Come educare un cucciolo di Amstaff

Come educare un cucciolo di Amstaff

L’Amstaff è un cane predisposto ad essere duttile e docile caratterialmente ma, come sempre, dipende tutto dal suo padrone, dal rapporto che ha con lui e dall’addestramento che ha ricevuto fin da quando era cucciolo.

È importante, fin da allora, fargli capire chi è il padrone, chi comanda e come deve comportarsi in ogni situazione.

Una volta che il padrone ha fatto capire al cucciolo che deve seguire tutte le sue indicazioni si può cominciare con il vero e proprio addestramento. Il tono della voce del padrone influirà tantissimo.

Rivolgersi in modo dolce e calmo condizionerà molto il comportamento che il cane avrà una volta adulto.

Il padrone deve cercare di utilizzare tonalità di voce differenti a seconda del comando che vuole trasmettere, così il cane, ricordando quel tono di voce saprà distinguere se fare o meno una cosa, se il padrone lo premierà o meno.

Quando il cucciolo inizia ad obbedire come si deve al suo padrone è bene che gli si dia una ricompensa che può essere un croccantino. Ovviamente senza esagerare.

Le carezze sulla testa o anche sul resto del corpo possono fargli capire che ha obbedito al padrone, che ha fatto una buona azione e che verrà ricompensato ogni qual volta la ripeterà.

I primi comandi sono quelli dello stare seduto, di alzarsi quando deve e soprattutto di trattare bene gli altri membri della famiglia e non solo il padrone.

Cucciolo di Amstaff

Un’altra cosa importante, oltre all’instaurare un buon rapporto con tutta la famiglia che deve collaborare con il padrone alla sua educazione, non deve attaccare gli ospiti, le persone estranee che entrano in casa per fare visita alla famiglia. Anche questo rientra nell’addestramento.

Il cucciolo di Amstaff deve capire quando è il momento di uscire a fare i suoi bisogni e quando è il momento di mangiare.

Il padrone dovrà subito fargli capire quali sono gli orari in cui uscire e quelli in cui mangiare. Si consiglia di far mangiare il cane dopo il pasto di tutta la famiglia. I momenti di gioco sono importanti, ma anche per quelli ci sono delle regole e delle ore da dover rispettare.

L’Amstaff è un cane che ha bisogno di tantissima attività fisica.

Ha bisogno di scaricare tutte le energie accumulate durante il corso della giornata e quindi è giusto dedicargli un po’ di tempo in più per farlo correre all’aria aperta, per farlo giocare e divertire insieme a voi.

Seguire il giusto addestramento farà diventare il cucciolo di Amstaff un cane responsabile ed equilibrato in età adulta.

Sicuramente l’Amstaff fin da cucciolo ha delle qualità che non troverete mai in nessun altro cane.

Domande dal social: Educazione amstaff

Cucciolo di amstaff
Ultimi American staffordshire terrier iscritti su cani.it:

