Il vostro cane vi tiene svegli la notte?

Il vostro cane vi tiene svegli la notte?

In questo articolo parleremo di un problema comune a molti padroni: l’abbaiare del proprio cane nel bel mezzo della notte.

Soprattutto se lo fa in modo persistente, può procurare al padrone, nonché ai suoi sventurati vicini, lunghe notti insonni.

Spiegheremo perché il cane si comporta in questo modo e come farlo smettere.

L’ansia da separazione

Molti padroni decidono, per un qualunque motivo, di tenere il cane lontano dalla propria stanza da letto durante la notte, lasciandogli spazi più o meno ampi e comodi per trascorrere le ore di buio.

Alcuni cani non si rassegnano alla lontananza del padrone, anche se si tratta di pochi metri: l’ansia da separazione li porta ad abbaiare incessantemente verso la porta chiusa della stanza da letto.

Talvolta i padroni decidono di relegarlo in una stanza che, per quanto confortevole ed ampia essa sia, non fa cessare il problema.

I padroni più coscienziosi si sentono anche in colpa per il malessere del cane, oltre a soffrire per la mancanza di sonno.

Un errore comune

Alcuni padroni, quando adottano un cucciolo, gli permettono di dormire con loro poiché il disturbo è minimo: il cane dorme tranquillamente e così anche il padrone.

Molti ignorano, però, che l’adorabile cucciolo di piccole dimensioni crescerà e soprattutto se raggiungerà dimensioni considerevoli finirà per arrecare disagio occupando con la sua mole troppo spazio nel letto.

A quel punto decidono di lasciarlo fuori dalla stanza, pensando erroneamente che si abituerà all’assenza del padrone. Potrebbe anche riuscirci prima o poi, ma nel frattempo il cane si sentirà abbandonato e sarà il motivo della loro insonnia.

Bisogna tenere a mente che un’abitudine radicata sin da cucciolo sarà difficile da sradicare in un cane adulto: l’ansia da separazione la farà da padrona e saranno problemi per tutti.

Altre motivazioni

L’ansia da separazione potrebbe non essere l’unico motivo per cui il vostro cane vi tiene svegli la notte; potrebbe avere fame o sete, potrebbe aver voglia di giocare o essere spaventato da qualche forte rumore per cui, allarmato, abbaierà a lungo anche dopo che il rumore sarà cessato.

Per evitare che il cane abbai per fame o per sete sarà necessario assicurarsi che abbia cibo ed acqua a disposizione per la notte.

Conseguenze legali

In Italia, come in altri Paesi, molti vicini hanno trascinato in tribunale i padroni per via del persistente abbaiare del cane nelle ore notturne, per disturbo della quiete pubblica.

Molto spesso queste cause si risolvono con la vittoria del vicino infastidito: la Cassazione ha deciso con la sentenza numero 715/11 che non è necessario che da parte del padrone ci sia l’intenzione esplicita di infastidire il vicinato incitando il cane ad abbaiare; basta che l’animale abbai in modo persistente e che il padrone non voglia o non sappia porre rimedio al fastidio perché scatti la condanna.

L’ammenda consiste in una multa di 200 euro.

Anche per evitare multe salate, oltre che per il benessere dei vicini, dei padroni e del cane, sarà quindi necessario far fronte a questo fastidioso problema.

Cosa fare se il cane è nel pieno delle sue energie

Può capitare che il cane sia eccitato ed iperattivo in orari in cui padroni non abbiano alcuna voglia di passare del tempo con lui, come le ore notturne; questo farà in modo che inizi ad abbaiare per attirare l’attenzione o che faccia disastri in casa mentre sta giocando, magari facendovi saltare dal letto per i forti rumori.

L’unico modo per risolvere il problema è farlo stancare durante il giorno: uscite con lui per una corsetta al parco, giocate e tenete allenati il suo corpo e la sua mente.

Si sentirà stimolato a sufficienza e con ogni probabilità vi lascerà riposare nelle ore notturne, senza contare che dell’esercizio fisico farà bene anche a voi.

