Come superare la morte del proprio cane

Come superare la morte del proprio cane

Ad alcuni di noi, nella vita, sarà capitato di perdere il proprio cane, per svariati motivi, vecchiaia, incidenti o altro. Sappiamo benissimo quanto possa essere forte il dolore per la sua perdita, perché è il nostro amico più fidato e colui che ci è vicino e ci da amore sempre incondizionatamente, quando va via per sempre il dolore è straziante.

Ma anche la perdita di un amico quale può essere un cane, va combattuta e superata.

Poi spesso, siamo costretti per svariati motivi ad effettuare l’eutanasia del nostro caro amico, questa è una scelta che va presa coi piedi di piombo, perché in tal caso bisogna essere più che certi che il passo che si sta compiendo si quello giusto.

Di frequente capita che, durante l’eutanasia, i padroni decidano di restare al fianco del loro cane per gli ultimi minuti della sua vita. Questa cosa da una parte è davvero molto onorevole, è un vero e proprio gesto di amore, ma da l’altra parte potrebbe, comunque sia, causare un trauma che sarebbe difficile da superare.

Molte cliniche lo vietano, ma altri veterinari lo lasciano fare e spesso capita anche che alcune persone chiedano di far “addormentare” il loro amato cane in casa, quest’ultima scelta è la più dura da prendere, proprio perché, ci riporterà alla mente tanti ricordi belli che abbiamo trascorso col nostro fidato amico.

Una cosa da evitare, è sostituire subito il nostro cane con uno nuovo, è assolutamente sconsigliato soprattutto nei primi periodi, quando ancora non siamo pronti.

A maggior ragione se avete dei bambini a casa, perché, l’arrivo di un nuovo cane per loro, potrebbe essere visto quasi come un tradimento nei confronti dell’amico che non c’è più, dunque è una scelta da prendere con calma e soprattutto dopo che il dolore per la sua perdita sia almeno in parte alleviato.

L’arrivo di un nuovo cane, deve avvenire quando siamo pronti, perché non deve essere una mera “sostituzione” di quello che ci ha lasciati per sempre, ma la costruzione di un nuovo rapporto con un nuovo animale.

La perdita di un cane non è mai facile da superare, ed ogni individuo la prende a modo suo, persino gli animali ne soffrono, di fatti la morte di un cane cresciuto assieme ad un altro cane o gatto (oppure ad un altro animale), comporta un trauma che spesso può portare l’animale a non mangiare più e a lasciarsi morire.

Invece, per quanto riguarda noi, la morte del nostro amico potrebbe risultare molto più grave, di fatti potremmo ritrovarci in un periodo di depressione o comunque sia in un periodo di sconforto che si spera di superare da soli, è comunque sempre meglio consultare uno specialista, come uno psicologo, che possa aiutarci, ma può essere uno psicologo oppure anche un semplice parente o amico. L’importante è parlarne, perché quello che sentiamo, il dolore della perdita, è del tutto lecito e normale.

Detto ciò, dobbiamo amare il nostro cane, perché lui lo fa sempre e comunque e si deve cercare di averlo sempre al nostro fianco, in ogni momento, di prendeteci cura di lui, perché solo lui e ripeto solo lui potrà amarci incondizionatamente, per noi ci sarà sempre sia quando saremo felici che quando staremo male.

Lui ci amerà e ci rispetterà sino al resto dei suoi giorni al nostro fianco.

Consigli:

Una cosa saggia sarebbe far accoppiare almeno una volta in nostro cane e tenere uno o più cuccioli, in modo che quando il nostro fido dovrà lasciarci resterà comunque una parte di lui nei suoi figli, nei suoi nipoti e così via.

Far procreare il nostro cane è un buon modo per mantenere vivo il suo ricordo e ci aiuterà a superare meglio la sua morte.

Se invece il cane era sterilizzato nel momento in cui l’abbiamo adottato, oppure per una qualsiasi ragione ci sarà impossibile farlo accoppiare, allora sarebbe bene prendere un altro cane quando il nostro inizierà ad essere anziano, in questo modo grazie alla compagnia del nuovo cane riusciremo ad attutire la scomparsa dell’altro.

