12 incredibili cose che i cani capiscono di noi attraverso i nostri comportamenti

12 incredibili cose che i cani capiscono di noi attraverso i nostri comportamenti

Spesso abbiamo l’impressione che i nostri cani assumano degli atteggiamenti che rispecchiano il nostro stato emotivo.

Molti credono che si tratti di pura coincidenza, mentre altri sono convinti che i cani riescano a capire i propri sentimenti.

In realtà sono tantissime le cose che i cani possono percepire nel nostro comportamento, in questo articolo ne analizzeremo 12.

  • 1. I cani capiscono quando siamo tristi

    i cani capiscono quando siamo tristi

    Se avete un cane vi sarà sicuramente capitato di notare che durante i vostri momenti di sconforto, anche i vostri cani assumano un’aria triste.

    Non si tratta solo di un’impressione, molti cani, percepiscono il dolore e la depressione umana, arrivando a perdere interesse nei giochi e anche nel cibo.

    In uno studio pubblicato sulla rivista "Animal Cognition", i ricercatori hanno scoperto che i cani sono più propensi ad avvicinarsi a qualcuno che piange rispetto a  qualcuno che canta o parla. Inoltre, hanno scoperto che i cani reagiscono al pianto umano con un comportamento remissivo.

    Il comportamento del cane nei confronti di una persona che piange è quindi simile a quello di qualcuno che cerca di confortare e di placare il pianto, anche se gli scienziati specificano che questo studio non vuol dire che i cani provano empatia nei confronti degli uomini, tuttavia possono distinguere i nostri sentimenti.

  • 2. I cani percepiscono le intenzioni

    I cani percepiscono le nostre intenzioni

    Vi sarà sicuramente capitato di credere che il vostro cane abbia dei “superpoteri” che gli permettano di leggervi nel pensiero.

    Basti pensare a quando dobbiamo fargli il bagnetto e vediamo che il cane inizia a nascondersi già da prima che ci accingiamo a preparare gli accessori.

    Come fanno? Tramite l’interpretazione del linguaggio non verbale, infatti, i cani sono abili conoscitori della gestualità e delle espressioni umane che imparano a riconoscere fin nel dettaglio.

     Più di una ricerca ha dimostrato che i cani comprendono le intenzioni umane leggendo il comportamento.

    Uno studio del 2011 pubblicato su "Learning & Behavior", ha fatto emergere che i cani domestici sono più o meno intelligenti come un essere umano di 2 anni.

    Ciò significa che essi sono in grado di comprendere il significato di circa 165 parole e che possono dare un senso al linguaggio del corpo.

    Quindi possiamo dire che i cani sono dei bravi mentalisti, capaci di comprendere tramite il linguaggio non verbale quello che passa nella mente di noi esseri umani  e “prevedere” quello che faremo di lì a poco, soprattutto se riguarda loro stessi.

  • 3. Percepiscono la paura

    cani percepiscono la paura in un uomo

    I cani riescono a percepire quando un essere umano è impaurito, e ci riescono non solo leggendo la gestualità, ma anche fiutando l’adrenalina stessa, che entra in circolo quando si prova un forte senso di terrore.

    Questa loro capacità può essere un’arma a doppio taglio, perché si rivela utile nelle situazioni in cui il cane deve proteggerci, quindi la percezione della paura che stiamo provano gli permette di capire che ci troviamo in serio pericolo.

    Tuttavia, se l’oggetto della nostra paura è il cane stesso perché magari ci troviamo al cospetto di un corpulento molosso non ben intenzionato, allora il fatto che possa percepire la nostra paura non torna a nostro favore, in quanto il cane si sentirà ancora più sicuro di sé e non ci percepirà come un potenziale pericolo.

    Proprio per questo, quando ci troviamo al cospetto di un cane minaccioso è sempre meglio cercare di mostrarci calmi, per quanto è possibile, evitando di mostrare almeno fisicamente i segni della paura.

  • 4. I cani comprendono quando vengono trattati ingiustamente

    i cani comprendono quando vengono trattati ingiustamente

    Uno studio condotto in Australia ha dimostrato che i cani riescono a comprendere quando subiscono un’ingiustizia.

    I ricercatori hanno dato dei comandi ad alcuni cani e quando questi li hanno eseguiti sono stati premiati solo alcuni esemplari e altri no.

    Bene, i cani che hanno subìto l’ingiustizia hanno reagito con graffi e mostrando altri segni di impazienza.

