Fox terrier a pelo ruvido

(Wire Fox Terrier)

3 su 5
3 su 5
4su 5
3 su 5
3 su 5
3 su 5
3 su 5

Originato in Bretagna in tempi antichissimi, il Fox Terrier a pelo duro fu impiegato per lungo tempo come cane da caccia alla volpe.

Carattere:

Il Fox Terrier è un cane dal carattere forte, che può tendere alla dominanza. Talvolta ostinato risulta anche determinato, coraggioso, allegro e disponibile al gioco.

Caratteristiche

  • Cane da caccia, cane da compagnia
  • Medio piccola
  • 13 anni
  • 8-10 mesi
  • 37 cm - 40 cm
  • 35 cm - 38 cm
  • 7 kg - 9 kg
  • 7 kg - 9 kg
Aspetto generale

Nel complesso appare un cane forte e compatto ma senza essere grossolano: la struttura deve mostrare un equilibrio perfetto in tutte le sue parti.
Rapporti importanti:

  • La lunghezza muso e la lunghezza cranio hanno un rapporto di 1:1 circa.
  • L’altezza al garrese e la lunghezza corpo hanno un rapporto di 1:1.
Testa e collo
  • Il cranio, piatto superiormente, si inclina leggermente verso il muso. Visto frontalmente la larghezza diminuisce gradualmente verso gli occhi.
  • Lo stop è leggero.
  • Il muso deve essere lungo circa quanto il cranio. Visto frontalmente, si continua con il cranio diventando via via più stretto verso il tartufo.
  • Un eccessivo sviluppo osseo o muscolare delle mandibole e della mascelle è indesiderabile.
  • Gli occhi sono leggermente piccoli e non sporgenti. Sono mediamente distanti e non troppo alti. Il colore dell’iride deve essere scuro. Occhi chiari sono altamente indesiderabili.
  • Le orecchie sono a forma di V e nettamente ripiegate. Il padiglione ricade verso l’avanti rimanendo aderente alle guance. La linea superiore della piega dell’orecchio è ben superiore alla linea del cranio.
  • Il collo è lungo, muscoloso, con un elegante curva dorsale. Più sottile alla base della testa si allarga verso le spalle.
Tronco e coda
  • Il corpo deve essere lungo quanto l’altezza al garrese.
  • Il dorso decorre dritto in tutta la sua lunghezza.
  • Il torace non è troppo ampio e il petto è ben disceso.
  • La coda in passato era spesso amputata. Deve essere attaccata alta e portata dritta. In entrambe i casi deve essere di buona robustezza e lunghezza e, se naturale, deve essere equilibrata con il resto del corpo. Coda arrotolata o ripiegata sul dorso sono penalizzanti.
Arti
  • Gli arti sono dritti e di forte ossatura.
  • I gomiti sono portati aderenti al corpo.
  • La coscia è lunga e potente.
  • I piedi sono rotondi con dita moderatamente arcuate.
Arti

Denso, molto duro fornito di sottopelo corto e morbido. La lunghezza varia: 2 cm sulle spalle, 4 cm su garrese dorso costole e posteriori.Sulle muso il pelo è forte e denso formando una tipica barba.

Arti

Il colore predominante è il bianco con macchie nere e fulve, singole o entrambe presenti.Sono altamente indesiderabili pezzature tigrate, rosse, fegato o blu ardesia.

Cenni storici :

Questa razza sembra avere antiche origine: i romani, una volta conquistata la Bretagna, cominciarono ad utilizzare per la caccia alla volpe cani dalle caratteristiche molto simili. Da questi cani derivò il Wire Fox Terrier.Nella seconda metà dell’800 si selezionarono cani che conservavano la struttura generale dei propri progenitori, ma che avevano forme più eleganti.Lo standard del Wire Fox Terrier fu redatto nel 1879.

Stile di vita :

Date le dimensioni ridotte può adattarsi a vivere in appartamenti non troppo piccolo, ma data la sua natura di cane da caccia necessita di frequenti e lunghe uscite durante le quali possa sfogare l’energia accumulata.

Curiosità :

Come si deve toelettare il Fox terrier a pelo ruvido

Bisogna cercare di dare il seguente aspetto: Testa lunga, stretta e squadrata con il corpo che poggia si arti dritti e potenti; petto profondo.

La toelettatura del terrier è lunga e delicata. Richiede molto lavoro e molta pazienza. Ecco i principi da ricordare:

  1. Non è consigliabile utilizzare la macchinetta.
  2. Le due operazioni più importanti solo lo stripping, o depilazione, e il trimming, o messa a punto.

Altre curiosità sulla razza Fox terrier

  • Il suo nome deriva dal suo impiego principale (“Fox” in inglese “volpe”)
  • Durante la caccia alla volpe il Fox Terrier ha il compito di stanarle introducendosi nelle tane e dando così il via alla caccia.
  • Fu ampiamente usato anche in campagna per la caccia ai piccoli roditori o come protezione dei pollai da tassi, volpi e faine
  • Esiste anche una varietà a pelo liscio (Smooth Fox Terrier) per molto tempo considerata una variante del pelo ruvido e suddivise in due razza distinte nel 1879, quando fu stabilito lo standard.
  • Tra i Fox Terrier a pelo ruvido più famosi ci fu
  • Caesar, che fu allevato dai reali nel castello di Windsor. Quando morì nel 1910 fu pianto persino dal re.

Padrone ideale :

Proprio per il suo carattere forte il Fox Terrier necessita di un padrone inflessibile e coerente che riesca ad imporre il suo ruolo di capobranco.

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.