Cirneco dell'etna


3 su 5
3 su 5
3su 5
3 su 5
3 su 5
3 su 5
3 su 5

Il Cirneco dell’Etna è un cane attivo, intelligente e molto dolce. Il cane ama la sua famiglia e i bambini ma deve essere educato a stare accanto al padrone poiché il suo spirito è molto indipendente.

Carattere:

Il Cirneco dell’Etna è un cane da caccia dolce, affettuoso ma dal carattere deciso e determinato. Ama la sua famiglia ma ha bisogno dei suoi spazi ed ha uno spirito indipendente.

Caratteristiche

  • Cane da caccia al coniglio selvatico
  • Media
  • 15 anni
  • 7 mesi
  • 46 cm - 52 cm
  • 42 cm - 50 cm
  • 10 kg - 12 kg
  • 8 kg - 10 kg
Aspetto generale

Il Cirneco dell’Etna è un cane primitivo slanciato, snello ed esile. La muscolatura è ben visibile, ma non pesante. La lunghezza è uguale all’altezza al garrese.

I maschi devono avere due testicoli di aspetto normale e ben discesi nello scroto.

Testa e collo
  • La regione cranica ha forma ovaleggiante con profilo superiore del cranio leggermente convesso quasi da apparire piatto. Lo stop è moderatamente marcato.
  • Il muso è mediamente profondo, a punta con profilo della canna nasale rettilineo. Le labbra sono sottili e tese con tartufo di colore nero.
  • La mascella è regolare con denti completi e chiusura a forbice. Le guance sono piatte.
  • Gli occhi, apparentemente di piccole dimensioni, hanno colore ocra, ambra o grigio, mai marrone o nocciola. L’espressione è dolce.
  • Le orecchie, inserite alte, hanno portamento eretto e rigido, con forma triangolare. La lunghezza non  oltrepassa la metà della lunghezza totale del capo.
  • Il collo, di lunghezza pari a quella della testa, è molto arcuato. Non è presente giogaia.

 

Tronco e coda
  • La linea superiore è rettilinea con garrese elevato sulla linea dorsale e stretto. Il dorso non presenta grossa muscolatura con la lunghezza della parte toracica che misura circa tre volte la lunghezza della parte lombare. La groppa è scoscesa e robusta mentre il torace è lungo poco più della metà dell'altezza al garrese con costole poco cerchiate.
  • La coda, inserita bassa, è piuttosto grossa ed uniforme.

 

Arti

Gli arti anteriori hanno scapola che deve avere la lunghezza di quasi un terzo dell'altezza al garrese. Il braccio misura circa la meta dell'altezza dell'arto anteriore sino al gomito con gomito posizionato al livello della linea sternale. L’avambraccio ha ossatura leggera ma solida. I piedi anteriori, da lepre, sono di forma ovale con dita ben unite ed arcuate e unghia forti e pigmentate di mattone o rosa tendente al marrone.
Gli arti posteriori hanno coscia lunga e larga con gamba di lunghezza di poco inferiore a quella della coscia. I muscoli che la ricoprono sono asciutti e ben divisi, con ossatura leggera. Il garretto è di forma cilindrica. I piedi posteriori non presentano differenze rispetto a quelli anteriori.

Arti

Il pelo è raso sulla testa, sulle  orecchie e sugli arti mentre su tronco e coda diventa più lungo (circa 3 cm).

Arti

Il manto del Cirneco dell’Etna è di colore fulvo unicolore, fulvo e bianco o bianco unicolore. Nel manto bianco possono esserci macchie arancioni.

Cenni storici :

Il Cirneco dell’Etna è un cane che esiste nell’isola di Sicilia fin da epoca remota. Probabilmente la sua origine risale ai cani da caccia di età faraonica che, diffusi in Egitto, vennero poi portati in altri luoghi dai Fenici. Alcune recenti ricerche dicono che il Cirneco sia originario della Sicilia poiché delle antiche incisioni raffigurano il cane diversi secoli prima di Cristo.

Stile di vita :

Lo stile di vita del Cirneco dell’Etna è attivo. Il cane non è molto adatto alla vita in appartamento e preferisce un rifugio all’aperto.

Patologie :

Il cane gode di ottima salute e non ci sono molte patologie che interessano la razza.

Curiosità :

Il cane ha degli speciali cuscinetti che gli consentono di camminare tra le rocce vulcaniche senza difficoltà.
I cani di sesso maschile sono molto aggressivi con gli esemplari dello stesso sesso.

Andatura :

L’andatura preferita del Cirneco dell’Etna è il galoppo ma anche al trotto il cane appare agile e scattante.

Padrone ideale :

Il Cirneco dell’Etna è molto dolce ed affettuoso e il padrone ideale deve ricambiare la sua gentilezza con attenzioni e coccole. L’educazione deve essere coerente ma non eccessivamente dura. Il Cirneco dell’Etna non è un comune animale domestico e porta rancore se non trattato con rispetto.

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.