcio e se l’hai pagato come cane di razza anche questo non è legale. Inoltre il microchip va messo entro i 60 giorni dalla nascita del cucciolo. Puoi informarti nell’asp della tua zona e vedere se te lo mettono lì
    39 giorni fa 22 gen 2024
  • Maria Bianchi ha commentato un post
    Dietro al problema dell’otite ci sono spesso altre problematiche come le allergie. Esperienza in merito a che tipo di otite? Cos’hai provato? Ci sono pochi dettagli per poterti aiutare
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Bah sono stata a contatto con tantissimi cani (malati, randagi, pulciosi ecc), anche da bambina e non ho mai preso nulla. L’unica cosa che mi viene da dire è di non far entrare la bimba a contatto con le feci del cane e di lavarle spesso le mani. Evitare che il cane sporchi a casa e se dovesse capitare disinfettare bene. Per il resto i farmaci deve consigliarteli un medico/ pediatra qualora ce ne fosse di bisogno.
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Se il cane ha chip in ogni caso puoi denunciare il proprietario, se non dovesse essere della signora comunque il cane deve essere tolto da lì in quanto pericoloso. Se poi potete dimostrare il fatto che il cane sia suo il discorso cambia. In ogni caso dovresti rivolgerti ad un legale
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Certo che sì se non erro per omessa custodia, se ci sono telecamere in zona meglio ancora
    58 giorni fa 3 gen 2024
  • A Maria Bianchi piace un commento di FEDERICO LEASO
    Le possibilità sono due. La prima: trattieni il cane e chiami i vigili che faranno una multa salata al proprietario e lo restituiranno dopo l'identificazione da microchip presso il canile di competenza. La seconda, in questo caso bisogna rilevare un danno, dunque sporgi denuncia alle forze dell'ordine per il danno subìto e segnali che il cane in questione è probabilmente di proprietà di pinco pallino. A questo punto le forze dell'ordine andranno ad indagare dal proprietario. Se avrai prova di effettiva fuga dell'animale potrai portare a suffragio della tua denuncia foto/filmati (occhio perché le telecamere di zona vanno segnalate indicando orario e ubicazione poiché trattengono i filmati non oltre i 7 gg generalmente) e il proprietario darà una spiegazione all'accaduto fornendo sue personali dichiarazioni. Se il proprietario negherà la fuga del cane avere una documentazione fotografica aiuterebbe a farlo incorrere in sanzioni anche più gravi come la falsa testimonianza. Fatto ciò, se tutto andrà correttamente nel secondo caso il querelante/parte attorea potrà chiedere un risarcimento per i danni subiti. Se non ci sono danni subiti la denuncia viene archiviata se non vengono segnalati altri episodi degni di nota da altri soggetti/testimoni. Il fatto che un pastore tedesco aggressivo circoli indisturbato in un quartiere è comunque un argomento da sollevare alle forze dell'ordine in quanto ciò andrebbe a creare un ammonimento al proprietario di fronte ad eventuali futuri possibili accadimenti e ad aggravarne la responsabilità se questi sfociassero poi in un danno ben più grave di quello che mi sembra sia stato descritto sopra. (Non che il morso in sè sia un danno lieve... anzi potrebbe pregiudicare la crescita di un cucciolo... ma un morso ad un bambino sarebbe realmente un danno enorme considerata la mandibola di un pastore e la capacità di difesa di un minore). Cordialmente. Federico L.
    58 giorni fa 3 gen 2024
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Per la questione alimentare dovresti rivolgerti ad un nutrizionista. Per quanto riguarda il pelo ossidato so che l’argento colloidale è ottimo. Anch’io ho avuto un cane bianco con lo stesso problema, il vet mi prescriveva un prodotto ma ormai è fuori produzione da anni
    59 giorni fa 2 gen 2024
  • A Maria Bianchi piace un commento di Alessandro Borgogno
    Grazie Maria, mi informo
    66 giorni fa 26 dic 2023
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    In realtà avevi tu qualcosa da imparare ma voi cagnari purtroppo non volete sentire. Il forum serve anche a fare informazione, quella corretta.
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Cancella pure i commenti. …. xD
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Mi viene in mente il Bolognese, cane da compagnia, istinto predatorio pari a zero, peloso, necessita di toelettatura ma non perde peli in casa, non sbava. Non è pigro ma nemmeno eccessivamente energico. Se lo prendi in un buon allevamento chiedi se i genitori sono testati sulle patologie ereditarie (oculopatie e lussazione della rotula ad esempio) ma che io sappia sono cani abbastanza sani di per se.
    66 giorni fa 26 dic 2023
  • Maria Bianchi ha commentato un post
    Il peso varia da cane a cane. Perché questa domanda?
    67 giorni fa 25 dic 2023
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Ps. So che ai nostri amici a quattro zampe può essere somministrata l’erba spaccapietre (la stessa che prendiamo noi umani che soffriamo di calcoli renali) e ha dei benefici. Potrebbe aiutare, ovviamente chiedendo sempre un parere veterinario
    76 giorni fa 16 dic 2023
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Rivolgiti ad un nutrizionista e non fare di testa tua soprattutto se il cane ha patologie, rischi di fare solo peggio. In alternativa puoi fare SOLO industriale come ti hanno già consigliato
    77 giorni fa 15 dic 2023
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Ciao, il nutrizionista ai tempi mi spiegó che no, non c’è un cibo industriale per più patologie. Il mio cane ha insufficienza renale, ibd ed è allergico a tantissime cose. Il cibo renal ad esempio è buono per i reni ma non per l’IBD.. Stessa cosa gli altri mangimi tipo il gastrointestinal o l’ipoallergenico. La dieta casalinga è la scelta giusta. Un bravo nutrizionista deve formularla in base alle tue necessità e alle patologie del cane ed il bello è che con la casalinga puoi variare tantissimo: se per esempio al tuo cane non piace il manzo, si potrebbe comunque optare per il maiale o il cavallo (ma questo deve deciderlo il nutrizionista ovviamente), stessa cosa con le verdure. Cambia veterinario nutrizionista, scegline uno migliore e vedrai che piano piano risolverete
    106 giorni fa 16 nov 2023
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Allo stesso modo non va coccolato e rassicurato quando si esce di casa, per il cane quel distacco sarà ancora più pesante
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Esatto, cani particolarmente sensibili soffrono per questa cosa..
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Ho anch'io un cane diffidente e dal passato difficile. Si può lavorare? Assolutamente sì. Il cane diventerà” normale” al 100%? Credo proprio di no.. Dopo un lavoraccio (e per il quale si lavorerà a vita) la mia adesso ha totalmente smesso di andarsi a nascondere quando vengono ospiti in casa per esempio, ma se al mio rientro lei viene a farmi le feste e io per un motivo o per un altro non la calcolo, interpreta questo atteggiamento come non consueto, si spaventa e va a mettersi sotto il letto terrorizzata. Anche secondo me i tuoi genitori stanno gestendo il cane in maniera non consona alle sue necessità. Io ti consiglio di non forzarlo quando scappa via e di dire ai tuoi genitori di non “rassicurarlo” quando attua questi comportamenti, ad esempio: “ Piccolo non ti ricordi che è tua sorella? Dai non ti fa niente” mentre viene coccolato mentre ti guarda terrorizzato. Per me, “ l’equilibrio” raggiunto dal cane, si è incrinato con la tua assenza e questo lo ha destabilizzato. Ti consiglio di chiamare un professionista che valuti la situazione a casa e vi segua in questo percorso per il bene del cane prima di ogni cosa.
    Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Come ti hanno già detto, la soluzione è buttare le traversine e far fare i CANI ai cani. Se non si ha voglia di portarli fuori, esistono i gatti.. Le traverse vanno benissimo in caso di cani anziani, debilitati o malati. Per il resto il cane deve giustamente fare i suoi bisogni FUORI casa.
    108 giorni fa 14 nov 2023
  • Maria Bianchi ha commentato un post
    Spero che questo messaggio arrivi a tutte quelle persone che comprano cani solo perché sono “”belli”” o “rari”. Grazie!
    126 giorni fa 27 ott 2023
  • A Maria Bianchi piace un post di FEDERICO LEASO
    FACCIAMO CHIAREZZA SUL PEDIGREE..... tipo quello dei bassotti

