Perché il mio cane tossisce schiuma?

Perché il mio cane tossisce schiuma?

In quest’articolo il dott. Valerio Guiggi - Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Pisa, numero 781 della tosse del cane, in particolare delle cause che portano il cane a tossire ed espellere una sostanza schiumosa.

Cosa sta accadendo ad un cane che si comporta in questo modo? Scopriamolo assieme.

La tosse nel cane e negli umani

Come gli umani, i cani tossiscono per poter pulirsi la gola. La tosse permette loro di ripulire la trachea e liberarsi di sostanze irritanti, secrezioni, corpi estranei, virus, nonché spore fungine e batteri di ogni sorta.

Il meccanismo della tosse è lo stesso sia negli umani che nei cani: c’è una veloce inspirazione a cui segue un’espirazione accompagnata da un forte e rapido rilascio d’aria, come una piccola esplosione.

Gli umani possono tossire volontariamente o involontariamente, ma i cani non riescono a farlo volontariamente: non possono “schiarirsi la gola” per attirare l’attenzione di qualcuno.

Ogni volta che un cane tossisce lo fa perché ne sente il bisogno: se il vostro cane tossisce bisogna che prestiate attenzione al fenomeno, specialmente se si ripete di continuo ed è accompagnata da altri insoliti sintomi.

Possibili cause della tosse del cane

Il cane può tossire per diverse possibili cause. Nel caso in cui la tosse è occasionale, magari il cane sta provando a tossire via un po’ di cibo che gli è andato storto oppure il suo apparato respiratorio sta rispondendo in questo modo ad una sostanza che lo sta irritando in quel momento.

Questo tipo di tosse dura molto poco e in genere termina una volta che il tratto respiratorio è del tutto libero.

Tuttavia non è detto che il cane riesca a liberarsi facilmente da questi corpi estranei che gli impediscono di respirare: ci sono oggetti come le spighe, come quelle del licopodio che si trova facilmente nelle campagne, che possono essere accidentalmente ingerite dal cane ed espulse con molta difficoltà, causandogli una tosse persistente.

In casi come questi, il cane ha bisogno di essere portato dal veterinario.

La tosse viene detta “produttiva” quando è capace di far fuoriuscire delle secrezioni, mentre la tosse “non produttiva” è secca, non accompagnata dalla fuoriuscita di secrezioni.

Domande degli utenti di cani.it

Diagnosi errate e prevenzione

A volte i padroni dei cani confondono la schiuma prodotta da una tosse produttiva per del vomito, così finiscono per raccontare al veterinario che il loro cane vomita schiuma bianca, senza menzionare il dettaglio importante della persistente tosse che ha preceduto la produzione di schiuma.

Come abbiamo detto, anche i virus ed i batteri provocano la tosse nel cane come reazione automatica aiutandolo a sopravvivere, ma un cane che tossisce via batteri e virus rischia di contagiare altri cani.

Per questo motivo un cane che tossisce dovrebbe essere temporaneamente isolato dagli altri cani, almeno finché il veterinario non diagnostica la causa della sua tosse.

Disturbi che possono portare i cani a tossire con la schiuma

Se un cane tossisce con la schiuma va fatto visitare il più presto possibile dal veterinario, poiché dietro questo sintomo possono nascondere malattie anche molto pericolose, alcune delle quali sono qui descritte.

La tosse dei canili

Se il vostro cane è stato da poco dal veterinario, o dal toelettatore, in un parco per cani o l’avete preso da poco da un canile, potrebbe aver contratto la tracheobronchite infettiva canina, chiamata anche “tosse dei canili” perché è il luogo in cui i cani vengono contagiati più facilmente, essendo più densamente popolato.

La tosse dei canili viene causata generalmente dal batterio Bordetella bronchiseptica (motivo per cui la malattia è conosciuta anche col nome di “bordetella”).

Il periodo di incubazione per questa malattia delle vie respiratorie superiori oscilla generalmente dai 3 ai 10 giorni. Si tratta di una malattia molto contagiosa, che fa tossire il cane ripetutamente fino a fargli rigurgitare una saliva bianca e schiumosa.

Il più delle volte il cane se ne libera espellendola sul pavimento, la qual cosa permette al padrone di accorgersi più facilmente della condizione, ma talvolta l’animale la ingoia.

Esiste un vaccino contro il batterio Bordetella bronchiseptica, ma la sua efficacia è limitata appunto a questo batterio, mentre la tosse dei canili può essere causata anche da altri batteri e virus (come il coronavirus canino e il virus parainfluenzale).

Malattie cardiache

Quando un cane è colpito da una malattia cardiaca ed è ad uno stadio avanzato, la sua circolazione viene naturalmente influenzata.