    I cani sottoposti a questo test però, hanno dimostrato di non saper distinguere l’ingiustizia anche in termini di qualità del premio e non solo nell’assenza di questo, infatti, quelli premiati col pane erano ugualmente felici a quelli che erano stati premiti con una salsiccia.

    Questa capacità di comprendere le iniquità, secondo gli scienziati, deriva dal suo progenitore diretto ovvero il lupo, infatti, questi ultimi, vivendo in branco e dipendendo da esso per la sopravvivenza, sono soggetti a regole di equità.

  • 5. I cani riescono a percepire quando noi li trascuriamo

    i cani percepiscono quando noi li trascuriamo

    I cani passano la loro vita al fianco dell’Uomo che li coccola e li riempie di attenzioni, ma delle volte può capitare che per svariati motivi, quale un hobby, una relazione o semplicemente l’arrivo in casa di un nuovo animale domestico, tutte le coccole e attenzioni a cui era abituato, manchino.

    Il cane in tal caso potrebbe diventare geloso e quindi molto più irrequieto.

    In alcuni casi i cani, cercano il contatto fisico col loro padrone anche se questo è abbracciato o semplicemente vicino ad un’altra persona.

    Lo fanno mettendosi nel mezzo, cercando di allontanare uno dei due dall’altro.

    È importante non trascurare mai il proprio cane, soprattutto quando in casa arriva un nuovo animale domestico o semplicemente una nuova persona.

    È di importanza vitale mantenere la routine del cane invariata, alla fine dei conti lui si basa su di voi per nutrirsi e svolgere le sue attività fisiologiche giornaliere.

  • 6. I cani percepiscono la nostra rabbia 

    i cani percepiscono la nostra rabbia

    I cani soprattutto quando sono cuccioli, compiono azioni che a noi non fanno piacere, e noi cerchiamo di rimproverarli e delle volte non ci riusciamo.

    Un vecchio metodo per rimproverare il cane dopo aver commesso qualcosa di sbagliato era quello di arrotolare un giornale e “picchiarlo” sul sedere, ma si è capito che i cani riescono a comprendere quando noi siamo arrabbiati nei loro confronti.

    Molti cani, soprattutto i cuccioli, tendono ad abbassare la testa o a non trattenere la pipì.

    Non serve necessariamente il contatto fisico per far intuire al cane che ha commesso un errore o semplicemente ha fatto qualcosa che non doveva fare, delle volte è più redditizio una semplice sgridata, mostrando al cane ciò che ha fatto.

    Percepiscono la nostra rabbia non solo nei loro confronti, ma anche verso le altre persone.

  • 7. I cani sanno capire quando una persona è generosa o avara.

    i cani capiscono quando una persona è generosa o avara

    Uno studio condotto a Milano ha stabilito che i cani sono capaci di distinguere e classificare una persona generosa da una avara.

    Lo studio è stato condotto grazie all’utilizzo di due cani e di due gruppi di attori che, passeggiando per strada, dovevano aiutare o meno un senza tetto.

    Il primo gruppo di attori gli porge del cibo e si rivolge a lui in modo gentile ed affettuoso, mentre il secondo gruppo, si mostra aggressivo e sgarbato, mostrando rabbia nei confronti del povero senza tetto.

    I due cani alla fine dell’esperimento vengono posti dinanzi ai due gruppi, quest’ultimi li chiamano a se, ma i cani evitano il gruppo aggressivo e si dirigono verso quello che si è posto in modo gentile e cortese nei riguardi del barbone.

    Questo esperimento ha dimostrato che i cani sono capaci di capire se una persona è avara o meno.

    E’ importante ricordare che i cani sono animali che necessitano di attenzioni e gentilezza poiché, come l’essere umano, prova emozioni e percepiscono i nostri stati d’animo.

  • 8. I cani  rubano il cibo solo alle nostre spalle

    i cani rubano il cibo di nascosto

    Tutti sappiamo che con un cane in casa non dobbiamo mai lasciare del cibo sul tavolo o su qualsiasi superficie accessibile a lui.

    Molti cani vengono educati a non salire sul tavolo in cerca di cibo, ma molto spesso quando il padrone gli porge le spalle, loro corrono e afferrano la prima cosa gli capiti a portata di muso.

    È stato condotto uno studio su vari cani di diverse razze a cui è stato insegnato a non saltare sul tavolo in cerca di cibo ma una volta che il padrone gli ha posto le spalle, i cani sono corsi a prendere il cibo sul tavolo.