Ovviamente ogni cane è a sé, e non è possibile sostituirlo, come non è possibile sostituire le persone che amiamo ma sicuramente avere un altro cane, soprattutto se di tratta di un figlio del nostro beniamino, potrà quantomeno alleviare il trauma provocato dalla sua scomparsa.

Commenti 12

  • Luisa Razzi : Ho letto questo articolo e ho pianto perchè mi sono ricordata del mio "amico" dell'infanzia.
    16/03/2016 10:26
  • Rita Raimondi : Il solo pensiero,mi angoscia!
    Già so,che morirò con lui, ne sono certa! Sarà un dolore troppo forte !
    Ho detto a mio marito che i suoi resti dovranno stare assieme ai miei!
    26/04/2017 14:23
  • Roby B : Ciao il nostro amatissimo cagnolino se ne è andato ieri.. Mio marito ed io siamo disperati, in casa tutto ci parla di lui, ad ogni piccolo rumore ci sembra che stia grattando la porta per entrare, questa notte mi sembrava di sentirlo girare x la camera come lui faceva di solito, davanti agli occhi rivedo il suo musetto e non so come fare a superare questo periodo e aiutare mio marito che sta anche peggio di me......sapevo che sarebbe stato duro ma non cosí tanto......
    27/11/2017 15:32
  • Salvatore Scotto : non si può descrivere questo dolore...non si può. Ciao Leila!
    31/01/2018 15:50
  • Simone Mantovanelli : oggi ho perso il mio dolore atroce .......ho curato ho fatto di tutto per farlo soppravivere non ho rimorsi speriamo passi questo vuoto
    11/02/2018 17:46
  • Bruno Ficociello : Ieri è morto il mio migliore amico ..l'ho visto spegnersi tra le mie braccia ... gli sono stato vicino ..se n'è andata una parte del mio cuore .. è una sofferenza atroce
    18/05/2018 21:59
  • Maria D'antoni : Condivido il vostro dolore io ho perso il mio amore giovedì credetemi è devastante non so se riuscirò mai ad accettarlo !!!
    30/09/2018 20:58
  • Annalisa Salis : Ho perso il mio adorato pelosetto da pochi giorni,sto malissimo un dolore assurdo non riesco a farmi una ragione,tutto in casa mi ricorda di lui,sento sempre il suo profumo in ogni stanza,vorrei una bacchetta magica x farlo ritornare in vita,ho un vuoto incolmabile,tutto mi sembra inutile,piango continuamente anche mentre lavoro,mi sembra di impazzire
    07/12/2018 13:15
    • Morgana King : Non sai quanto ti capisco.. come va adesso A distanza di 4 mesi ?
      07/04/2019 16:50
  • Morgana King : L’altro ieri all'età di 17 anni è morto il mio amato Bleck, ho altri 2 cani uno da 10 anni e l’altro da 5, eppure non riesco in alcun modo a superare questo dolore che mi attanaglia, piango più volte al giorno, non provo più entusiasmo, non riesco a sorridere come ho sempre fatto... sono troppo triste... forse è passato troppo poco tempo ma non riesco ad accettarlo..
    07/04/2019 16:48
  • Fernando Lattanzio : Ho perduto Zoe, parte della mia vita, un mese fa, probabilmente per infarto causa paura tuoni. Ritrovarlo privo di vita è' stato tremendo; Aveva meno di 5 anni; Adottato quando aveva appena 4 mesi, rinvenuto per strada solo è triste; un meticcio di setter; A Zoe ho dato tanto, ho ricevuto TANTISSIMO !!! Non riesco a pensare ad altro, la mente corre sempre ai ricordi meravigliosi vissuti insieme !! Mi dava sicurezza e serenità ; Zoe mi ha fatto riscoprire vita all'aria aperta; Scorribande per i campi, i monti , qua e là , dove la libertà la faceva da padrone ; Ora non ho più nulla, sono solo è triste ; Come potrei superare qst lutto ? Scusate il lungo commento
    01/05/2019 17:53
  • emanuele saggioro : Sarò Cinico ma Sincero... Ne IO ne Nessuno dovrebbe più Rimanere senza Cani nella propria Vita dopo che se n'è Amato almeno Uno... & Ricorda... se Non ora quando ?
    ... ci siamo Evoluti con Loro & Loro con Noi... questo è Poco ma Sicuro !
    Peace
    29/09/2019 16:00
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.