Rogna sarcoptica

Rogna sarcoptica

Avete mai sentito parlare della scabbia? La rogna sarcoptica è proprio quella. Nello specifico, si tratta di una patologia a cui sono soggetti gli animali di casa che può contagiare anche gli esseri umani.

È provocata da un parassita che porta il nome di Sarcoptes scabiei. Quest'ultimo non ha una forma incoraggiante. Se decideste, per curiosità di guardarlo al microscopio, scoprireste che è di forma tonda, ha delle pieghe e delle scaglie a forma di triangolo che ricoprono il suo corpo e ha delle zampette non molto lunghe.

È un animaletto che non si limita a star fermo nell'epidermide ma si mette a scavare e a deporre le uova all'interno della pelle.

Le larve nuove nate si nutriranno con le secrezioni provenienti dalle escoriazioni cutanee del malcapitato (che sia cane o persona) e cresceranno velocemente.

Quali sono i sintomi della rogna sarcoptica

La rogna nel cane adulto si manifesta con segni molto evidenti. Inizia generalmente dalla testa e dalla base delle orecchie, prima di generalizzarsi su tutto il corpo.

Il cane perde il pelo nelle regioni colpite e si gratta sino a far uscire il sengue che coagula e forma delle croste.

L'animale emana un odore sgradevole, tipico. I pruriti sono molto forti sopratutto di notte e nella stagione calda.

La scabbia si può trasmettere semplicemente toccandosi. In casi estremamente gravi, non colpisce solo le classiche zone ma si espande per tutto il corpo. Questa patologia è divisa in fasi.

Nella prima si presenterà un eritema nelle parti più soggette, in seguito, si espanderà nel resto del corpo.

Nella seconda fase della rogna sarcoptica appariranno delle “papule” che si tramuteranno presto in scaglie, in croste e poi apparirà un'alopecia.

Il problema è che la situazione potrebbe peggiorare dato che il prurito sarà eccessivo e l'animale, grattandosi, si provocherà altri danni alla cute.

Come si cura la rogna al cane?

La prima cosa da farsi è tosare le zone colpite dell'animale, il che faciliterà le cure.

Ogni 4giorni e per un quarto d'ora fategli un bagno caldo, dopo aver sciolto nell'acqua da 5 a 10 g per litro di polisolfuro di potassio.

Lavate molto accuratamente le orecchie, che sono il vero e proprio focolaio della rogna.

Completate il bagno con una frizione speciale a base di benzoato o di zolfo colloidale.

Armatevi di pazienza: La cura è lunga.

Dopo 3 settimane deve cominciare a fare effetto. Completatela con un'alimentazione ricca e sana e fate all'animale un pò di esercizio all'aria aperta.

Sopratutto non dimenticate di disinfettare a fondo la cuccia e il collare del cane.

Comuque, recatevi sempre da un veterinario, che, vi spiegherà passo dopo passo come curare il vostro cane. In genere vi dirà di lavarlo molto spesso ed usare su di lui dei prodotti acaricidi.

L'uso di questi ultimi sarà settimanale e limitato indicativamente per la durata di un mese.

La rogna è contaggiosa?

Il contagio da cane a cane è quasi inevitabile. Quello da cane a uomo è furtunamente più raro e non si verifica che in caso di coabitazione stretta e prolungata.

Come si previene?

Come per quasi tutte le malattie parassitarie, nessuna prevenzione è possibile. L'unica soluzione è quella di evitare qualsiasi contatto con un animale malato.

Commenti

Prodotti consigliati
-15%
€ 27.00 € 31.80
-24%
€ 21.80 € 28.80
-10%
€ 19.80 € 22.00
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.