È vero che il border collie è il cane più intelligente?

È vero che il border collie è il cane più intelligente?

È opinione comune che il Border collie sia il perfetto animale da compagnia grazie al suo carattere mite e giovale e per la sua facile addestrabilità.

Ma è davvero il più intelligente tra tutte le razze canine?

La British Columbia University lo piazza al primo posto nella classifica dei cani più intelligenti: affettuoso, energico e ubbidiente, ama giocare e rendersi utile al lavoro del padrone al quale esprime per tutta la vita una grande affettuosità.

Un perfetto cane da guardia

Il Border collie è stato originariamente selezionato in Scozia per controllare il gregge. Egli è infatti conosciuto per il suo sguardo vispo e intenso col quale svolge perfettamente il suo lavoro. È un cane con energia illimitata e la sua resistenza e diligenza fanno di lui un eccellente cane-pastore.

Ma la particolarità  di questo splendido esemplare è proprio la sua eccezionale obbedienza. La sua intelligenza e la natura docile lo rendono facile da addestrare: secondo chi lo conosce bene, il Border Collie ha la straordinaria capacità di sapere cosa si sta chiedendo da lui ancor prima di chiedere. Se ben educato alla socializzazione fin da cucciolo, può adattarsi a ogni situazione che prevede esercizio mentale e fisico.

Il border collie è inoltre molto sensibile, spesso sensibile al comando più sottile e apparentemente in grado di prevedere i desideri del suo padrone in anticipo. È davvero un cane meraviglioso da vivere!

Un cane genio

Quattro Border collie

Risale a pochi anni fa la pubblicazione di uno studio sulla cognizione animale svolto dallo psicologo John Pilley che ha addestrato il suo Border collie, Chaser, a riconoscere circa mille parole diverse.

La straordinarietà dell’esperimento è che il padrone ha insegnato al suo border collie non solo nomi propri, come ad esempio “orso” per un particolare giocattolo, ma anche nomi comuni come ad esempio “giocattolo”.

Anche senza vederlo, Chaser era in grado di andare a recuperare l’oggetto giusto in casa.

Il secondo esperimento ha invece dell’incredibile. Quando il padrone, dopo aver sparso sul pavimento una serie di oggetti molto familiari al suo cane insieme a un solo giocattolo che invece non aveva mai visto prima, ha chiesto di prendere “Darwin” e Chaser ha subito capito che si trattava del giocattolo che non aveva mai visto. Il Border collie aveva cioè fatto una vera e propria deduzione, come farebbe un bambino.

Chaser è inoltre capace di capire alcuni elementi della struttura di una frase, come mostrato in alcuni esperimenti in cui gli veniva chiesto di spostare gli oggetti in giro nella stanza.

L’istinto prevale

Naturalmente, il Border Collie non è perfetto.

Ha una forte mentalità ed è molto indipendente ma il suo istinto a correggere la mandria può spesso prevalere. In assenza di un gregge, potrebbe adottare l’abitudine di rincorrere bambini, automobili o altri animali domestici.

Inoltre ama essere occupato. Anzi, deve necessariamente fare qualcosa o diventerà annoiato e questo può sfociare in comportamenti fastidiosi (potrebbe abbaiare eccessivamente o scavare in giardino).

Per intenderci, non è un cane che se ne starà buono sdraiato in veranda mentre voi sorseggiate una tazza di tè.

Il Border collie vive di attività e un buon padrone deve saper assecondare la sua natura.

Border collie sdraiato sul prato
Ultimi Border collie iscritti su cani.it:

Commenti

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.