    Ultimamente sento diverse persone chiedere per informarsi su questo documento.
    Cominciamo con l'affermare che in Italia il pedigree è SOLO rilasciato da ENCI.
    Qualsiasi altro pedigree non attesta che il cane è di razza.
    Questo significa che se ho comprato un cane in Australia e mi hanno rilasciato un pedigree Australiano devo essere certo che l'ente che ha rilasciato il documento sia a tutti gli effetti un Ente riconosciuto da Enci ed Fci altrimenti potrei incorrere in un grave errore. Con quel pedigree potrò poi trascrivere il soggetto sul libro Enci in Italia rivolgendomi al gruppo cinofilo a me più vicino.
    Non è così scontato che il pedigree sia ufficiale.
    Infatti, negli ultimi anni sono nate delle associazioni che si sono inventate di creare dei pedigree al loro interno con tutte le contraddizioni che poi ne nascono. Cosa significa? semplice... significa che queste associazioni operano fuori dall'unico ente deputato all'emissione dei pedigree di razza e già il fatto che abbiano l'arroganza e la supponenza di chiamarlo pedigree può trarre in inganno gli ignari potenziali acquirenti di un cane.
    Ovviamente qui nascono le contraddizioni e gli escamotage per inventarsi nuovi nomi e vi assicuro.. nei bassotti tedeschi ne ho viste di ogni.
    Se mi imbatto in un annuncio che scrive di "bassotti" oppure di "bassotti toy" oppure di "bassotti isabel" o anche di "bassotti piebald" in realtà mi scontro con chi decide di aggirare la norma perché se mi vendi un bassotto di razza lo definiremo in questi modi:
    Bassotto tedesco standard oppure nano oppure kaninchen dove la taglia è presunta fino alla misurazione da effettuarsi in una manifestazione enci con un giudice iscrivendo il cane in categoria "fuori concorso".
    I bassotti tedeschi si dividono inoltre in bassotti a pelo corto, pelo duro, pelo lungo.
    Tutto ciò è chiaramente scritto sul pedigree rilasciato dall'enci per i parenti mentre per il cucciolo la taglia sarà iscritta solo dopo la misurazione che sarà propedeutica per poter riprodurre il soggetto.
    La varietà piebald, la varietà isabella, tutte le colorazioni non conformi allo standard di razza redatto ed aggiornato.
    LO STANDARD DI RAZZA E' IL NUMERO 148 FCI AGGIORNATO AL MARZO 2022 perciò sicuramente potrebbe cambiare in futuro ma l'ultimo di riferimento è questo ed è consultabile da TUTTI sul sito istituzionale di Enci debitamente tradotto ... visto che per i bassotti tedeschi è un Tedesco a scriverli.
    Scritto ciò possiamo affermare con certezza che determinate tipologie di bassotti NON SONO RICONOSCIUTE E CI SONO DEI BUONI MOTIVI PERCHE' SONO LEGATI A DEI DIFETTI NON PERDONABILI.
    Andiamo a vedere perché non sono riconosciute?
    Prima è d'obbligo una premessa.

