Fegato

  • Tossicità : (Da lieve a moderato)
  • Dose tossica : Media
  • Effetto : lungo termine
  • Molecole tossiche : Retinolo (Vitamina A)

Dove si trova

Il fegato è uno degli alimenti più nutrienti e benefici per l’organismo animale, anche perché per un animale carnivoro come il cane fa parte dell’alimentazione naturale, e in natura è una delle parti della preda che il cane consuma per prima, vista la presenza di numerosi nutrienti.

Tuttavia l’eccesso di fegato può far male, e questo si può raggiungere tanto con il fegato fresco, crudo o cotto che sia, quanto con i prodotti a base di fegato, come i paté.

La dose tossica è tuttavia piuttosto alta, perché se un cane mangia un pezzo di fegato una volta a settimana non avrà mai alcun problema; diverso è invece il discorso del consumo quotidiano, che potrebbe portare a problemi nutrizionali da eccesso, in particolare da eccesso di Vitamina A.

Il fegato, in noi come in tutti gli animali, è infatti un magazzino per questa vitamina, che ha una funzione attiva nella differenziazione cellulare che diventa troppo attiva se ne abbiamo troppa.

Motivo per cui dare il fegato non più di due volte a settimana e in quantità moderate (in base alle dimensioni del cane) va bene, esagerare chiaramente no.

 

Che cosa fa

La Vitamina A o Retinolo è una molecola indispensabile per l’organismo. La conosciamo di solito per il suo effetto benefico sulle cellule della retina (mangiare carote fa bene alla vista...) ma ha azione attiva un po’ in tutto l’organismo perché la sua presenza stimola la crescita e la differenziazione cellulare, che favorisce il turnover delle cellule dell’organismo e che contribuisce in modo importante al benessere dell’animale. La carenza di vitamina A è, infatti, anch’essa un problema.

Tornando al fegato, però, fornirne troppo all’animale significa eccesso, per cui questa vitamina viene assorbita e agisce nell’organismo stimolando appunto la sintesi e la differenziazione delle cellule; il cane ha problemi muscolari, tende a perdere il pelo per turnover troppo alto nei follicoli piliferi, e si muove male, ha continui dolori articolari dovuti alla proliferazione ossea stimolata dalle vitamine. In pratica, in alcune parti del corpo crescono ossa in più che strusciano sulle altre, provocando dolore.

Il cane non riesce a muoversi e questa situazione viene definita “Cane di Legno”, appunto per gli evidenti problemi di movimento.

 

Cosa fare e prognosi

Chiaramente, sarebbe importante non arrivare a questo punto, ma se dovessimo averlo raggiunto è ovviamente necessaria la visita veterinaria che si concluderà con una dieta specifica che andrà a limitare la presenza di questa vitamina fin quando questa situazione sarà tornata a livelli normali.

Purtroppo la ripresa non sarà immediata perché bisogna dare modo all’organismo di riparare ai danni subiti dall’eccesso di vitamina, magari stimolandolo con alcune sostanze specifiche ma soprattutto limitando l’assunzione della molecola per evitare che questa perpetui il danno.

Difficilmente un cane muore per una situazione del genere, per cui la prognosi è da considerarsi favorevole poiché non ci sono problemi particolari nella ripresa, se non i tempi piuttosto protratti.

In ogni caso, per raggiungere situazioni del genere è necessario del tempo, molto tempo: se avete l’abitudine di fornire al vostro cane fegato troppo spesso, dovreste limitare quanto prima questa abitudine per lui dannosa.

Fonte:
Parere, The Benefits of aliver to Dogs, www.vetinfo.com, link consultato in data 16 Marzo 2016.

Hai avuto delle spiacevoli esperienze con questa sostanza?

Raccontaci la tua storia, potrebbe salvare la vita di altri piccoli malcapitati.

Ti è piaciuta la notizia, hai dei suggerimenti? Esegui il login per commentare!
Login
Prodotti consigliati
-10%
€ 10.35 € 11.50
-10%
€ 24.20 € 26.90
-10%
€ 28.62 € 31.80
-10%
€ 10.35 € 11.50
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.