Oggi  
  • silvia bovo ha fatto una domanda
    uongiorno, avevo bisogno di un Vostro parere. Ho dovuto per motivi personali stallare Dante (il mio Whippet di 2 anni e e mezzo ) da un dog sitter che dopo essersi proposto con le migliori intenzioni suggerisce un primo approccio in area sgambamento con il suo cane (golden). Tutto procede bene tanto è che segue una successiva prova infrasettimanale dove io lascio Dante nel pomeriggio per riprenderlo al mattino seguente , in quel momento mi è stata data diponibilità e conferma che si sentiva in grado di gestire Dante ( dopo tutte le mie opportune premesse ed accortezze.

    Il giovedì pomeriggio lascio Dante con l'accordo di riprenderlo domenica pomeriggio, nemmeno 24h trascorse, il dog sitter mi contatta al venerdì mattina in evidente stato di agitazione dicendomi di aver lasciato Dante in casa sua da solo per poche ore e che Dante nel mentre ( probabilmente spaventato ) ha strappato una tenda e rotto un vetro. Nella telefonata di venerdì mattina dove io mi trovavo fuori regione, altrimenti non avrei avuto bisogno di lasciare Dante, mi sono sentita chiedere di ritirare immediatamente il cane , cosa per me impossibile, mi sono dovuta preoccupare di trovare un alloggio alternativo costato anche più caro e far portare Dante li .Mi chiedo se non avessi trovato Io alternativa! . Ora mi sento chiedere non solo il costo per un soggiorno che effettivamente non ha avuto corso ma anche i danni causai in casa loro da Dante, se non la benzina da loro impiegata per arrivare alla pensione che avevo trovato ( Non credo sia giusto dovermi preoccupare quando ho affidato ad altri che si qualificano per professionisti l'impegno .

    Mi chiedo fino a dove arrivi la responsabilità di un Dog Sitter dal momento stesso nel quale si prende carico del cane

    Grazie
    Ci sono 4 risposte, Rispondi alla domanda
    113 giorni fa 17 ott 2022
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.