    Se valutate un cucciolo solamente perché vi sembra bello e coccoloso tutto quello che è scritto qui vi sembrerà inutile e dunque fate pure l'acquisto, fregatevene totalmente di chi fa selezione di razza professionalmente e seriamente. Cacciate fuori i soldi e portatevi a casa un problema più o meno grave.
    Se, invece, ritenete che la vostra vita e quella dell'essere vivente che vorreste con voi sono elementi importanti allora dovrete leggervi con attenzione il "libretto delle istruzioni" prima di portarvi a casa il vostro compagno.
    Questo vi dovevo... la distinzione radicale tra "consumatore attento" e "consumatore ingannato" ... e stò usando dei termini molto diplomatici.
    opppssss .... un appunto piccolo piccolo... se volete veramente bene al CONCETTO non andate a raccontare che "sono andato a salvare quel cucciolo" perché io non mi sognerei mai di andare da uno spacciatore a Milano per comprargli tutta la droga che ha in casa con la scusa di aver salvato 100 persone dalla dipendenza. Quello spacciatore si prenderà i soldi ... magari anche pochi e continuerà a fare lo spacciatore. Ergo.. i canili sarebbero vuoti se non ci fossero allevatori incapaci e acquirenti che credono di poter trattare un essere vivente come un paio di mutande sporche.

