8 snack apparentemente innocui che faranno ingrassare il vostro cane

8 snack apparentemente innocui che faranno ingrassare il vostro cane

In questo articolo parleremo di alimenti che noi umani consumiamo più o meno abitualmente ma che possono essere pericolosi per la salute del cane.

I padroni di un cane sanno bene cosa significhi essere a tavola ed essere fissati per tutta la durata del pasto: molti cedono a questa silenziosa richiesta e accontentano il cane concedendo un piccolo snack.

Che male può fargli? Capiamolo assieme.

Questione di calorie

Bisogna innanzitutto ricordare che il fabbisogno energetico di un cane è ben diverso da quello di un umano, principalmente per via della differenza di stazza: ciò che per noi può essere un boccone o una piccola porzione di cibo, per un cane potrebbe essere un pasto completo.

I cani, così come altri animali domestici, hanno bisogno ogni giorno di molte meno calorie di un essere umano e una quantità eccessiva di calorie potrà esporlo ai pericoli dell’obesità.

Verranno elencati qui di seguito 8 snack apparentemente innocui che faranno ingrassare il vostro cane, ma consultate sempre il veterinario prima di dare al vostro cane un alimento che potrebbe essere pericoloso per la sua salute.

1. I biscotti ai cereali

Biscotti ai cereali per il cane

Un piccolo biscotto ai cereali per un cane che pesa intorno ai 10 chilogrammi è l’equivalente calorico di un hamburger di bovino per un essere umano adulto.

Per noi si tratterebbe di 300 calorie, ossia quasi 1/6 del fabbisogno calorico giornaliero di una donna media ed 1/8 del fabbisogno di un uomo medio.

Se viene dato al cane un singolo biscotto ai cereali non succede alcunché di grave, solo bisognerebbe tenere conto delle calorie; questo snack ha anche dei vantaggi, poiché contiene fibre, che fanno bene a lui quanto a noi.

Fate attenzione però che il biscotto non contenga ingredienti come le gocce di cioccolato: per quanto sia gustoso e innocuo per noi, il cioccolato è un vero e proprio veleno per i cani.

2. Gli hot dog

Hot Dog al cane

Gli hot dog sono uno snack gustoso ma molto calorico anche per noi esseri umani, figuriamoci per un cane.

Un hot dog costituito da panino, wurstel ed una media quantità di salsa contiene circa 175 calorie: può non sembrare molto, ma si tratta di 1/3 del fabbisogno giornaliero di un cane che pesa intorno ai 10 chilogrammi.

Proprio perché apparentemente innocuo, è un alimento che molti padroni danno con eccessiva leggerezza ai propri cani.

3. Il formaggio

Formaggio al cane

Esistono tantissime varietà di formaggio, ognuna con le sue proprietà nutritive, fra cui la quantità di grassi presenti.

Fra i formaggi più amati ed apprezzati da noi umani, il brie, il camembert, il gorgonzola, la crescenza ed il taleggio sono fra i più grassi, a cui i più golosi sono generalmente costretti a rinunciare quando devono affrontare una dieta dimagrante o hanno problemi di colesterolo.

Proprio per via del contenuto di grassi, 30 grammi di formaggio particolarmente grasso per un cane di circa 10 chilogrammi equivalgono a mezza tavoletta di cioccolato per un umano adulto.

Per un cane più piccolo, si tratta di 1/3 del fabbisogno calorico giornaliero.

Ecco perché è sconsigliato farsi corrompere dalle richieste del vostro cane quando mangiate del formaggio: per voi sarà pure un innocuo snack, ma per lui è una bomba calorica.

4. Le patatine fritte

Posso dare le patatine fritte al cane?

Un alimento come le patatine fritte in busta può trarre facilmente in inganno i padroni di un cane.

Si tratta di sottili sfoglie di patata che pesano qualche grammo appena: che male può fare al nostro amico se gliene lanciamo una? Purtroppo non si tiene spesso conto del fatto che saranno sì sfoglie di patata, ma sono fritte (e dunque cariche di grassi saturi) e ricoperte di sale.

