Tutto ciò che c’è da sapere sugli ibridi di lupo

Tutto ciò che c’è da sapere sugli ibridi di lupo

I lupi sono animali forti e nobili ed è quasi naturale per noi essere attratti dai cosiddetti “ibridi”.

Chi, almeno una volta nella vita, non ha desiderato vivere in compagnia di un lupo? Sono creature bellissime e potenti, ma molto riottose all’addestramento.

I cani, classificati come una sottospecie del Lupo Grigio ( Canis Lupus), condividono con loro molti tratti fisici proprio grazie alla loro stretta somiglianza genetica.

Tuttavia i lupi hanno una resistenza fisica maggiore, senza contare che il temperamento e l’istintività sono pressoché impossibili da addomesticare.

Sono esseri molto indipendenti e testardi e possono rappresentare un pericolo per bambini e adulti.

In Italia il lupo è una specie protetta, ragion per cui è assolutamente vietato possedere un esemplare di razza pura e allevare ibridi.

La normativa vigente non ha tuttavia scoraggiato alcuni allevatori, che nel corso degli anni hanno dato vita a esemplari ibridi destinati alla vendita.

Nella maggior parte dei casi documentati, questi ibridi di lupo mostravano un’alta percentuale di imprevedibilità nel comportamento.

Ma cerchiamo di conoscere approfonditamente queste creature e le loro caratteristiche.

Che cos’è un ibrido di lupo?

Si tratta dell’incrocio tra un lupo e un cane, un lupo e un ibrido di lupo, un cane e un ibrido di lupo o due ibridi.

Gli ibridi di lupo possono essere addestrati?

Sì. I cani si sono evoluti attraverso un processo di addomesticamento secolare.

La domesticazione è il processo mediante il quale un animale selvatico si adatta a vivere con gli esseri umani; proprio attraverso questo processo il comportamento, il ciclo di vita e la fisiologia del cane si sono alterati in modo permanente da quella del lupo.

Come è noto, cani e lupi sono interfertili, nel senso che possono accoppiarsi tra di loro e dar vita a una progenie sana.

Tuttavia in natura gli ibridi sono davvero molto rari, perché l’istinto territoriale dei lupi li spinge a proteggere il branco e il territorio dall’invasione esterna dei cani o dei coyote che vivono alla stato selvatico.

Questo vuol dire che il processo di ibridazione è sempre intenzionale e progettato dagli allevatori, a seconda della legge vigente nei diversi Stati.

Detto questo, gli ibridi di lupo possono essere addestrati, ma mostreranno sempre una percentuale d’imprevedibilità, anche in età adulta.

Ad esempio, se sono stanchi del gioco o degli ordini che gli vengono impartiti, essi interrompono semplicemente l’ascolto e quindi l’obbedienza.

Inoltre, proprio come i lupi, cercheranno sempre di stabilire la loro posizione dominante con gli esseri umani e questo può essere molto pericoloso in termini di sicurezza e incolumità.

Ancora, una delle differenze sostanziali tra un lupo e un cane è che quest’ultimo ha perso l’istintiva paura dell’uomo e degli altri animali domestici – grazie all’evoluzione e all’addomesticamento – che invece persisterà sempre nel lupo. È probabile quindi che anche un ibrido di lupo sviluppi lo stesso istinto.

Vuol dire che ogni piccola cosa in movimento può diventare una minaccia o una preda: un gatto, un cane o addirittura un bambino piccolo.

Qual è il temperamento di un ibrido di lupo?

Governati dai loro istinti, i lupi, sia in natura che in cattività, mostrano un comportamento relativamente costante.

Le loro caratteristiche comportamentali sono stati studiate e osservate per molti decenni dai ricercatori e molto è stato pubblicato sulle loro dinamiche sociali, di caccia, comportamento e carattere territoriale.

Grazie a questi studi, siamo adesso in grado di comprendere le reazioni del lupo a situazioni diverse in base ai loro istinti.