    Torniamo a noi e vediamo quali saranno mai questi difetti imperdonabili nella razza.
    Il fatto che abbia degli evidenti problemi alla schiena?
    Il fatto che abbia calcificazioni sulla coda?
    Il fatto che il cane sia aggressivo (nello specifico uno dei suoi genitori)?
    Il fatto che sia mancino oppure cagnolo?
    Il fatto che abbia una evidente giogaia sotto il mento?
    Il fatto che abbia un bulbo oculare deformato oppure soffra di p.r.a.?
    Il fatto che non abbia tutti i denti oppure che la chiusura della mandibola sia sbagliata?
    Il fatto che ci siano delle ernie?
    Il fatto che ci siano dei problemi al cuore?
    Il fatto che abbia altre malattie?
    MA STA COSA DEL COLORE COSA CENTRA CON I DIFETTI?
    Sì perché il colore di un cane dipende dalla genetica, dunque da dei geni conosciuti che, se accoppiati male, danno delle problematiche infinite alla vista, all'udito e pure alla pelle ...
    tutto per un semplice colore?
    Si!! se partorite un figlio albino provate a metterlo sotto il sole in spiaggia mezza giornata d'estate e sarà una tragedia.

    ... beh.. potrei farvi un elenco di pagine e pagine di problemi e non è detto che non ne nascano anche su un cane selezionato ma l'importante per l'allevatore che ne rileva uno o più è capire perché e andare a bloccare il problema rivalutando la sua linea con ovvie perdite economiche ma altrettanto ovvie garanzie sulla riproduzione.

    Tutto dipende dalla qualità dell'allevamento e dalle regole che questo segue.
    Se ci troviamo davanti a una persona che riproduce cani senza pedigree possiamo pensare che sia CAPACE di fare il suo lavoro?

    Proprio ieri sera mi è capitato di chiamare una pseudo allevatrice che al consiglio di fare il pedigree ai propri cani si è inalberata cominciando a fare domande e affermazioni per "arrampicarsi sugli specchi".
    Ecco... chi non sa fare il suo lavoro si arrampica sugli specchi fino a quando non gli chiedi di dimostrare il dato oggettivo che lui o lei non può dimostrare ma pretende che sia un assioma.
    Vi troverte davanti una persona che afferma che i propri cani sono tutti sani perché il veterinario li ha visitati 45 volte ....
    NIENTE DI PIU' FALSO.
    Il veterinario fa il suo lavoro ma una visita non rileva il genotipo di un cane perciò il veterinario può dire ascoltando il cuore se il cane ha un soffio o no ma non è a conoscenza della genetica dei parenti per poter affermare se quel cane potrà incorrere in cardiopatie o meno.
    L'esempio ancora più lampante è sulla p.r.a. Puoi avere davanti un cane sano che manifesterà la problematica fra anni ma oggi ... a 3 mesi risultare sano.
    Vi basta tutto questo per chiedere e pretendere almeno almeno almeno il pedigree??

