Cane che piange quando viene lasciato solo: ansia da separazione.

Cane che piange quando viene lasciato solo: ansia da separazione.

Il nostro amico a quattro zampe è uno degli animali più socievoli che esistano in natura e per tale motivo soffre molto quando si trova a dover restare da solo.

Una delle problematiche più comuni che si presenta a chi possiede un cane è proprio l’ansia da separazione, che si manifesta nel momento in cui l’animale deve essere lasciato solo in casa per varie esigenze.

Essa si può esprimere in vari modi: dal piagnucolare sporadico all’abbaiare in modo costante e ripetuto, fino a manifestazioni più incisive come la distruzione di oggetti, lo sporcare varie zone della casa con urine e feci, per poi arrivare a sintomatologie gravi come l’autolesionismo.

Insomma, la classica sindrome dell’abbandono non va assolutamente sottovalutata, se non altro per non creare disturbi ai vicini, ci quali hanno tutto il diritto di essere contrariati da un comportamento di tal genere da parte del vostro animale, che avete voluto voi in casa!

Fatte le dovute premesse, bisogna anche specificare che, come in tutte le malattie, vi possono essere dei sintomi, delle predisposizioni o dei segnali di allerta che potrebbero mettervi in guardia e farvi comprendere in anticipo il disagio che andrebbe a vivere il vostro cane con il distacco, quindi, la prima cosa da fare è osservare l’amico a quattro zampe, il quale purtroppo non può parlare ed esprimere le proprie opinioni.

Ad esempio, un cane che è attaccato al proprio padrone in modo morboso, che è stato maltrattato da piccolo o abbandonato in modo violento, che si deve abituare ad una nuova situazione familiare (nuovo lavoro o trasloco ecc), può, più degli altri risentire degli effetti di un distacco, anche se per poche ore.

Altro fattore da tenere sempre presente, ma ciò a prescindere dalla vita pregressa dell’animale, è la razza di appartenenza, in quanto la genetica ci dice già molto su ciò che sarà il suo carattere, perché il disagio di cui si sta trattando non dipende soltanto dall’età, come spesso erroneamente si ritiene.

Le incognite sono tante è vero ma, come sempre, a fare la differenza in questi casi sono la maturità e l’impegno del padrone nell’addestrare il proprio cane.

E’ una questione di abitudine.

Non appena l’animale entra in “famiglia”, vi sono delle regole che vanno da subito stabilite, soprattutto se si tratta di un cucciolo, poichè in tale ultimo caso esso farà fatica ad ambientarsi ed i rapporti umani gli saranno di fondamentale importanza per crearsi un nuovo assetto, ma bisogna controllare che non si degeneri.

Innanzitutto il cane inizierà a trovare il suo punto di riferimento in uno dei membri della famiglia, il “padrone”, o quello che lui considererà tale. Si verrà a creare un rapporto molto stretto tra i due e ciò è normale, ma è da tale momento in poi che bisognerà educare l’animale all’indipendenza!

Esso avrà di certo la tendenza a seguirvi ovunque, anche in bagno se glielo permettete, ma questo è il primo comportamento da vietare. Fate in modo di conservare la vostra privacy.

Quando entrate in una stanza e volete restare soli, escludetelo in modo cortese e senza dargli troppe attenzioni, chiudendo la porta. Inizierà forse ad abbaiare e fare confusione ma non uscite fino a che non si sarà calmato. Nel mentre fate in modo che l’animale avverta la vostra presenza, passeggiando e parlando all’interno della stanza.

Quando finalmente verrete fuori, l’istinto dell’animale lo spingerà a farvi delle feste come se non vi vedesse da giorni ma voi DOVETE continuare ad ignorarlo, anche se siete lusingati da tale comportamento.

Stessa azione dovete ripeterla provando ad uscire di casa.

Prima di “abbandonare” il cane non dovrete prestargli troppa attenzione o coccolarlo eccessivamente, altrimenti vivrà la vostra assenza come una punizione, non capendo le ragioni del distacco.

Ignorandolo, al contrario, esso capirà man mano che è una cosa normale che voi usciate di casa per un po’ ma che poi tornerete da lui.

Anche in questo caso attendete almeno mezz’ora prima di rientrare e assicuratevi che il cane abbia smesso di abbaiare e fare confusione, ed una volta dentro, non riempitelo di coccole e baci come lui invece farà con voi. Ignoratelo e, solo una volta calmo (dopo circa 10/20 minuti) concedetegli piccoli premi ed affettuosità.

Anche se è dura, è il modo migliore per abituare l’animale a farsi una ragione della solitudine.

In alcuni casi potrebbe anche essere utile adottare un altro metodo.

