Oggi  
  • Alessia Crescenti ha fatto una domanda
    LEO japanese chin di un 1 anno e 3giorni è stato stroncato dall anestesia Doveva togliere un ernia ombellicale ma il veterinario non è arrivato nemmeno a tosarlo è andato subito in arresto cardiaco e nessun tentativo di rianimazione è servito a tenerlo con noi .
    Tutto questo si poteva evitare se fossero stati fatti degli esami pre intervento come con gli esseri umani.
    Facciamo in modo che diventino obbligatori
    Non lasciamo che la morte di Leo sia stata vana
    Scrivetemi
    Ci sono 0 risposte, Rispondi alla domanda
    589 giorni fa 20 apr 2019
  • Alessia Crescenti ha commentato un post
    Ciao Caterina la tua è una storia davvero commovente , e mi piace la tua visione sul luogo dove andranno i nostri cani . Io ho perso Leo un japanese chin di 1 anno e3 giorni e ancora a volte lo sentiamo fra noi spero che il nostro piccolo possa essere felice e giocare in paradiso
    589 giorni fa 20 apr 2019
  • A Alessia Crescenti piace un post di Caterina Pili
    Tuttavia non si può dire che abbia vissuto i suoi ultimi mesi in solitudine! Dopo la morte di Furia, abbiamo deciso di prendere un altro cane. È arrivata a casa dal canile Duchessa, una cucciolotta che con la sua timidezza iniziale è riuscita a convincere anche Macchia. Non lo avevo mai visto giocare con un altro cane!
    Neanche un mese più dardi è arrivato Duke, un altro cucciolo che, investito da una macchina prima del ricovero in canile, aveva grossi problemi ad una zampa, tanto che avevamo paura che non avrebbe mai corso normalmente. Bhe, Duke ci ha fatto una bella pernacchia e pian piano è diventato il più veloce del giardino! Lui forse è quello entrato più in sintonia con il vecchietto di casa e penso sia anche quello che ha sofferto di più nel vederlo andar via. Dulcis in fundo, Akira, un'altra femminuccia, sempre dal canile. Lei è l'anima del branco: la più piccolina, ma la più grintosa e inarrestabile (tanto che qualche pinzatina da Nonno Macchia non l'è mancata).

    Insomma, non penso di aver visto Macchia così vivo come in questo ultimo periodo.. È stato un grande amico, un ottimo nonno per la nuova generazione e come mi ha detto la mia sorellina, nella sua innocenza di bambina: "Ora Macchia può correre di nuovo insieme Furia e Saetta, starà bene"
    589 giorni fa 20 apr 2019
  • A Alessia Crescenti piace un suo commento
    Ciao mi chiamo Alessia volevo dirti che devi intervenire subito ma con le giuste precauzioni intanto che la scelta del veterinario è fondamentale ma facciamo anche attenzione alle norme di legge che fanno agire i veterinari solo secondo coscienza ,per farvi capire meglio vi racconto la drammatica storia che abbiamo vissuto con il nostro piccolo Leo un japanese chin di 1 anno e 3 giorni . Leo è morto per l anestesia doveva fare un intervento per un ernia ombellicale e quindi noi in famiglia abbiamo pensato di fare questa operazione preventiva , ma il veterinario non è arrivato nemmeno a tosarlo perché appena ha fatto l anestesia ha avuto subito un arresto cardiaco e nonostante hanno cercato di rianimarlo con il massaggio , adrenalina cortisone il nostro piccolo Leo se nè andato . Ora credo che se fossero stati fatti degli esami preventivi questa tragedia si poteva evitare . In realtà non c è una legge che obbliga a degli esami valutativi prima di un operazione come con gli esseri umani questo è il primo passo che dobbiamo fare per i mostri amori a quattro zampe . Spero che questa mia esperienza possa servire a tutti voi e se avete qualcosa da consigliarmi per rendere obbligatori gli esami prima di un intervento scrivetemi Alessiacrescenti501@gmail.com Grazie
    591 giorni fa 18 apr 2019
  • Alessia Crescenti ha risposto ad una domanda
    Ciao mi chiamo Alessia volevo dirti che devi intervenire subito ma con le giuste precauzioni intanto che la scelta del veterinario è fondamentale ma facciamo anche attenzione alle norme di legge che fanno agire i veterinari solo secondo coscienza ,per farvi capire meglio vi racconto la drammatica storia che abbiamo vissuto con il nostro piccolo Leo un japanese chin di 1 anno e 3 giorni . Leo è morto per l anestesia doveva fare un intervento per un ernia ombellicale e quindi noi in famiglia abbiamo pensato di fare questa operazione preventiva , ma il veterinario non è arrivato nemmeno a tosarlo perché appena ha fatto l anestesia ha avuto subito un arresto cardiaco e nonostante hanno cercato di rianimarlo con il massaggio , adrenalina cortisone il nostro piccolo Leo se nè andato . Ora credo che se fossero stati fatti degli esami preventivi questa tragedia si poteva evitare . In realtà non c è una legge che obbliga a degli esami valutativi prima di un operazione come con gli esseri umani questo è il primo passo che dobbiamo fare per i mostri amori a quattro zampe . Spero che questa mia esperienza possa servire a tutti voi e se avete qualcosa da consigliarmi per rendere obbligatori gli esami prima di un intervento scrivetemi Alessiacrescenti501@gmail.com Grazie
    591 giorni fa 18 apr 2019
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.