I 6 pericoli che l’estate riserva ai nostri cani

I 6 pericoli che l’estate riserva ai nostri cani

6 percoli dell'estate

L’estate riserva grandi sorprese sia a noi che ai nostri amici a quattro zampe, il calore e la disidratazione sono veri e propri pericoli che possono mettere noi e il nostro cane in gravi situazioni, poi se vi si aggiungono le allergie stagionali tutto diventa più complicato.

In questo articolo andremmo a conoscere i principali pericoli che l’estate, le temperature elevate e le allergie stagionali comportano al nostro amico a quattro zampe.

1. Ustioni solari

pericolo insolazione canina

Con l'arrivo dell'estate il sole, oltre a far alzare la temperatura corporea del  nostro amico a quattro zampe,  surriscalda marciapiedi strade e vialetti, che potrebbero diventare una minaccia seria per le zampe dei nostri cani che al contatto col calore dell'asfalto potrebbero ustionarsi, un metodo molto utile per evitare che ciò avvenga è quello di utilizzare degli stivaletti per proteggere le zampe del cane.

Se non disponiamo delle scarpette possiamo sempre ricorrere ad un trucco,  appoggiando la mano sull'asfalto per 30 secondi possiamo capire se quest'ultimo è troppo caldo o meno, nel caso riusciamo a mantenere la mano più di trenta secondi non dovrebbero esserci problemi per le zampe del nostro cane, ma se accade il contrario e meglio rinviare la passeggiata.

È sempre meglio portare il nostro amico a quattro zampe a fare i suoi bisogni la mattina presto quando il sole non è tanto forte e dunque le strade saranno ancora ad una temperatura bassa, e di sera tardi o al tramonto.

Bisogna tenere conto che il cane come noi può ustionarsi, dunque dovremmo provvedere creando zone di ombra per far si che possa proteggersi dai raggi uv del sole.

2. Disidratazione

I cani durante l’estate hanno un bisogno costante di reidratarsi, dunque avranno bisogno di avere acqua fresca sempre a portata di zampa, che andremo a disporre in varie stanze della casa così da permettergli di trovarla ovunque lui sia.

Un altro buon metodo per far si che il nostro cane non si disidrati e quello di scegliere per lui una dieta estiva a base di cibi freddi e ricchi d’acqua, un alimento che potrebbe rilevarsi molto utile è il cibo in scatola che potremmo riporre in frigo e tirare fuori all’occorrenza, così da alimentare il cane con cibo fresco che lo aiuti a mantenere la temperatura corporea bassa e mantenga il suo corpo idratato.

Altri metodi comprendono una piscina per bambini che andremmo a sistemare in un luogo coperto dai raggi del sole, in cui il cane potrà tuffarsi e reidratare il suo corpo.

Approfondimenti:

Disidratazione del cane: cause, sintomi e prevenzione

3. Parassiti

parassiti dei cani

Con l’estate arrivano vari parassiti che possono attaccare la cute del nostro cane ed infestarlo.

Il primo metodo per proteggere il cane dalle infestazioni dei parassiti è quello di alimentarlo con alimenti senza conservanti o sostanze chimiche, così facendo permetteremo alle difese immunitarie del cane di creare un buono scudo contro i parassiti e varie infestazioni.

Il secondo metodo prevede l’utilizzo di vari antiparassitari che si trovano sottoforma di collarino e che hanno una efficacia varia dai 5 agli 8 mesi, ma oltre al collarino esistono altri antiparassitari sottoforma di shampoo e flaconcini.

4. Colpo di calore

Pericolo colpo di calore nel cane

Il colpo di calore è una cosa che realmente può succedere, molte persone per distrazione o altro lasciano il loro cane in auto, che d’estate sotto il sole bollente può arrivare a sfiorare i 100 gradi divenendo un vero e proprio forno, questa grave distrazione spesso causa la morte del cane per soffocamento.

Se siamo proprio costretti a lasciare il nostro amico a quattro zampe in auto dobbiamo essere certi di lasciare almeno due finestrini aperti possibilmente uno anteriore ed uno posteriore, così da permettere un buon circolo dell’aria nell’abitacolo e salvaguardare la salute del nostro cane.

Però è sempre meglio evitare di farlo rimanere in queste condizione pericolose per più di una manciata di minuti.

Il colpo di calore lo si può avere anche durante una semplice passeggiata quotidiana, per questo è molto importante portare il cane a fare i bisogni all’alba ed al tramonto, quando il sole non è tanto forte e l’aria è fresca.

Approfondimenti:

Colpo di calore nel cane: i sintomi e cosa fare per prevenirlo

5. La leptospirosi

Pericolo Leptospirosi

Questa è una malattia molto diffusa che prende il nome dal batterio che la contiene cioè il Leptospira, si può contrarre in tantissimi modi, ma il più comune avviene quando i cani infetti urinano nelle pozze d’acqua stagnanti che diventano ottimi rifugi per i vari batteri tra cui il leptospira, per contrarre il batterio basta che il nostro cane ci passi sopra con una zampa ferita  per potersi infettare.

Esistono anche altri modi per contrarre il batterio, tra cui il cibo o l’attacco di un cane infetto. Questo batterio solitamente si manifesta con sintomi come febbre, vomito, tremori, liturgia e l’assunzione maggiore di liquidi, questi sintomi se non trattati possono portare velocemente al deperimento e alla morte del cane.

Se sospettate che il vostro cane abbia contratto la leptospirosi contattate immediatamente il veterinario che provvederà alle cure del caso, esiste anche un vaccino contro il leptospira ma è sempre consigliabile parlane col proprio veterinario.

Approfondimenti:

Leptospirosi o male di Stoccarda: sintomi, cure e prevenzione

6. Allergie stagionali

allergie stagionali dei cani

Anche i cani come noi esseri umani possono soffrire di molteplici allergie stagionali, che possono abbassare le loro difese immunitarie.

Tra le allergie più comuni ci sono quelle dovute alle infestazioni da pulci, che irritano la cute del cane provocandogli febbre e in casi estremi la morte.  Le piante ed i vegetali possono irritare le mucose orali del cane, comportando dolori gastrointestinali con seguenti vomito e diarrea.

In fine ma non per questo meno importanti, le muffe, che possono divenire veramente pericolose per i cani, le spore vengono inalate e possono andare ad irritare i polmoni, l’esofago, naso e bocca, provocando al cane dolore e inappetenza.

Se il vostro cane presenta i sintomi classici di una qualche allergia bisogna contattare immediatamente il proprio veterinario, che procederà a somministrare al vostro cane le cure adeguate per far sì che guarisca quanto prima.

È importante prestare attenzione a ciò che ingerisce o annusa il nostro amico a quattro zampe proprio per evitare spiacevoli situazioni che possano mettere a repentaglio la sua incolumità.

Approfondimenti:

Elenco Piante Tossiche e velenose per il cane.

Commenti

Prodotti consigliati

Prodotti consigliati
-10%
-10%
-10%
€ 16.02 € 17.80
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.