Se il cane già associa il fatto che state per lasciare la casa con azioni quali mettervi il giubbino o prendere le chiavi, allora sarà bene provare a indossare tale indumento per alcuni minuti anche quando non dovete uscire o iniziare a giocherellare con le chiavi, poiché dovete “disabituare” l’animale ad associare tali azioni con la vostra dipartita.

Per esempio, potreste sedervi sul divano per alcuni minuti in modo che il cane si tranquillizzi e capisca che non c’è alcuna ragione di allarmarsi.

Come ben avete potuto notare, sta tutto nell’addestramento, nell’abitudine e nella volontà del padrone di avere affianco a sè un amico a quattro zampe tranquillo e sereno e nella disponibilità a prendersi cura ed educare l’animale proprio come se fosse un bambino.

Se anche voi avete di questi problemi o li avete risolti, vi invitiamo a contattarci o a scrivere un commento per dire la vostra, soprattutto per dirci se tali metodi hanno funzionato con il vostro cane!

Prodotti per risolvere l'ansia da separazione.

Cane che piange

Le soluzioni proposte dagli utenti di cani.it

Commenti 10

  • Fabio Amato : Il moo husky ha 7 mesi e quando vidne lasciato solo anche x 5 minuti sk dispera e inizia a fare i bisogni ovunque
    15/08/2016 21:38
  • Lorella Trento : Quando vado al lavoro la mia Amy meticcia mangiucchia i mobili di casa. E non e sola con lei c e anche Oliver. Cosa posso fare?
    20/10/2016 20:43
  • Chiara Russo : Buonasera mi chiamo Chiara ed ho Ringo di 4 anni è un bigol preso 4 settimane fa al canile,sto riscontrando tanti problemi nel lasciarlo solo a casa,piange abbaia,raschia la porta,quindi x evitare che i condomini si lamentino lo portiamo con noi,ho provato come consigliato dagli addestratori del canile,di ignorarlo prima di uscire e mancare x 5 minuti,ma fa il delirio,ora ho provato con un collare che rilascia sostanze che dovrebbero rilassarlo ma nulla....chi mi può aiutare?!
    25/10/2017 19:40
  • Ilaria Margutti : Ciao a tutti.. ho un maltese di 3 mesi e mezzo è abituato a stare sempre con me perché non esco quasi mai, le volte che esco i vicini mi hanno riferito che piange moltissimo! Mi segue anche al bagno, ho provato a stre chiusa in una stanza e lasciare lui libero per la casa ma niente piange in continuazione.. cosa posso fare???
    11/11/2017 16:51
  • Tiziana Caldesi : Salve, ho un meticcio di nove mesi che sta con me da quando ne aveva due. Io sono in pensione però l?ho sempre lasciato solo per qualche ora, iniziando per gradi, e non ha mai creato problemi. Ultimamente invece mi hanno riferito che piagnucola e a volte ulula. Non fa grandi dispetti se non rosicchiare a volte una scatola di cartone lasciata a sua disposizione. Avete suggerimenti? Grazie!
    18/11/2017 19:13
  • Sonia Vajra : Stessi problemi con un cane di due anni, aiutooooo
    28/11/2017 17:58
  • Maria Martinez : Salve ho un problema col mio cane ha 2 anni e non è abituato a stare in casa infatti ha la sua cuccia fuori e tutto il giorno se io sto in casa lui è tranquillo ma appena esco comincia ad abbaiare e piangere come posso fare per tranquillizzarlo?
    05/05/2018 12:56
  • Patrik Baù : Buongiorno! Io ho un Jack Russell Terrier di un’anno e 1 mese! È nato dal cane di mia mamma quindi tutti in famiglia.. da qualche mese quando viene lasciato da solo in casa inizia ad abbaiare.. è possibile addestrarlo anche se ha superato l’anno di età? Grazie infinite!
    21/01/2019 13:08
  • Mirko Grosso : Ciao, io ho un jack Russel di 7 mesi fino a qualche giorno fa non faceva storie ne nulla quando uscivo di casa, mentre ora appena esco Inizia ad abbaiare e piangere disperatamente, i miei orari sono sempre stati gli stessi e non ha mai fatto storie fini ad ora, è sempre stato solo senza fare nessun tipo di problema
    O danno, vorrei capire come mai ora si comporta in questo modo
    26/02/2019 19:35
  • Domenico Barra : Articolo interessante, per l'ansia del cane quando rimane solo a casa potete trovare il manuale passo-passo alla pagina facebook Solutions4Dogs.
    Cliccate su www.facebook.com/Solutions4Dogs
    11/04/2019 11:43

Prodotti consigliati

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.