    Pensate che non sia abbastanza?
    E' vero.. in molti casi non basta. Ci vuole la professionalità di una persona che conosca la razza. Magari una persona disinteressata che non abbia conflitti d'interesse con i potenziali venditori. La migliore delle ipotesi sarebbe quella di affidarsi a un esperto giudice enci e qui ... diciamolo... saprebbe darvi i migliori consigli.
    Chiaramente tali figure si possono trovare tutte sul sito di Enci ... toh.. guarda... tutto a portata di mano.
    Vi assicuro che i migliori giudici Enci specialisti di razza su quella razza hanno scritto libri e l'hanno pure allevata per un periodo. Certo.. fare il giudice enci e pure l'allevatore è un pò mission impossible perché .. diciamocelo... sono in giro ogni fine settimana in località diverse ma ... forse forse ... è il top.
    Cordialmente
    Federico L.
    leaso's selection

    Ps: spero non si offenda la pseudoallevatrice che sicuramente con la sua preparazione in agricoltura potrà fare delle ottime patate o delle splendide barbabietole ... ma per i bassotti.. forse c'è bisogno di preparazione in campo cinofilo...
    126 giorni fa 27 ott 2023
  • Maria Bianchi ha risposto ad una domanda
    Ciao, in merito a questa situazione purtroppo non so come aiutarti.. non ero a conoscenza del fatto che gli sbalzi di progesterone possano apportare questi danni. In ogni caso, ti consiglio anch’io, dato che questi veterinari ti sono sembrati poco chiari, di sentire il parere di altri medici. In ogni caso, considerata l’età del cane se il veterinario ritiene che può affrontare l’operazione è meglio sterilizzarla, specie se nel corso della sua vita ha avuto gravidanze isteriche. Prevenire è sempre meglio che curare, e al momento se la salute del cane lo consente faresti la scelta più giusta per lei.
    127 giorni fa 26 ott 2023
  • A Maria Bianchi piace un post di FEDERICO LEASO
    VOGLIO IL CANE GIUSTO PER ME.

    Spesso mi confronto con singoli e famiglie che hanno già fatto una scelta e mi rivolgono delle domande ex post. Non ho la lampada di Aladino e nemmeno la sfera magica per poter risolvere dei problemi ma diciamo che alle prime righe già ho la risposta bella e servita su un piatto d'argento in tanti casi di eclatante superficialità.
    La prima idea che mi sono fatto negli anni è che le generazioni cambiano atteggiamento nei confronti degli acquisti che affrontano e l'attenzione con cui scelgono è leggermente migliorata nelle età più giovani.
    La media comunque non è proprio incoraggiante perché la stragrande maggioranza di chi si appresta a prendere un cane lo fa con una inconsapevolezza innata.
    Il discriminante peggiore è il prezzo. Argomento trattato dalla quasi totalità delle persone ma anche da molti allevamenti che partono dal presupposto di non vendere un cane al disotto dei....
    Lasciatemi dire che io sono sereno di pagare un prezzo adeguato a fronte di un valore adeguato.
    Nessuno o quasi ha in mano una mappatura di queste caratteristiche sulla base delle quali farsi un'idea.
    Proviamo ad elencarle:

    Sono a conoscenza delle caratteristiche della razza che voglio a casa mia?

    Mi sono letto lo standard di razza Enci di quella razza per capire come dovrebbe essere?

    Conosco dunque i pregi e i difetti che ha questa determinata razza?
    Se è un cane da caccia figlio di campioni di lavoro non è proprio il soggetto ideale per la compagnia....
    ... se prendo un levriero afgano e vivo al nono piano di un palazzo senza ascensore lo prenderò in braccio ogni volta per salire e scendere?

    Mi sono rivolto a un allevamento serio?
    Questo allevamento è iscritto a Enci.... ha un affisso.. fa gare per confrontare il suo lavoro con gli altri... ha una partita iva o un codice fiscale a cui ricollegare un'azienda che si sviluppa in un luogo adeguato.. con spazi adeguati e a norma.

    Questo allevatore quanti cani fa in un anno?
    Diciamo che se fa qualche cucciolata... la risposta dovrebbe essere parametrata a quante persone vanno dietro ai cani visto e considerato che per completare una cucciolata ci vogliono attenzioni di qualche settimana per il calore + 2 mesi di gestazione + 3 mesi per i cuccioli. In mezzo a questo un allevatore che fa show probabilmente deve anche uscire in expo dunque se è da solo è un pò come mission impossible ... figuriamoci se fa due cucciolate in un anno o addirittura 4.