Le patologie che colpiscono il cuore del cane causano spesso una tosse persistente e altre complicazioni come l’ascite, ossia il versamento di liquidi nella cavità addominale, che comportano un rigonfiamento della pancia.

La tosse può essere provocata anche dall’ingrossamento del cuore che finisce per spingere contro la trachea; la tosse sarà inizialmente non produttiva, ma finirà per diventare produttiva quando sta per verificarsi un arresto cardiaco.

I problemi alla circolazione finiscono di solito per far ristagnare il sangue nei polmoni, per cui la tosse del cane produrrà una mistura schiumosa di sangue, muco e saliva, di colore rosa.

Quando un cane raggiunge questo stadio della malattia in genere è troppo tardi: portatelo dal veterinario non appena inizia a tossire ripetutamente, non aspettate che la situazione degeneri irrimediabilmente.

Dilatazione-torsione gastrica nel cane

La dilatazione e la torsione gastrica sono patologie molto gravi che possono minacciare seriamente la vita del cane, per cui è opportuno che i padroni siano capaci di riconoscere i sintomi per non prenderle sotto gamba.

In entrambi i casi il cane ha frequenti conati di vomito che di solito non producono nulla; ma in alcuni casi può capitare che l’animale vomiti effettivamente schiuma.

Sebbene non si tratti di tosse, la fuoriuscita di schiuma dalla bocca del cane costituisce un segnale di grave pericolo per la salute del vostro amico: tenete presente che solo il 50% dei cani affetti da dilatazione-torsione gastrica riesce a sopravvivere alla malattia e una diagnosi ed una cura tempestivi possono incrementare di molto le probabilità di sopravvivenza.

Sindrome di vomito biliare

Come abbiamo accennato sopra, i padroni spesso confondono la tosse con il vomito: può capitare facilmente quando il cane è affetto da sindrome di vomito biliare.

Quando un cane è colpito da questa sindrome, capita che si alzi nel pieno della notte per vomitare, lasciando una pozza di schiuma bianca o giallastra sul pavimento.

Può capitare anche durante il dì, specialmente nei cani che mangiano solo una volta al giorno. Il colore giallognolo del vomito è causato dall’accumulo di bile nello stomaco, rimasto vuoto per troppo tempo.

Questo fastidioso problema può essere risolto concedendo al cane un piccolo snack nelle ore notturne e i cani a cui viene dato il cibo una volta al giorno dovrebbero essere nutriti almeno due volte al giorno.

Effetti dell’acido gastrico

E se un cane beve molta acqua e finisce per vomitare un liquido schiumoso? Ciò può capitare ai cani che vomitano spesso e sono quindi esposti maggiormente agli effetti dell’acido gastrico.

Il loro sfintere esofageo può essersi gonfiato e non essere più capace di gestire e contenere uno stomaco pieno, come quando il cane beve troppa acqua.

Per evitare questo fenomeno, ponete delle grosse pietre nella sua ciotola per l’acqua, in modo che non riesca ad ingoiare grosse quantità d’acqua ad ogni sorso.

Una visita dal veterinario potrà aiutarvi a guarire questo spinoso problema: lo specialista potrà prescrivere anche dei farmaci che aiuteranno a normalizzare la produzione degli acidi gastrici del vostro cane.

Infezione fungina

Se la tosse dei canili può essere causata da virus e batteri, la causa della tosse può essere anche un’infezione fungina.

La coccidiomicosi, nota anche come “Febbre della Valle di San Joaquin”, è una malattia causata da due funghi della famiglia Coccidioides.

Si tratta di un’infezione praticamente impossibile da contrarre in Italia, dato che questi funghi sono diffusi perlopiù in America Centrale e nel Sud degli Stati Uniti.

Le spore di questi funghi sono presenti nel terreno e quando il cane vi cammina si sollevano e finiscono nelle sue vie respiratorie, causando una tosse persistente.

Se una normale tosse permetterebbe al cane di espellere virus e batteri, la tosse da coccidiomicosi purtroppo non permette al cane di espellere il fungo. Unico lato positivo: la coccidiomicosi non è contagiosa.

Conclusioni

Come abbiamo visto, le cause per cui un cane tossisce con la schiuma possono essere molteplici e molte di queste sono potenzialmente mortali per il vostro amico a quattro zampe.

Per questo è necessario che una visita dal veterinario diventi la priorità assoluta nel momento in cui il cane inizia a tossire persistentemente, ancor di più quando inizia a produrre schiuma.

Commenti

Prodotti consigliati
-10%
€ 19.80 € 22.00
-10%
€ 10.35 € 11.50
-15%
€ 27.00 € 31.80
-10%
€ 19.80 € 22.00
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.