Lupi e cani maturano a velocità diverse, per questo lo sviluppo mentale e fisico di un ibrido può essere imprevedibile. In particolare, la maturità sessuale del lupo segna un cambiamento nella quantità di ormoni prodotti e proprio questa variazione ormonale è associata a dei cambiamenti di comportamento.

Un lupo raggiunge la sua maturità sessuale intorno al quarto anno di vita, periodo durante il quale cambia il suo ruolo all’interno del branco. Lo status diventa di fondamentale importanza e il lupo inizia a testare il comportamento dei suoi fratelli di branco per determinare se la sua sarà una posizione di dominanza o sottomissione.

Se un lupo dovesse mai crescere in cattività, trasferirà questi atteggiamenti ai suoi “compagni” umani, col rischio che diventi aggressivo e testardo.

I cani domestici, al contrario, raggiungono la maturità sessuale tra il sesto e l’ottavo mese di vita e non registrano significativi cambiamenti di comportamento durante questa fase.

Quale delle due tendenze erediterà un ibrido di lupo? Difficile stabilirlo: potrebbe manifestare cambiamenti comportamentali come il lupo, o mantenersi “docile”, come il cane. Il fattore imprevedibilità è sempre da considerare.

Inoltre, l’istinto territoriale dei lupi è molto accentuato e può trasferirsi quasi integralmente in un ibrido, che tenderà a proteggere la sua fonte di cibo attraverso la defecazione o la minzione: comportamenti che ripeterà nella casa del padrone.

Anche un divano o un angolo della stanza possono trasformarsi improvvisamente in un albero o una roccia.

I cani, invece, hanno perso, con l’evoluzione e l’addomesticamento, l’istinto di defecare e urinare ovunque e possono essere anzi addestrati a marcare il territorio solo in una zona apposita.

Gli ibridi, essendo una miscela di questi due modelli di comportamento distinti, possono ereditare un’estremità del comportamento o un’altra, senza alcuna possibilità di previsione.

Se è vero che i lupi sono animali sociali e vivono letteralmente per il branco, anche questa aspettativa si tradurrà in attaccamento ossessivo col padrone, qualora cresca in cattività.

Molti di questi tratti caratteriali potrebbero emergere in età adulta, cosicché il padrone dovrà fare i conti con comportamenti inaspettati e ingestibili.

Il risultato è che spesso questi esemplari ibridi sono relegati in ambienti in cui i loro bisogni sociali e comportamentali non vengono soddisfatti.

Queste magnifiche creature trascorrono spesso le loro giornate in piccole gabbie o legati a catene.

In altri casi vengono abbandonati, come accade anche in alcune zone dell’Italia.

Ogni anno in tutto il mondo, migliaia di lupi o di ibridi vengono abbandonati o soppressi dai loro stessi padroni, incapaci di gestire la loro imprevedibilità caratteriale.

Solo un’adatta educazione sul comportamento e la salute degli ibridi, nonché sulle leggi pertinenti alla loro proprietà, consentirà di arginare il fenomeno.

Falsi miti sugli ibridi di lupo

  1. Un ibrido di lupo sarà un cane da guardia migliore di un cane

    Assolutamente no. Contrariamente a ciò che si crede, i lupi sono creature molto timide e temono gli esseri umani e gli altri animali domestici, percependoli come minacce. In un ibrido la tendenza aggressiva può derivare solo da una paura indotta e, come tale, può essere imprevedibile e difficile da controllare.

  2. Un ibrido di lupo vivrà più a lungo di un cane

    Sbagliato. L’aspettativa di vita di un lupo in cattività è di 12-14 anni, proprio come un cane domestico.

  3. Gli ibridi sono più sani dei cani e sono meno inclini alle malattie

    Falso. I lupi e i cani possono contrarre le stesse malattie infettive. La differenza è che i vaccini potrebbero essere meno efficaci per gli ibridi.

  4. Husky e Malamute sono ibridi

    Assolutamente no. Sono razze di cani a tutti gli effetti.

Commenti

Prodotti consigliati
-10%
€ 24.20 € 26.90
-15%
€ 27.00 € 31.80
-10%
€ 19.80 € 22.00
-10%
€ 10.35 € 11.50
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.