Oggi  
  • Giuseppe Timpano ha risposto ad una domanda
    Lui non ha altri sintomi particolari oltre all'inappetenza e letargia, non ha tosse, i bisogni li fa bene, non c'è sangue nelle feci o nelle urine, nulla di tutto questo. Il fatto che nessuno capisca cosa abbia mi distrugge
    150 giorni fa 2 lug 2022
  • Giuseppe Timpano ha fatto una domanda
    Salve a tutti, spero qualche veterinario possa rispondere e darmi qualche consiglio su come agire perché sono davvero disperato. Io ho un cagnolino meticcio di 10 anni, che da un mese a questa parte non mangia. Spiego tutta la storia perché è molto lunga, ma allo stesso tempo credo sia utile per capire. All'incirca un mese fa, ho iniziato a notare che il mio cagnolino inizia a non mangiare ed è letargico, abbattuto (per esempio non abbagliava, insomma non attivo come una volta). In un primo momento non ho dato molto peso alla cosa, pensavo che lui fosse abbattuto per il fatto che non vedesse mio padre che per problemi di salute è stato a Milano. Tornato mio padre, noto che continua a non mangiare (o comunque mangiava molto poco), e quindi decido di portarlo da un primo medico veterinario (il 24 maggio). La prima dottoressa che lo visita, mi dice che lui ha un soffio al cuore, la prostata ingrossata (dall'esame radiografico) e i denti sporchi di tartaro, tant'è che lei associa il fatto che non mangiasse al tartaro dei denti e quindi ad un'infiammazione della gengiva. Dall'esame del sangue l'unico valore che risulta sballato sono le transaminasi, che erano a 244. Per circa due settimane fa una cura di antibiotici e antifiammatori che però non fanno effetto, anzi molto probabilmente gli causano dei problemi di respiro. Prima però di decidere di cambiare veterinario, decido di farlo visitare direttamente dal dottore proprietario della clinica, che però non riscontra niente di ché (gli è stato ripetuto l'emocromo ma non gli esami per il fegato). Tant'è che un giorno vedendolo affannare, decido di portarlo da un altro veterinario. Vedendolo affannare in quel modo decide di fare una radiografia in cui lui riscontra edema polmonare e il cardiologo dall'esame ecocardiografico riscontra versamento pericardico (cosa esclusa da altri due veterinari). Inoltre, ripete nuovamente gli esami del sangue, e viene riscontrato oltre che le transaminasi alte (144), l'ormone tiroideo T4 molto basso, <0,05. Il veterinario di questa clinica, dati i sintomi mi chiedono se lui avesse potuto toccare del veleno per topi, io risposi di sì perché lui esce spesso e cammina sempre con la testa abbassata per annusare. Decidono di iniziare il trattamento con Lasix da 2ml, Vitamina K1 e Vibravet, e per gli ormoni tiroidei inzia la cura con Canitroid.
    Già dal giorno successivo ricominicia a mangiare e ad essere attivo (per esempio, aveva ricominciato a mangiare i croccantini, cosa che non faceva da un mese). Dopo un po' di giorni noto che inizia a vomitare qualsiasi cosa mangi e ricomincia a non mangiare e ad essere letargico. Preso dal panico, in quanto un giorno non riusciva nemmeno a stare in piedi dal malessere, decido di portarlo ad un altra clinica per fare delle analisi del sangue. Anche qui gli viene effettuato un esame radiografico ed ecografico dove non risulta niente, ma dalle esami del sangue risultano le transaminasi altissime (678 addirittura) e i valori dei reni leggermente alti (i valori dei reni nelle analisi precedenti non erano stati alterati). La veterinaria mi consiglia di ricoverarlo per poter fare delle flebo. Dopo 5 giorni di ricovero, i valori dei reni si sono abbassati e anche le transaminasi (214), tuttavia continuava a non mangiare. Preso dalla disperazione, chiedo a mio padre (dato la loro amicizia) se il dottore della prima clinica in cui è stato visitato il mio cane, potesse visitarlo di nuovo. Dall'esame ecografico non risulta nulla come nelle volte precedenti, anzi l'unica cosa che mi dice è che c'è molto fango biliare). Adesso lui sta provando delle cure per farlo mangiare ma non fanno effetto a quanto pare. Premettendo che io ho tutte le sue analisi e ecografia nel caso in cui dovessero servire, secondo voi come dovrei comportarmi? Aggiungo che comunque lui fa regolarmente i bisogni, non ha dolori perché non si lamenta, e che adesso mangia esclusivamente se lo alimento io con la siringa frullando il cibo. So che comunque non si può fare una diagnosi così a distanza, ma volevo solo chiedere un consiglio su come dovrei proseguire per capire qual è il problema. Grazie e scusatemi per il lunghissimo messaggio.
    Ci sono 6 risposte, Rispondi alla domanda
    151 giorni fa 1 lug 2022
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.