Tabacco

  • Tossicità : (Grave con pericolo di morte)
  • Dose tossica : Media
  • Effetto : Breve termine
  • Molecole tossiche : Nicotina

Dove si trova

Il tabacco è una delle piante non alimentari più diffuse, sotto varie forme, nelle nostre case. Finché non viene bruciato non ha un odore così forte, ed è per questo motivo che non è raro trovare, nelle abitazioni private, chi tiene i prodotti contenenti tabacco vicino agli alimenti, perché magari fuma a tavola.

Il tabacco essiccato è la composizione di base di sigarette, sigari, tabacco da pipa o da masticare, mentre più rara è da trovare la foglia in sé. Succede però che possa cadere una sigaretta, o parte di un sigaro, e anche se l’intossicazione da nicotina, alcaloide contenuto nella pianta, non è frequente perché solitamente ai cani quell’odore non piace, è possibile che magari per gioco mangino una sigaretta, e questo porta a problemi pressoché immediati, perché la Nicotina (come sa bene chi fuma, visto la sensazione di relax che ottiene in modo praticamente istantaneo) è uno dei tossici in assoluto più veloci ad agire.

Fortunatamente la dose tossica non è così bassa perché è definita come il 2% del peso corporeo del cane, ed è improbabile che ne mangi una quantità così elevata, ma bisogna fare attenzione specialmente nei cani più piccoli.

 

Che cosa fa

I segni clinici possono iniziare da soli 15 minuti dopo l’ingestione, per cui potrebbe non esserci nemmeno il tempo di portare il cane da un veterinario per avere l’antidoto quanto prima.

La nicotina è una sostanza alcalina, e generalmente per prima cosa provoca problemi gastrici che portano al vomito, reazione desiderabile perché permette di rimuovere il tabacco non ancora assorbito dall’organismo.

Con quello assorbito, invece, i primi sintomi sono brividi, scosse, spasmi muscolari, barcollamento, debolezza perché la nicotina agisce direttamente sulle terminazioni nervose, decretandone il malfunzionamento. A dosi più alte abbiamo la depressione respiratoria, che è il sintomo più grave che può portare alla morte per anossia, completa mancanza di ossigeno nel corpo.

 

Cosa fare e prognosi

Visto che si tratta di una cosa potenzialmente letale, anche se il cane ha mangiato i mozziconi che hanno il filtro, per cui un po’ di nicotina sarà ancora lì dentro, bisogna cercare di provocare il vomito, e solo successivamente chiamare il veterinario. Sempre se sappiamo come fare (un bicchiere di acqua e sale aggiunto, mescolando finché non si scioglie più, e farglielo bere tutto). Altrimenti, non appena ci rendiamo conto del danno, bisogna chiamarlo e partire immediatamente; chiamare serve proprio a far sì che lui possa preparare l’antidoto che fortunatamente esiste, ed è l’atropina, che agisce rapidamente quanto la nicotina ed è in grado di annullarne praticamente subito gli effetti.

In questo modo si potrà salvare il cane, e se l’intervento riesce ma, soprattutto, siamo abbastanza veloci a portare il cane la prognosi è favorevole, mentre se siamo più lenti potrebbe non esserlo.

In ogni caso, anche se siamo fumatori è importante tenere sigarette e mozziconi fuori dalla portata del cane e svuotare i posacenere, che potrebbero cadere, in particolare se il cane che vive con noi è piccolo e, oltre ad essere inferiore di peso rispetto all’adulto, si diverte a mangiare tutto ciò che trova.

Fonte:
T.E.Novotny, S.N.Hardin, Safdar Khan, Tobacco and Cigarette butt consumption in humans and animals, Tob Control May (20), 2011.

Hai avuto delle spiacevoli esperienze con questa sostanza?

Raccontaci la tua storia, potrebbe salvare la vita di altri piccoli malcapitati.

Ti è piaciuta la notizia, hai dei suggerimenti? Esegui il login per commentare!
Login
Prodotti consigliati
-10%
€ 10.35 € 11.50
-10%
€ 24.20 € 26.90
-10%
€ 10.35 € 11.50
-10%
€ 28.62 € 31.80
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.