    Dove posso consultare questi dati?
    Su Enci e su Encishow oltre che su cerved per i dati relativi all'azienda e al catasto per verificare dove ha sede la sua attività.

    Ho visitato l'allevamento?
    Dovrebbe essere in una zona dove è possibile allevare e con gli spazi adeguati dunque almeno uno spazio per ogni maschio con eventualmente delle femmine e uno spazio per le femmine in calore... uno spazio per la cucciolata e uno spazio per gli eventuali soggetti con bisogni di cure. Spazi divisi per dividere il rischio di risse e distanze adeguate che in un appartamento non possono essere gestite. Spazio per l'allenamento del singolo cane o del gruppo di cani, spazio per la toelettatura del singolo cane.

    Che preparazione ha l'allevatore/selezionatore con cui ho parlato?
    Questo allevatore che titolo di studio ha? E' un veterinario.. oppure un medico oppure un avvocato? è capace di distingure una otite da una giardia? ha dei corsi di preparazione alle spalle con Enci oppure fa l'allevatore perché si è reinventato un lavoro dopo che non trovava niente da fare ed erano finiti i soldi del tfr...? da quanti anni fa l'allevatore? lo fa da almeno almeno 10 anni .. tanto tempo minimo per vedere il suo primo cane dalla nascita alla vecchiaia e poterti garantire che ne conosce almeno un ciclo di vita?
    E' un allevatore multirazze che nella sua vita è passato dal pastore tedesco al Cirnieco dell'etna perché uno vendeva meno dell'altro?

    Quali certificazioni mi sono state presentate sui genitori che mi provino che avrò un soggetto sano?
    I genitori dovrebbero essere iscritti nel registro nazionale enci con pedigree...
    dovrei saper leggere il pedigree o almeno farmelo tradurre da uno specialista perché i nomi dei cani non dicono niente dei cani se non a chi li conosce.
    I genitori sono testati da Vetogene? hanno una certificazione dentale? hanno una certificazione di displasia zero o di lussazione della rotula?

    Il soggetto ha socializzato nelle settimane precedenti la sua dipartita dall'allevamento?
    Quanto tempo è stato seguito e come da chi se lo vuole portare a casa? Ha potuto socializzare con il genitore maschio e altri soggetti per metabolizzare il concetto di gerarchia?

    Che alimentazione ha avuto il cucciolo?
    E' cresciuto con una crocchetta da 20 euro per 15 kg oppure con una da 90 euro per 10kg? La mamma è stata seguita con calcio e acido folico? il piccolo è stato allattato naturalmente o artificialmente? E' stato svezzato con un apporto calorico e proteico adeguati?

    Che alimentazione hanno i genitori?
    Stessa cosa come sopra... come possiamo pretendere che un cane non abbia problemi quando due o più generazioni prima di lui sono state alimentate con porcherie da pochi denari semplicemente perché il margine di guadagno cresce?

    Quanti e quali controlli hanno i genitori prima di riprodurre?

    L'allevatore mi ha fatto delle domande cruciali prima di darmi un cucciolo o cerca solo di venderlo?
    Mi ha chiesto dove abito e se l'abitazione dove risiedo è consona al mio futuro compagno?
    Io lavoro 10 ore al giorno dunque posso prendermi un cane tanto cresce da solo?

    Voglio prendere un cane perché ieri sera ho visto la pubblicità dell'assicurazione auto e mi piace quel segugio in tv?

    Voglio prendere un cane per scaricare su di lui la mia incompetenza di genitore così la bimba la mollo in giardino con il Golden retriver che le insegna a leggere e scrivere?

