Abituare alla traversina sul balcone

Se il mio cane,che ha giá 15 anni,dovesse non riuscire più ad uscire con assiduitá,come potrei abituarlo a sporcare su una traversina fuori al balcone?voglio dire:il balcone per lo più è un posto chiuso e poco accessibile,ma so di gente che riesce a impostare questa abitudine.come si può fare?
Missione difficile ma non impossibile. Dipende dal cane e dal proprietario.
Pensare a questa eventualità a 15 è tardi. Io abituo i cuccioli appena nati e lo faccio perché le famiglie con il cane a casa potrebbero averne bisogno in futuro. Proprio in questi casi si può saggiare la professionalità di chi seleziona con attenzione da chi ti da il cane punto e basta. Altro aspetto che di solito consiglio vivamente è quello di utilizzare il trasportino per creare un luogo sicuro al cane. Questo potrebbe essere importantissimo nei casi di immobilizzazione necessaria.
Comunque.. torniamo a noi. Dicevamo missione difficile. Io procederei così.
Acquisto di un recintino modulabile in funzione delle abitudini del cane all'interno dell'abitazione. Se il cane è medio ne potrebbero servire anche due fusi assieme.
All'interno del recintino la porta di entrata deve essere centrale all circonferenza.
A destra cuccia e ciotola per le crocchette/cibo. A sinistra tappetino possibilmente con ferma tappetino (qui apro una parentesi perché io sui miei ho applicato delle striscie di metallo sul fondo e sulla parte superione dei magneti in neodimio visto che inizialmente i cani potrebbero anche togliere il tappetino e portarlo in giro... ma bisogna vedere come reagiscono al sistema ... spero e penso che il cane a 15 anni non abbia queste passioni) vicino al tappetino ciotola di acqua con eventuale galleggiante paraspruzzi. Se il cane è un maschio e tende ad alzare la gamba per fare pipì saranno utilissimi i fermatappetini con il palo centrale.
Gioco forza il cane sarà canalizzato a fare cacca e pipì sul tappetino, nel luogo all'interno del recinto più distante dalla cuccia.
Chiaro che la spesa per il recinto sarà sicuramente superiore ai 100 euro e il risultato nn è certo. Inoltre bisogna vedere come il cane prende il recinto perché potrebbe non tollerare di essere limitato in uno spazio così piccolo.
Ripeto anche se l'ho già scritto.... quando vi arriva un cucciolo dovrebbe essere sempre e comunque abituato alla traversina per poterlo gestire nelle giornate di pioggia o d'inverno o quando non si può muovere per altre problematiche.
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Beh per es il mio cane nn rispetta più le traversine come quando era piccolo....io vorrei abituarlo almeno a sporcare lì quando piove,possibilmente in una traversa fuori al balcone....gli altri come fanno?
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Io le ho spiegato il metodo per provare a recuperare una delle abitudini del cane "forzando" un aspetto che è quello dello spazio. Se diminuisco lo spazio il cane trovandosi limitato andrà a fare i suoi bisogni nello spazio libero il più distante possibile da dove dorme. Usando la disposizione indicata gli effetti dovrebbero vedersi nel giro di settimane. Non è certo che succeda ma ho visto che lavorandoci su poi i risultati arrivano. Io, su una cagnolina non ho ottenuto risultati da piccola ma da qualche settimana l'ho reinserita in zona limitata (visto che è in calore e vorrei evitarle accoppiamenti) e noto con piacere che fa la pipì sulla traversina regolarmente.
Il metodo che le ho illustrato è il migliore in termini di rapporto sforzo risultato.
Pensare di stare francobollato al cane nell'attesa che faccia pipì o cacca è praticamente improbabile anche perché il metabolismo dello stesso, anziano, non è più quello di uno giovane al quale dai da mangiare e va a fare la cacca dopo pochi minuti.
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
La mi vecchia cagna che ormai non c’è più nell’ultimo periodo della sua vita poteva uscire di rado solo per due passi e niente più poiché ogni minimo sforzo o emozione le provocava una sincope.
Oltre a tutti i suoi problemi soffriva di demenza e insufficienza renale quindi non ricordava dove fare i bisogni ( che faceva con molta assiduità considerando anche la terapia a base di diuretici) oppure era incontinente..
A parte tappezzare la casa di traversine non c’è molto da fare… io alla fine le ho lasciato la porta aperta del balcone ed è stata lei stessa a decidere di uscire e farla lì ( quando ci arrivava!) e penso sia dovuto al fatto che non sporcasse assolutamente in casa, al massimo in cortile.
Preciso che il e traverse erano lì non per far abituare il cane al loro utilizzo, bensì per limitare i danni e lo sporco.

Se poi il tuo cane la fa a comando è chiaramente più facile.
Certo non è detto che ci senta o veda ancora bene
  • FEDERICO LEASO : Si, ok, io parto dal presupposto che il cane sia sano, ci veda correttamente e non abbia problemi di deambulazione. Il concetto che il cane cerca di fare i suoi bisogni il più distante possibile da dove mangia e dorme è chiaro. A volte intervengono variabili legate al fatto che il cane odia l'acqua perciò non vuole bagnarsi uscendo per fare i bisogni oppure altre variabili emozionali di incontinenza da felicità. Non diamo per scontato che il cane lavori con l'occhio solamente. Il cane lavora con l'orecchio ma soprattutto con il naso. E' un abitudinario cronico perciò se l'ordine della casa non è stato spostato e il cane è cieco non avrà quasi mai problemi a raggiungere determinati luoghi, pur con le cautele di un cane cieco.
    15/09/2023 12:47
  • Maria Bianchi : Io parlavo di comandi.. ad un cane anziano, sordo e cieco non puoi dare comandi..
    poi è chiaro che il senso più sviluppato e utile al cane sia l’olfatto.
    Io stessa ho avuto a che fare con cani ciechi o ipovedenti che lo sono diventati nel corso della loro vita ed il fatto di non vedere più non è assolutamente un limite
    15/09/2023 14:03
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Le domande degli utenti
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.