CROCCHETTE ALL'ANATRA

Salve.
Ho un amstaff di 2 anni e 1/2 intollerante al pollo e ai cereali. Premetto che, da sempre, non é un mangione ed é difficle di gusti (spesso mi salta i pasti se non gli piacciono le crocchette). E' vispo,salta,corre,dorme regolarmente (visto anche recentemente dal veterinario), però ultimamente mi fa capire molto bene che non gli piacciono più le crocchette che da circa un anno gli sto dando (N&D pumping cinghiale-mela, tra l'altro ottime per quanto riguarda la sua salute). Il pesce e l'agnello non gli piacciono (già provati). Volevo provare con le crocchette di anatra però non so se, essendo un volattile, possa dare gli stessi problemi del pollo (dermatite e feci molli).
Attendo una vostra risposta in merito e nel frattempo vi ringrazio infinitamente.
Roberta.
Ciao Roberta, io ho lo stesso problema di intolleranza col mio setter; in realtà non è l'animale in sé a dare l'intolleranza, quanto il modo in cui viene allevato e i polli, aimè, sono tra quelli più sottoposti all'integrazione alimentare con antibiotici. Ecco perché se ci fai caso, le case che producono prodotti ipoallergenici, lo fanno utilizzando carni inusuali, selvatiche o comunque da allevamenti bio. Quindi anatra, quaglia io li do ad Asso senza problemi. Del pollo non mi fido anche se mi dicono che è bio, preferisco non rischiare.
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Grazie mille della risposta. Mi conforta sapere che l'anatra si può dare, fin tanto che non si metteranno a fare allevamenti intensivi come con i polli.
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Buongiorno Roberta, sono un medico veterinario, mi occupi di alimentazione e nutrizione animali.
Mi permetto di "scindere" la risposta di Monica in due reazioni avverse al cibo distinte: una è l'allergia al pollo, che è al pollo in sé e alle sue proteine, quindi il problema con l'anatra in teoria non dovrebbe ripresentarsi (a parte le cross-reazioni, che sono una cosa in più, avvengono nei cani sottoposti a molte allergie); l'altra è la reazione avversa ai residui, che possono essere antibiotici o altri farmaci rimasti nell'organismo del pollo. Però questa ha solitamente una forma particolare, perché il cane ha problemi con il pollo di marca X ma non con quello di marca Y. Perché il corpo non reagisce a tutti gli antibiotici (che sono tante molecole, molto diverse tra loro!), ma solo ad alcuni di essi, spesso ad uno solo. Se il tuo cane ha problemi (la butto a caso) con la doxicicilina, e nell'allevamento da cui provengono i polli di marca X la usano, mentre in quello da cui provengono i polli della marca Y no, avrai con alcuni mangimi al pollo una reazione, con altri invece non noterai nulla. Tuttavia gli antibiotici sono per lo più approvati nel "pollame", che comprende anche l'anatra, per cui lo stesso antibiotico lo puoi trovare sia nel pollo che nell'anatra.
In ogni caso, le reazioni avverse ai residui non sono comuni, molto più comune è la "classica" allergia al pollo che, si, con l'anatra puoi risolvere. Poi, nel caso, ci sono anche gli alimenti "idrolizzati", in cui tutte le proteine vengono spezzate e le allergie si risolvono "tutte in una volta", perché diventa indifferente qual è l'origine della proteina. Sono un buon modo per capire se effettivamente il cane è affetto da allergia a una proteina specifica o meno. Se il problema non si risolve, vuol dire che non è allergico alle proteine e allora bisogna cercare di risolvere in altro modo, ad esempio con un'alimentazione casalinga.
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.