Un cane di piccola taglia può raggiungere il fabbisogno giornaliero di calorie con una manciata di patatine fritte.

Se il cane si ostina a gironzolarvi intorno quando consumate delle patatine in busta, potrebbe essere una buona idea dargli una manciata di crocchette: anche lui potrà sgranocchiare qualcosa e smetterà di assillarvi.

Le crocchette che mangerà come snack, naturalmente, andranno sottratte dal suo quantitativo giornaliero per evitare il rischio che il vostro amico possa ingrassare mangiando comunque più del dovuto.

5. Il latte

Si può dare il latte al cane?

Il latte è un alimento ricco di proteine, sali minerali, vitamine e grassi.

Tutti i mammiferi fino allo svezzamento assumono il latte materno, ma dopo lo svezzamento tendono ad incontrare sempre più difficoltà nel digerirlo, a causa della progressiva riduzione nel corpo dell’enzima della lattasi, responsabile della digestione del latte.

Se il cane non beve latte sin dallo svezzamento, è probabile che non possa essere più in grado di digerirlo: avrà sviluppato un’intolleranza e potrebbe provocargli coliche dolorose e diarrea.

Oltre a questo non trascurabile problema, tenete conto dell’apporto calorico del latte: un singolo bicchiere di latte contiene 122 calorie, pari ad 1/8 delle calorie che un cane adulto di circa 10 chilogrammi deve assumere in una giornata.

6. Il burro d’arachidi

Burro d'arachidi al cane

Questo alimento non è molto diffuso in Italia, ma è bene mettere in guardia i padroni di cani dal consumo che i propri animali potrebbero farne.

Pare che molti cani siano ghiotti di burro d’arachidi: ma ciò che i cani non sanno (e i padroni potrebbero non sapere) è che un cucchiaio di questo snack contiene ben 94 calorie, circa 1/7 del fabbisogno energetico giornaliero di un cane di 10 chilogrammi.

Per quanto non sia poi così eccessivo, è sicuramente un alimento da non dare al cane con troppa leggerezza.

7. I salumi e gli insaccati

Si possono dare i salumi o gli insaccati al cane?

Che sia pranzo, cena o merenda, molte persone si concedono un panino con salame, prosciutto, mortadella, bresaola o altri salumi. Tutti sanno che l’eccessivo consumo di salumi ed insaccati porta a spiacevoli conseguenze per la salute, per cui i dietologi ne sconsigliano vivamente l’abuso.

Chi possiede un cane sa bene, però, che quando l’animale chiede che gli venga lanciata una fetta di salame è difficile resistergli e ricordarsi che queste concessioni lo faranno ingrassare.

Per farci un’idea di quanto siano calorici certi salumi apparentemente innocui per la salute, prendiamo come esempio il prosciutto: 100 grammi di prosciutto contengono 309 calorie, equivalente a quasi la metà del fabbisogno energetico giornaliero di un cane di 10 chilogrammi.

Anche se difficilmente un padrone coscienzioso darà al cane più di una o due fettine di prosciutto e non certo 100 grammi, si tratta comunque di una buona quantità di calorie di cui tenere conto per non farlo ingrassare.

8. Il tonno

Dare il tonno al cane

Cani e gatti vanno matti per il tonno.

Questo alimento viene consigliato nelle nostre diete poiché contiene una buona quantità di proteine e pochissimi grassi, ma proprio questa caratteristica può ingannarci e indurci a dare spesso del tonno al nostro cane.

Una scatoletta di tonno al naturale contiene circa 100 calorie, mentre quello sott’olio ne contiene 190: ciò che per noi è un alimento dietetico ed equilibrato, per un cane di 10 chilogrammi circa è un pranzo a cui non dovrebbe accompagnarsi altro cibo.

Conclusioni

Chiedete al vostro veterinario di fornirvi una dieta bilanciata per il vostro cane: saprà dirvi di quante calorie ha bisogno ogni giorno a seconda della taglia, dell’età e dell’attività.

Commenti

Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.