Coprofagia

Coprofagia

Quasi tutti i cani sono noti per il loro “essere voraci” e mangiare cose che neanche ci vorremmo immaginare e spesso oggetti pericolosi per l’'organismo.

In alcune situazioni, si è sentito di veterinari che hanno dovuto anche provvedere all'’estrazione degli oggetti ingeriti tramite una incisione, onde evitare danni interni.

In altri casi, invece, il cane, può ritrovarsi ad avere la sindrome della coprofagia.

Sapete di cosa si tratta? Non consiste nel mangiare oggetti ma bensì del materiale estremamente organico. In poche parole, succede che il cane si mangi i propri bisogni ed anche quelli degli altri esemplari. Questo avviene quando l’'animale si sente carente di sali minerali e ne ha bisogno al più presto.

Ma il comportamento potrebbe anche essere causato da pancreatiti, infezioni all’'intestino o da una alimentazione ad alto contenuto di grassi.

Ovviamente c’è anche il lato psicologico da cui potrebbe derivare questa sindrome. Infatti, la coprofagia, potrebbe manifestarsi in momenti in cui il cane si sente trascurato e vuole che il padrone lo consideri di più, oppure se sente il bisogno di sentirsi in potere di dominare qualcuno o anche se, semplicemente, vuole emulare un suo simile che fa la stessa identica cosa.

Spesso può capitare che, una mamma, dopo aver partorito, mangi gli escrementi dei propri figli in modo da pulire il territorio in cui essi si muovono.

I padroni dei cani affetti dalla sindrome della coprofagia possono fare del loro meglio per evitare questi atteggiamenti.

Un modo potrebbe essere quello di cambiare il sapore degli escrementi (che, tra l’'altro, risulta apprezzabile da parte del cane). In genere è sufficiente spargerci sopra del peperoncino in modo da far sì che per le papille dell’'animale sia inaccettabile.

Se il veterinario è d’'accordo, potreste anche usare altre sostanze di tipo omeopatico od anche chimico fatte anche per queste casistiche particolari.

Esiste inoltre il metodo “Rottermaier” che consiste nel cercare di distrarre il cane, chiamandolo tranquillamente con comandi semplici come “vieni” oppure “no”. Nel momento in cui il cane è altrove si toglieranno i bisogni.

Gli esperti consigliano anche di provare a far finta di niente e non dargli l'’attenzione che vorrebbe. Comunque in ogni caso, se riuscite a prevenire questi atteggiamenti raccogliendo subito gli escrementi, sarebbe la soluzione migliore.

Commenti 2

  • Alessia De Bartolomeo : Buongiorno.Il mio cane Winny sta almeno quattro ore da solo (mi spiace, ma non i miei genitori non possono portarlo a lavoro e comunque quando siamo a casa non manca certo alle nostre attenzioni)e quando fa i bisogni noi ovviamente non possiamo toglierli se siamo via. Così lui li mangia.Che faccio?Ho provato tanti modi ma proprio non riesco a farlo smettere.Se qualcuno può aiutarmi ne sarei felice.Grazie!
    30/03/2016 17:45
  • Stella Graziani : Prova con Fordid, io ho risolto così: https://www.cani.it/shop/candioli/forbid.html
    21/02/2017 16:10

Prodotti consigliati

€ 13.50 € 15.00
€ 37.62 € 41.80
Prodotti consigliati
-10%
€ 13.50 € 15.00
-10%
€ 37.62 € 41.80
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.