    I cani credono che mangiando alle nostre spalle non compiano un gesto sbagliato, anzi, c’è bisogno di sapere che l’unica fonte di cibo che hanno, è quella che gli porgiamo noi ogni giorno nella ciotola e dinanzi a un piatto di carne succulenta non resistono alla tentazione di saltare sul tavolo.

  • 9. I cani sanno capire se una donna è in dolce attesa o meno

    i cani sono protettivi con le donne incinta

    Non sono ancora stati svolti studi approfonditi riguardo a questo argomento, ma si è notato che i cane nel periodo in cui la donna è gravida, diventano stranamente più affettuosi e protettivi nei suoi confronti.

    Molti diventano veramente ossessivi e gelosi, seguendo la propria padrona ovunque lei vada non lasciandola mai da sola.

    E’ molto importante non escludere il nostro amico a quattro zampe dalla gioia del nuovo arrivo in famiglia ma cercare di integrarlo quando più possibile, dedicandogli almeno due ore al giorno per il gioco e per le coccole, così facendo andremo ad evitare che il nostro amico a quattro zampe possa mostrare gelosia ed aggressività nei confronti del neonato.

  • 10. I cani riescono ad intuire quando li stiamo portando dal veterinario

    i cani intuiscono quando li stiamo portando al veterinario

    È risaputo che i nostri amici a quattro zampe odiano il veterinario, ed ogni volta che siamo intenzionati a portarli per il vaccino o semplicemente per un controllo diventa un vero e proprio stress, sia per il nostro cane che per noi.

    Riescono a percepire quando ci stiamo dirigendo dal veterinario, lo scoprono dai movimenti che compiamo e dal nostro umore, che molto spesso diventa ansioso e preoccupato.

    Anche se si finge di andare a fare una semplice passeggiata in auto, il nostro amico a quattro zampe capisce che mentiamo, ciò è davvero qualcosa di incomprensibile.

    Un modo per far si che il nostro cane non abbia paura del veterinario, è cercare di riprodurre i movimenti che compierebbe a casa, abituando il cane ad essere toccato in zone specifiche del corpo e poi giocandoci anche dal veterinario, ciò ci permetterà di rendere il viaggio dal veterinario tranquillo come se dovesse andare a correre al parco.

  • 11. I cani comprendono quando una persona è in lutto

    i cani comprendono una persona in lutto

    Non è ancora del tutto chiaro come i cani possano capire quando un persona sia o meno in lutto, ma quando capita, diventano molto più apprensivi, tendono ad essere molto più affettuosi e a donarvi più attenzioni.

    Ma come gli esseri umani anche i cani vanno in lutto, sono capitati molti casi in cui i cani dopo la morte del loro padrone hanno smesso di nutrirsi, lasciandosi morire proteggendo la tomba in cui riposava il loro migliore amico.

    Non si conosce l’esatta dinamica per cui accada ciò ma è sempre importante in caso di decesso del proprietario di un cane, cercare di non stravolgere del tutto la sua routine quotidiana e allo stesso tempo, bisogna stare attenti a non essere troppo affettuosi: il cane vi sentirà come deboli e cercherà di divenire il capo branco.

  • 12. I cani intuiscono quando ti piace o meno una persona

    i cani intuiscono quando ti piace una persona.

    Noi esseri umani quando siamo felici, rilasciamo nel nostro organismo ormoni quali la dopamina e la serotonina che unite, diventano la forma chimica per la felicità, la gioia e la tranquillità.

    Allo stesso modo il nostro corpo è in grado di rilasciare diversi ormoni che sono sintomo di odio, rabbia e stress e il nostro fidato amico a quattro zampe riesce a riconoscere questi ormoni e dunque a comprendere in nostro stato d’animo.

    Molto spesso capita che il cane attacchi il vicino che ci infastidisce o semplicemente una persona che a noi non è simpatica.

    Ed è proprio grazie a questa loro dote che i cani sono in grado di capire se una persona o meno, può essere pericolosa per noi e per la nostra famiglia.

    Per via di questa loro dote, i cani vengono utilizzati anche negli aeroporti e nei porti a cui vengono fatti annusare i passeggeri che a volte trasportano illegalmente sostanze stupefacenti.

    I cani, annusando le persone, riescono a percepire se queste sono innervosite dalla loro presenza o meno e dunque si comportano di conseguenza.

Commenti

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.