    ....
    Da qui in poi potremmo scriverci un libro ma quasi nessuno si interessa di questi argomenti salvo poi trovarsi a casa un killer figlio di campioni di caccia oppure un malato displasico fermo sul divano per il resto della vita.
    Persone che si fanno infinocchiare allegramente comprando una razza "di moda" senza saperne le caratteristiche e solo per sentirsi apprezzata per una supposta rarità di quel cane.
    Ecco.. io non faccio questo e non lo tollero.
    Sono estremamente infastidito da quelle persone che pensano di portare a spasso un cane credendolo una borsa di bottega veneta o una ferrari per esibire il proprio status.
    Sono imbarazzato dalla superficialità di chi non distingue un lavoro serio da quello che in gergo viene definito un "cagnaro".
    Sono disgustato da chi tratta gli animali come maiali da riproduzione e da questi trae profitto facendo la cresta sul lavoro serio di chi invece ha saputo selezionare consapevolmente soggetti degni di nota nel panorama cinofilo.
    Questo è quanto in una piccola.. piccolissima pillola di trasparenza.
    Per allevare seriamente ci vogliono decenni di fronte ai quali puoi trovare dei problemi e dover tornare indietro con una scelta dolorosa ma obiettiva.
    Non è la pubblicità su instagram di un cucciolo ritoccato con photoshop e una bella musichetta sottofondo della prima canzone pop in classifica su amazon music.
    Siamo pronti ad affrontare una scelta consapevole?

    147 giorni fa 6 ott 2023
  • Maria Bianchi ha commentato un post
    A distanza di un anno mi accorgo di aver letto male, ti ringrazio per avermelo fatto notare. Allo stesso modo sempre di ttb parliamo
    149 giorni fa 4 ott 2023
  • A Maria Bianchi piace un commento di Franci Gi
    Domenico non si riferiva ad un AMERICAN STAFFORDSHIRE TERRIER, bensì ad un ENGLISH STAFFORDSHIRE BULL TERRIER
    A Maria Bianchi piace un commento di Alfonso Bione
    Ho pensato la stessa cosa , domani la porterò a vedere così mi tolgo ogni dubbio , grazie del supporto
    A Maria Bianchi piace un post di Utente Anonimo
    È buono?
    Mai domanda fu più recitata dal popolo
    A Maria Bianchi piace un post di Utente Anonimo
    Incredibile come la gente prende questa razza senza capirne l'essenza profonda.. come anche quelli coi labrador perché sono buoni coccole di continuo pupazzarsi giocare... Ecco perché prendono i cani e soprattutto queste due razze!!
    Pensano che fare attività col cane sia solo bombardamento continuo dei cosiddetti giochi...ovvero coccole!!!!
    Senza studiare un c**** della razza nel profondo per capire la sua vocazione il suo vero bisogno...
    Pensano solo a sgridare e inibire che il cucciolo cucciolone afferri le mani a posto fatto tutto risolto!!!!
    L'unica preoccupazione spegnere una manifestazione un comportamento.
    Incredibile
    Senza studiare PERCHÉ afferra le mani cosa vuole dirci qual è il suo bisogno......
    E i soliti quaquaraquà sanno solo dire cambiano i denti è normale ci vuole pazienza un po' di masticativi di "giochi e via.......
    POVERI CANI E SOPRATTUTTO POVERI GOLDEN RETRIEVER, ecc... Lista lunga di razze trattate come carlini!!!!
    Poi quando leggo di cosa gli hanno consigliato certi addestratori per non farsi mordere le mani siamo a livelli patetici altro che anni 70...incredibile
    A Maria Bianchi piace un post di Utente Anonimo
    Cercano incessantemente di dare dei messaggi ai conduttori di dirgli qualcosa di fargli capire il punto nel profondo e non c'è niente da fare l'incompenti nonostante ben volenterosi anche quelli che si pensano di darsi molto da fare con i loro cani non essendo cinofili non frequentando il campo non avendo fatto un percorso in cinofilia vero non riescono proprio ad afferrare il punto il dramma di una marea di razze...
    149 giorni fa 4 ott 2023
  • A Maria Bianchi piace un post di Utente Anonimo
    Che invasione di coglioni co sti poveri cani in balìa di coglioni del popolo ignoranti, che portano a fare la passeggiata domenicale patetica al guinzaglio. Tutti cani dallo sguardo frustrato repressi inappagati.
    Meticcioni in primis!! ..
    157 giorni fa 26 set 2023
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.