Vomito: cause, rimedi e piccole indicazioni per combattere un sintomo fastidioso

Vomito: cause, rimedi e piccole indicazioni per combattere un sintomo fastidioso

Il vomito del cane è uno dei sintomi più comuni che indicano come il nostro cane non stia bene, ed è uno dei sintomi immediatamente visibili dal proprietario.

In questo articolo cercheremo di capire le cause del vomito, insomma perché un cane vomita, e cercheremo di spiegare come distinguerlo dal rigurgito, perché è una cosa diversa (e bisogna essere consapevoli di questo) e cercare di capire come comportarsi.

Perché il cane vomita

Iniziamo dicendo, come prima cosa, che il cane ha il vomito facile rispetto a noi.

Per un cane, in natura, è importante riuscire a mangiare una preda quanto più velocemente possibile per evitare che gli sia rubata da altri animali (altri cani compresi); per questo non sempre riesce a digerirla, e la vomita per poi mangiarla di nuovo. Si, il cagnolino carino e coccoloso è questo animale.

Per cui, se il cane sta bene ma ogni tanto ha un episodio di vomito, e magari nel vomito ci sono i pezzetti di plastica dello stick per i denti, il problema è sicuramente quello: vomitato lo stick, che non riusciva a digerire, non succederà più.

Il cane è di vomito facile anche perché ha un’acidità gastrica molto superiore rispetto alla nostra.

Bisogna invece preoccuparsi quando c’è più di un episodio di vomito, e quando è particolarmente intenso, dura da diversi giorni (o vomita più volte nel giro di pochi minuti) o ha un colore che non è quello normale, giallo, del vomito.

Vomito e rigurgito

Si, lo so, non è un argomento carino ma quando il cane sta male va fatto: il vomito va guardato, e va distinto dal rigurgito.

Questo serve per aiutare il veterinario a risolvere il problema, o quantomeno a capire la causa: nel dubbio, prendete il vostro smartphone, uscite da Facebook (eh, si) e fotografatelo per poi farlo vedere.

La differenza tra vomito e rigurgito è che il vomito rappresenta materiale digerito espulso dalla bocca, il rigurgito è materiale non digerito. Nel rigurgito vediamo ancora i bocconcini/croccantini interi, è di colore marrone, ha la forma di… feci umane, che poi è la forma dell’esofago del cane, allungato. È solido, non liquido.

Se c’è rigurgito significa che il materiale non è proprio arrivato nello stomaco, e che l’ostacolo si trova prima, oppure lo stomaco è così debilitato che espelle subito ciò che c’è entrato dentro.

Di seguito un elenco di cause che possono portare al rigurgito:

  • Malattie salivari;
  • Malattie dell’esofago (megaesofago, tumori esofagei);
  • Malattie dello stomaco (ostruzione allo stomaco, dilatazione gastrica, ernia iatale).

Naturalmente, il vostro scopo da proprietari non è quello di capire che cosa abbia il cane, ma solo che il cane ha rigurgito e non vomito.

Quello è lo scopo mio, e dei miei colleghi veterinari, capire appunto che problema ha il cane con gli esami più adatti, anche perché il proprietario non ha mezzi per valutare quale delle patologie possa portare al rigurgito.

Per quanto riguarda invece il vomito, questo è diverso: è liquido, anche se ci possono essere degli elementi solidi, non ha forma ed è giallo, non marrone. O, meglio, è giallo quando è sano.

Se è di un colore diverso fotografatelo, che è sempre una buona regola, e prendete nota del suo colore, che può essere tra questi:

  • Se è scuro, di solito è sangue che è presente nello stomaco da un po’ di tempo, ed è rappreso.
  • Se è rosso, significa che c’è del sangue vivo, probabilmente che arriva dall’esofago, ma comunque la ferita è sanguinante. Se ci sono solo piccole macchioline rosse sono capillari rotti, nulla di più.
  • Se il vomito odora di pipì (questo è importante) il cane è messo abbastanza male, è insufficienza renale grave. Questo va detto al veterinario perché la foto non lo memorizza.

Il vomito si distingue in due categorie per semplicità, che sono il vomito acuto e il vomito cronico.

Se il cane ha vomitato magari ieri e oggi è acuto, altrimenti, se lo fa da più di una settimana, è cronico.

Di seguito riporto a diagnosi differenziale (si chiama così) delle cause di vomito, che non serve a voi per fare la diagnosi ma potete cercare di capire alcune informazioni da riportare al veterinario.
Vomito acuto:

  • Problemi alimentari (allergie, intolleranze);
  • Problemi di metabolismo (diabete, pancreatite, malattie epatiche e renali);
  • Disordini gastrici (infiammazioni, neoplasia, ostruzioni profonde dello stomaco);
  • Disordini addominali (peritonite, ernia diaframmatica, neoplasie addominali);
  • Veleni.

Vomito cronico:

  • Ostruzioni gastriche o intestinali non rimosse;
  • Infiammazioni (gastriche, intestinali, ulcere allo stomaco, problemi al pancreas);
  • Problemi ematici come l’uremia, l’ipercalcemia, la chetoacidosi diabetica;
  • Malattie di natura nervosa che stimolano l’istinto del vomito.

Leggendo la lista potete porvi alcune domande, ad esempio:

  • Il cane può aver mangiato qualche veleno, compresi prodotti chimici (diserbanti) o veleni per altri animali (topi)?
  • Il cane è diabetico, soffre di insufficienza renale o ha malattie di cui siamo a conoscenza?
  • Il cane può aver ingerito giocattoli o piccoli oggetti?
  • Al cane può essere successo qualcosa che con il vomito non c’entra, in questi giorni (incidenti con un’auto)?

Tutte queste domande, insieme alle informazioni che abbiamo detto prima e a tutte le altre informazioni che riuscite a raccogliere, saranno essenziali per il veterinario nel formulare una diagnosi e arrivare quindi a scoprire la causa del problema, per eliminarlo.

Quando il cane vomita, infatti, l’unico che può risolvere è proprio il veterinario, perché i farmaci per curare il problema di base ma anche solo per far smettere di vomitare (antiemetici) può prescriverli solamente lui.

Sul nostro shop, poi, trovate dei prodotti di supporto per il vostro cane che sono importanti per la ripresa, e per questo vi consigliamo di acquistarli, ma serviranno dopo che il veterinario avrà fatto la sua diagnosi e dato la sua medicina: questi prodotti reintegrano le sostanze perse con il vomito, ma di per sé non riescono a curarlo.

Prodotti Consigliati per Cani con Disturbi Gastrointestinali

Commenti

Prodotti consigliati

€ 14.40 € 16.00
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.