Come scegliere un Carlino

Come scegliere un Carlino

Come scegliere un Carlino?

Ci sono molti aspetti da considerare per scegliere un esemplare di questa razza, è vero che i cuccioli sono tutti carini e adorabili ma è possibile seguire delle linee guida per poter scegliere dalla cucciolata il cucciolo di Carlino perfetto per voi.

Con la giusta scelta potrete cominciare una lunga amicizia che porti a voi e il vostro cane, anni di felicità insieme.

Prima di tutto dovrete decidere se volete un maschio o una femmina, a seconda delle vostre esigenze e/o preferenze.

Mentre questo è un aspetto del tutto soggettivo, invece i problemi di salute sono una componente assolutamente da non sottovalutare perché potrebbero anche non essere subito visibili.

Cucciolo di carlino

Scegliere un cucciolo di Carlino in salute.

Per poter portare a casa un cucciolo in salute che farà parte della vostra famiglia per anni e non un cucciolo con una predisposizione a malattie particolari o altri problemi di salute, è necessario prima di tutto cercare un allevatore onesto ed affidabile

Prima di tutto bisogna assicurarsi che il cane abbia almeno due mesi per poterlo portare a casa con voi, poi bisogna controllare accuratamente alcune cose.

  • 1. Controllare gli occhi: i Carlini hanno spesso problemi con gli occhi essendo questa una parte molto delicata del loro corpo vista la caratteristica forma sporgente.

    Quindi gli occhi, possono anche darvi un indizio circa la salute del cane.

    Se questi non risultano limpidi e chiari, lacrimano troppo, oppure presentano una pellicola opaca, tutti questi sintomi sono segni di potenziali patologie.

  • 2. Osservare la respirazione: i Carlini possono avere problemi di respirazione, quindi prestate molta attenzione al modo in cui il cucciolo inspirare ed espirare. Controllate il naso del cucciolo, per assicurarsi che le narici non si chiudono inspirando.

    Quando il cane è a riposo, dovrebbero essere in grado di respirare bene con la bocca chiusa. Se così non fosse, potrebbe presentare un problema, che spesso deve essere corretto con un intervento chirurgico.

    Avvicinate l'orecchio al cucciolo e ascoltate con attenzione, se sentite dei rumori di vario tipo, potrebbero essere segni di un problema di respirazione.

  • 3. Guardare la bocca: assicuratevi che i denti inferiori del cucciolo sporgano più in fuori rispetto ai denti superiori in un prognatismo pronunciato, ma non troppo.

    Assicurarsi che le gengive del piccolo cucciolo siano di un rosa sano.

  • 4. Controllare la testa: tastate delicatamente la parte superiore della cranio del Carlino, per assicurarvi che non vi sia nessun punto debole.

    Controllate l’interno delle sue orecchie, per assicurarvi che non ci siano macchie, acari o croste. Le orecchie pulite sono sintomo di buona salute.

  • 5. Guardate l’andatura del cucciolo: I cuccioli di età inferiore alle 6 settimane, potrebbero ancora avere un andatura instabile, ma non deve presentare una camminata zoppicante o problemi di deambulazione.

    Se notate una strana andatura, e rumori provenienti dalla zona dei fianchi, potrebbe essere un problema causato dalle ossa dell'anca sottosviluppate, questo, purtroppo è un problema di salute che spesso si presenta nel Carlino.

Se è possibile, chiedete la storia delle condizioni cliniche della linea di sangue in questione, quindi, una volta scelto il Carlino, portatelo dal veterinario il prima possibile, per confermare che sia in salute.

Se così non fosse, gli allevatori onesti, dovreste riportare il cucciolo all’allevatore che fornirà comunque una garanzia diversi mesi nel caso in cui il cucciolo presenti delle patologie ereditare.

Carattere: Interazione e Attività

Carlino corre sul prato

Molte persone consigliano di scegliere il cucciolo a primo impatto cioè basandosi su quello che attira di più l’attenzione al momento. Questo non è il miglior consiglio.

Di certo il cucciolo vi deve piacere, ma come abbiamo visto precedentemente bisogna fare attenzione a determinate caratteristiche.

Ad esempio, per voi un cucciolo troppo iperattivo potrebbe essere difficile da gestire comportando problemi di formazione e addestramento.

Certo, i carlini hanno quel caratteristico carattere entusiasta, però i soggetti “troppo” entusiasti possono essere divertenti per un po' ma se non ci siete abituati e/o portati la gestione di questi soggetti può diventare una cosa faticosa e stressante.

Quando scegliete un Carlino, di solito è meglio optare per un esemplare tranquillo e calmo. Certamente è necessario assicurarsi che questo cucciolo non sia troppo pacato a causa di una malattia o di estrema timidezza.

Perché ovviamente, non vorrete portare a casa un cane malato o troppo timido. Quest'ultima caratteristica può far sì che, il vostro nuovo amico abbia paura di tutto e avrà bisogno anche di una formazione atta alla socializzazione.

Quando avrete davanti a voi diversi cuccioli date un'occhiata ad ognuno di loro per vedere come risponde ai vostri stimoli.

Quindi magari agitate un giocattolo davanti ai cuccioli per controllare se lei o lui mostrano una naturale curiosità nei confronti di questo oggetto.

Sicuramente quelli più curiosi, vispi e coraggiosi, si avvicineranno a voi per indagare, vi annuseranno la mano, e – cosa molto probabile visto che è una caratteristica della razza – il cucciolo vi mordicchierà un po' (questo vizio poi, glielo toglierete nel successivo addestramento).

In seguito lasciate l'intera cucciolata a giocare con il giocattolo. Quindi osservate e prendere atto di quelli che sembrano non essere prepotenti. Prendete anche nota di quelli che si rannicchiano in un angolo.

Quindi per ristringere la scelta, osservate quello che si confà di più alle caratteristiche che desiderate. Potrete poi scegliere il cucciolo che si trova al centro della mischia, lottando per il possesso del giocattolo, oppure quello che mostra una personalità curiosa e osserva gli altri.

Quando sarete riusciti a ristringere la scelta a due carlini, non abbiate fretta, prendetevi del tempo per osservarli.

Se noterete un cucciolo che vi sta guardano quando parlate, osservandovi con quella sua caratteristica faccina simpatica, piena di graziose rughe d'espressione, muovendo la testa con curiosità al suono della vostra voce, ecco questa potrebbe essere una buona scelta.

A questo punto, se avete avuto una buona sensazione su un cucciolo in particolare, avrete sicuramente trovato il vostro nuovo compagno di vita; allegro, solare, felice e divertente.

Però è importante considerare che fissare un appuntamento per prendere un cane, non significa che si deve per forza tornare a casa con uno di loro.

Se i cani vi danno l'impressione di essere malati, o aggressivi, oppure non si sente un legame con uno dei cuccioli, è assolutamente consigliato aspettare ancora per scegliere il nuovo componente della famiglia.

Essendo questo un passo molto importante, può succedere che siate molto delusi in un primo momento, ma nel lungo periodo, sarete felici di aver aspettato.

Quando troverete il Carlino adatto a voi, di sicuro lo saprete! E allora sarete persone davvero fortunate, perché avrete trovato un nuovo componente della famiglia con cui iniziare un divertentissimo viaggio.

 

Autore: Francesco Capasso, per cani.it

Commenti

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.