Alitosi

Alitosi

Quando si ha spesso a che fare con gli animali, e con i cani in particolare, e si ha modo di vederne diversi più o meno continuativamente, ci si rende conto che ad alcuni l’alito profuma più che ad altri.

L’odore dell’alito è una cosa che si sente molto bene e, da buoni proprietari, andrebbe sempre annusato.

Annusare il fiato del cane è utile perché proprio l’alito cambia il suo odore e può aiutarci ad identificare malattie che altrimenti non sarebbero identificabili, ad esempio:

  • l’alito che odora di ammoniaca è indicativo dello stato finale del diabete, la chetoacidosi diabetica;
  • l’alito che odora di feci indica di solito un’occlusione intestinale;
  • l’alito che odora di urina significa che i reni non riescono ad eliminare l’urea, che infatti rimane nel sangue.
Soluzioni contro l'alitosi del cane

Ma alcuni cani hanno un alito poco gradevole nonostante non ci sia nulla di tutto questo: semplicemente, sono così da anni e per quanto stiano benissimo c’è questo problema che continua a non essere particolarmente piacevole.

Il problema è che il cattivo alito può dipendere da varie problematiche, tra cui sia quelle che abbiamo appena visto, che uno sviluppo di batteri nell’apparato digerente che da origine all’odore; le cause più comuni però sono quelle in cui il motivo dell’alito cattivo si trova in bocca, e dipende da placca e tartaro.

Se il vostro cane ha problemi di alitosi, la cosa migliore sarebbe quella di fare una visita veterinaria; probabilmente nemmeno il medico riuscirà ad individuare la causa dell’alitosi (spesso si procede per tentativi) ma quantomeno sarà possibile escludere malattie del cane, che è sempre un bene, e comunque un controllo della bocca specie se il cane è anziano non fa male, anche solo per parlare di un intervento di detartrasi (rimozione del tartaro).

Se il veterinario non riesce ad identificare una patologia specifica, purtroppo è necessario procedere per esclusione per capire quale possa essere la causa dell’alitosi: in questo articolo vi parleremo quindi di cinque prodotti disponibili nello shop di Cani.it che affrontano il problema da presupposti diversi.

Si possono acquistare partendo da quelli che sembrano più plausibili (se un cane è anziano, ad esempio, sarà più probabile che abbia il tartaro) e procedendo man mano per esclusione anche in base alle indicazioni che sono state date dal veterinario nel momento della visita.

5 Prodotti per curare o eliminare l'alitosi

Alitolindo

Il primo prodotto di cui vi parliamo serve a rallentare la formazione della placca, e il suo utilizzo va unito a quello dello spazzolino per cani. Alitolindo si può acquistare da questa pagina del nostro shop.

La placca è una sottile pellicola all'interno della quale si trovano alimenti e batteri, che proliferano grazie alla presenza degli alimenti.

Ci sono cani sottoposti alla formazione della placca, specialmente da parte di padroni che non possono spazzolar loro spesso i denti, e in questi casi un prodotto del genere può essere un supporto per evitare che i batteri accumulati nella bocca possano portare alla formazione di cattivi odori e, di conseguenza, dell'alito cattivo del cane.

La soluzione è quindi più una forma di prevenzione, magari dopo un intervento di detartrasi, e comunque non è definitiva perché l'interruzione causa un nuovo formarsi della placca a velocità normale.

€ 14.90

Halytol Plus

La logica è la stessa del prodotto precedente, per cui è un prodotto in compresse con scopo preventivo, non curativo e va utilizzato solo se il cane non ha tartaro o se, dopo averlo avuto, è stato rimosso chirurgicamente (che poi è l'unico modo per toglierlo).

Il prodotto è particolare perché è in compresse e queste vengono ingerite dal cane; i composti sono assorbiti e tramite circolo ematico tornano all'interno della bocca, dove sono secreti con la saliva.

La protezione è quindi più lenta ma anche più duratura, e il meccanismo per combattere l'alitosi è sempre quello di uccisione dei batteri della bocca.

Non si può usare sempre per evitare lo sviluppo delle resistenze, per cui è opportuno variare, e si acquista da questa pagina dello shop.

Dentalmax

Dentalmax agisce sempre sui denti e sulle gengive, ma è in pratica un dentifricio.

È un dentifricio appositamente pensato per i cani, non per gli umani (il nostro dentifricio è tossico per il cane) ma si da su appositi spazzolini e si deve spazzolare la bocca del cane, senza ovviamente risciacquo.

Il senso è quello di spargere sui denti un antibatterico, e nel caso il problema fosse di natura dentale è il prodotto più forte tra quelli che vi proponiamo perché unisce all'azione chimica anche quella meccanica nell'eliminazione dei batteri.

Naturalmente è anche il più fastidioso da applicare, anche perché va fatto con una certa regolarità, ma nel caso in cui l'alitosi sia causata dai denti può risolvere il problema alla radice: si acquista da questa pagina del negozio.

€ 11.70 € 13.00

Dentifricio Igienizzante Spray

Senza mezzi termini, questo prodotto è molto simile a quelli che utilizziamo noi per risolvere l'alitosi umana.

Semplicemente, si basa sulla liberazione di alcune molecole ad azione collutoria (per cui disinfettante nella bocca del cane) ed altre molto odorose che coprono il problema dell'alitosi del cane.

Non si tratta di una soluzione definitiva e, anzi, non è proprio una soluzione ma piuttosto una copertura, nonostante se il cane deve avere a che fare con altre persone, ad esempio dei bambini, può essere utile averne un flacone per risolvere tempestivamente il problema: è una soluzione istantanea e dura poco, ma può essere utile.

Si acquista da questa pagina del negozio.

TheraDiger

L'ultimo prodotto di cui vi parliamo, che si può acquistare dal nostro shop, si chiama TheraDiger, ed è un prodotto che ha lo scopo di diminuire le fermentazioni all'interno dello stomaco del cane, che sono la causa dell'alitosi in alcuni casi.

Si tratta di bustine che si possono aggiungere al mangime e sono praticamente degli antibatterici, che possono uccidere alcuni microrganismi stanziati nello stomaco impedendo che loro, ancor prima dell'organo stesso, possano digerire l'alimento che il cane mangia.

La soluzione non è definitiva, o meglio se nello stomaco e nell'intestino si sono venute a creare delle situazioni in cui una certa specie batterica si trova bene è difficile toglierla del tutto; quando si danno le bustine la soluzione migliora, salvo peggiorare nuovamente dopo qualche settimana, e allora bisogna darle di nuovo.

Purtroppo, l'alitosi di origine gastrica è uno dei problemi più difficili da risolvere, e non esiste ancora, ad oggi, una soluzione definitiva perché dipende dallo stomaco stesso del cane: l'unico modo per risolvere, quindi, è quello di provare con le bustine e, se la soluzione migliora, proseguire alternando settimane di somministrazione a settimane di interruzione (per evitare che i batteri si abituino).

€ 12.60 € 14.00

Commenti

Prodotti consigliati

€ 14.90
€ 12.60 € 14.00
€ 11.70 € 13.00
Prodotti consigliati
-10%
€ 12.60 € 14.00
€ 14.90
-10%
€ 11.70 € 13.00
-10%
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.