Commenti 12

  • Matteo Del Genio : Salve!! Vorrei porvi una domandina. Questo sabato e' finalmente arrivato tra noi il piccolo cucciolo Ciclone a due mesi giusti!
    Il cucciolotto, ha pianto tutte le notti perche l'abbiamo tenuto in garage... questo perchè lo vogliamo abituare sin da subito a stare da solo, in quanto, noi lavoriamo fino alle 17 e riusciremo a raggiungerlo non prima delle 18!!! Ora sono al lavoro e sono un pò preoccupato per lui! anche se ha tutto quello che gli serve... Voi che dite? Si abituerà?
    18/11/2014 15:43
    • Alessandra Porru : Sono molte ore ! È un cane che ha bisogno di molto contatto con il padrone ! Forse non è la razza giusta per te!
      23/05/2015 20:15
  • Aldo Franceschini : Ma poverino.... normale che pianga!! sarà stato già uno shock cambiare casa, si deve ancora abituare e conoscervi. La soluzione migliore e cercare di dargli il più affetto possibile. Inoltre se di giorno rimane solo almeno la notte cercare di tenerlo vicino, magari mettendo la cuccia in camera o appena fuori la camera, gli amstaff , ma chiariamoci tutti i cani in generale, sono molto affettuosi e coccoloni non amano la solitudine e quindi hanno bisogno di vederci e sentirci.
    18/11/2014 16:23
  • Giulia Bianchi : Io con la mia cucciolotta non ho mai avuto problemi di notte, lei sa che piangendo richiama le tue attenzioni, lascia che pianga un po poi quando è tranquilla vai da lei e accarezzala vedrai che si abituerà non cambiare i suoi ritmi nel week end. Pero' in garage i primi giorni da solo è da incoscienti e direi anche brutale. Non prendete cani se non li amate veramente ci vuole anche un pò di sacrificio e poi questo tipo di cane e' particolare allora era meglio che prendevi un gatto che sono piu' indipendenti. Dai retta se e' appena arrivato riportalo indietro troverà sicuramente qualcuno che ha più tempo da dedicargli.
    18/11/2014 17:44
  • Stella Graziani : Che dirti... Immagina se ti levassero dalla tua mamma, fratelli e dalla tua prima famiglia/ casa e ti lasciassero da sola in una stanza (anche come potrei immaginare Fredda "Garage") , anche se con tutti i confort, tu non piangeresti chiedendo cosa ti sta capitando?? Magari conviene fare le cose con calma ed abituare il piccolo con i giusti tempi e step . I nostri VERI amichetti imparano in fretta con tutto l'amore che richiedono. Buon inizio di amore canino
    18/11/2014 18:11
  • Mauro Pacenti : Ciao a tutti, mi chiedevo se per caso mi potevate spiegare meglio la questione dei toni di voce. Mi spiego meglio: riguardo al periodo "Rivolgersi in modo dolce e calmo condizionerà molto il comportamento che il cane avrà una volta adulto." non comprendo in che modo condizionerà il cane, inoltre vorrei dei consigli per attuare al meglio "...fargli capire chi è il padrone, chi comanda..." nel senso che mi piacerebbe sapere qual è il modo migliore per affermare la proprià autorità su un cane (con le persone ne sono già capace, ma credo sia diverso).
    04/05/2016 19:38
  • Mez Zanik : Ciao , mi domando perché il garage?
    Compra un cancelletto e mettilo in una stanza o un bagno in casa, mettigli la cuccia, una tua maglietta col tuo odore , nn pulita così gli sembrerà di averti accanto , un suo gioco o un osso di pelle., le traversine per sporcare , acqua un po di cibo anche , poi col mio quelle rare volte che devo fare così gli metto anche un po di musica bassa che nn si senta solo.
    Il mio King viene sempre con me anche a lavoro, sono un autotrasportatore e ho la fortuna che i miei titolari amano i cani anche loro così me lo lasciano portare con me, sta sempre me e la mia compagna anche di notte dorme in camera con noi, lo trattiamo come un figlio e lui ci dà tantissimo non avremmo mai immaginato di ricevere un affetto così grande da parte del nostro amico peloso...
    29/05/2016 07:09
  • Alessandra Di Stasi : sarei curiosa di sapere che fine ha fatto il tizio che teneva il cane in garage, se solo l'avessi letto prima ti dico solo che ti avrei mandato le guardie zoofile e fatto levare il cane.
    non sono oggetti, non li abituate stile full metal jacket.
    quindi come hanno già scritto, se uno non sa che pesci prendere, converrebbe o lasciar perdere le adozioni o farsi guidare nella crescita da un professionista, un educatore ecc...
    non improvvisiamoci con metodi arcaici.. il cane in garage.... ma che bisogna sentire.. assurdooo
    17/04/2017 14:59
  • Marwane Boucetta : Ciao a tutti...io ho un amstaff di 4 mesi ed è il cane più bello e affettuoso che potessi trovare (anche altre razze lo sono non dico il contrario) ma è molto affettuoso sia con me che con la mia ragazza e non sembra faccia troppe differenze per ora. E in casa con noi e dorme nella sua cuccia difianco al nostro letto...comunque oltre al fatto che lo tieni in garage (cosa comunque sbagliatissima) a mio parere è più preoccupante il fatto che stia tutte quelle ore da solo...poi già di giorno e da solo almeno di notte fategli compagnia...dopo questo volevo un consiglio...quando devo tirare su i suoi bisogni e vero che è meglio se non mi vede farlo??? Grazie in anticipo
    15/05/2017 16:14
  • Roberta Marchesi : Ciao, solo con i bisogni in casa non deve vederti, con quelli fuori no. Quando torni a casa e trovi la sorpresa, fagli pure le feste, poi lo chiudi in una stanza e pulisci quando finisci lo liberi, ovvio chiuderlo in un'altra stanza non deve essere una punizione quindi si contento di farlo andare in quella stanza. Comunque quando torni a casa fagli le feste anche perché sgridarlo in quel momento non avrebbe senso perché non associa il tuo essere incazzato alla sorpresa per casa, anche perché se dovessi farlo tutte le volte che torni a casa poi associa il tuo rientro con le punizioni o altro e quindi rischi di compromettere il rapporto di base. Cerca di dirgli sempre "bravo" anche quando per te può sembrare un comportamento normale, se è tranquillo coccolalo e gratificalo, non si rifiutano mai le coccole.. Anch'io ho un'amstaff, femmina, di sette mesi :)
    11/09/2017 02:57
  • Emiliano Fenu : Salve a tutti. Mi servirebbe un consiglio per il mio Amstaff. Oltre a lui ho un altro cane di taglia medio grande, entrambi maschi e molto territoriali. I due hanno avuto sempre un ottimo rapporto, passano le giornate a giocare insieme. Ma ieri per la prima volta si sono attaccati a vicenda e ho fatto molta fatica per dividerli. Sono entrambi cani molto tranquilli e non hanno mai dato segni di aggressività ma l'episodio di ieri mi ha preoccupato perché entrambi si sono procurati dei brutti tagli. Li ho immediatamente puniti e legati, ma non so se è la cosa giusta per evitare che capiti ancora. Qualcuno da darmi un consiglio sul come dovrei comportarmi in una situazione del genere?
    09/10/2017 09:52
  • Manu Padoan : Matteo del genio... sei proprio un genio! Complimenti
    15/05/2019 08:43

Prodotti consigliati

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.