Compagnia notturna

Alcuni padroni che ritengono di non avere abbastanza tempo per giocare a lungo con il proprio cane, soprattutto se questo è particolarmente energico, cercano di rimediare al problema adottando un cane per tenere compagnia al cane che abbaia di notte.

Questa soluzione non è sempre efficace, poiché dipende dal motivo per cui il cane vi tiene svegli, né possono permettersela tutti.

Se i cani si trovano a giocare durante il giorno fra loro il problema sarà risolto e voi e la vostra famiglia potrete dormire sonni tranquilli, ma potrebbe capitare anche che il secondo cane si comporti allo stesso modo del primo: in questo caso il problema si raddoppierebbe e questo rimedio si rivelerebbe peggiore del male.

Cani rumorosi all’aperto

In alcune case i cani sono tenuti fuori casa, in giardino.

Anche se il cane è abituato a vivere all’aperto potrebbe abbaiare così insistentemente da tenere svegli voi e l’eventuale vicinato.

Innanzitutto assicuratevi che il cane abbia una cuccia confortevole, cibo, acqua e che soprattutto sia libero di muoversi come più gli piace.

Se il clima è rigido, sia per la sua salute che per il bene del vostro sonno, considerate l’opzione di ospitarlo dentro casa.

Scoprite il motivo del suo abbaiare

Detto ciò, per capire perché il cane che vive all’aperto abbaia di continuo nelle ore notturne avete a disposizione diversi test: se lo lasciate nella cuccia per andare a dormire ed abbaia non appena rientrate in casa, si tratta dell’ansia da separazione di cui abbiamo parlato.

Se notate che abbaia soprattutto quando passa nei dintorni un animale o una persona, la causa è da trovarsi nella sua territorialità: abbaiando pensa di mettervi al corrente di una possibile minaccia con il suo verso.

Un possibile rimedio alla forte territorialità

Se il vostro cane ha un istinto territoriale molto forte sarà necessario che lo abituiate alla presenza di animali e persone innocue che passano nei pressi della vostra abitazione.

Portatelo spesso in giro con voi e fatelo interagire con quelle che ritiene potenziali minacce, in modo che capisca che non è necessario fare baccano poiché non sono una minaccia.

Nel caso in cui non riusciate a farlo smettere, considerate l’idea di portarlo da un addestratore professionista per correggere la sua brutta abitudine.

Alzarsi dal letto la notte

Può capitare che vi alziate dal letto la notte e il cane vi senta o vi veda, iniziando ad abbaiare per la gioia o per attirare la vostra attenzione, svegliando il resto della famiglia o addirittura i vicini.

In questo caso sarà necessario silenziarlo nel più breve tempo possibile.

Per fare ciò vi tornerà molto utile insegnargli il comando “zitto”.

Insegnargli il comando “zitto”

Potrà sembrare senza senso, ma il primo passo per insegnargli a stare zitto consisterà nel farlo abbaiare a comando.

Lasciate che il vostro cane abbai due o tre volte, dopodiché dite “zitto”, assicurandovi di dirlo con voce calma e porgetegli una ricompensa.

Il cane smetterà di abbaiare per annusare il suo premio e mentre lo mangia accarezzatelo.

Fate questo più volte finché non avrà associato al vostro comando “zitto” l’idea della ricompensa e smetterà di abbaiare.

Sarà necessario inizialmente insegnargli il comando in un ambiente silenzioso e tranquillo; quando avrà imparato potrete ripetere l’esercizio anche in presenza di distrazioni visive od uditive.

Conclusioni

Qualora questi metodi non dovessero risolvere il problema e il cane continuasse a tenervi svegli la notte, rivolgetevi ad un veterinario per capire se soffre di disturbi di qualche tipo che lo portano ad abbaiare, nonché ad un addestratore nel caso aveste qualche perplessità sul modo giusto di educarlo.

Commenti

Prodotti consigliati

€ 12.00
€ 17.82 € 19.80
€ 26.10 € 29.00
€ 23.94 € 26.60
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.