Cucciolo che piange e ulula

Salve a tutti, io sono Alessia e da un paio di giorni ho adottato un cucciolo di un mese e mezzo di nome iggy. Premetto che nella descrizione della razza ho messo pastore maremmano solo perché non mi dava l’opzione bastardino, anche se tutti mi dicono che ci assomiglia. Comunque la mia domanda è come faccio ad addestrarlo a stare fuori casa e a non piangere e ululare dando così fastidio ai miei vicini? Provo a lasciarlo solo e a farlo piangere ma “urla” sempre di più e non si ferma. Ho già lasciato nella sua cuccia una coperta e una maglia con il mio odore ma dura per un po’ e poi comincia a piangere. Di notte dorme dentro casa ma dopo un paio d’ore si sveglia e inizia a piangere. So che è presto ma vorrei educarlo sin da subito. Attendo vostre risposte grazie in anticipo.
Ciao, I cuccioli vanno lasciati con la propria madre per almeno 60 giorni. I problemi poi sono che continua a piangere, morde, non si comporta bene con cani e persone, ha paura ecc ecc.
Anche nei cani, come negli umani, è importante che i genitori insegnino ai propri cuccioli i giusti comportamenti da adottare nelle diverse occasioni sia con umani che suoi simili.
È piccolo per restare da solo e per impartirgli lezioni che non capirebbe o mal interpreterebbe. Di solito si comincia a 3 mesi con la socializzazione.
Prova a prendere in considerazione di riportarlo dalla madre visto che sono passati solo 2 giorni
  • Alessia D’urso : Ciao, intanto grazie per aver risposto.. comunque non mi è possibile riportarlo indietro.. anche perché non ce la farei io mi sono affezionata a lui e lui a me.. il mio problema non è durante la notte.. il problema è che avendo identificato me come figura materna ( o almeno credo) ogni volta che io me ne vado e lo lascio solo lui piange perché mi vuole.. però dato che, sembra un maremmano, penso cresca tantissimo e dentro casa non è possibile avendo spazi ridotti.
    21/06/2020 15:30
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Potresti provare a lasciarlo solo per brevi periodi e tornare da lui prima che cominci a piangere, visto che per qualche minuto resiste, e aumentare gradualmente i tempi nell'arco dei giorni. Se comincia a piangere aspetta che smetta per prendere fiato prima di andare altrimenti associera' negativamente "io piango e lei viene" La maglia può andar bene ma anche un peluche che gli faccia compagnia può servire o altri giochi che lo distraggano dalla tua assenza. Cercate di non coccolarlo tutto il giorno ma di ignoralo anche se vi gira attorno per stimolare in lui un po' di indipendenza.
Quando lo fate giocare fatelo stancare bene, rincorrere la palla o con un tira e molla, cosicché sarà più facile lasciarlo solo nella cuccia a riposare se sarà stanco.
Un consiglio : non giocate a farvi mordicchiare le mani usate sempre un gioco
  • Alessia D’urso : Intanto grazie mille per la risposta.. comunque adesso proverò così. Però non lo fa sempre perché per esempio adesso è più di un’ora che è fuori da solo ed è tranquillo. I giochini li abbiamo e anche i peluche infatti ci gioca sempre e per quanto riguarda il mordicchiare, ogni volta che lo fa gli faccio capire che non si fa e lui smette..
    21/06/2020 17:54
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.