Sindrome di abbandono

Buongiorno.
Dopo essere stati un anno e mezzo insieme al mio cane a causa della pandemia, lui ha sviluppato una sindrome di abbandono. Ne soffriva già ma si era abituato tra me che andavo in università e i miei a lavoro fino alle 7 di sera. Adesso però sembra che la situazione sia precipitata molto. Abbiamo anche un altro Jack Russell di 13 anni e lui non ha nessun problema. Questa he settimana i miei non ci sono e purtroppo delle sere ho i turni a lavoro. La mia idea era quella di metterli in taverna insieme, accendere luce insieme al televisione e dargli del Killitam per cercare di rilassarlo prima che io esca. Questo è per tamponare questa settimana e ovviamente se la situazione non migliora lo porteremo da chi di dovere per capire il problema e cercare di risolverlo.
Vorrei sapere se come idea per ora possa funzionare.
Grazie in anticipo per le risposte.
Ecco perché bisogna abituarli gradualmente dopo la pandemia ad un nuovo distacco.. se invece con cani che già avevano problemi, di botto dopo essere stati tantissimo assieme(sempre magari!) li molliamo ore e ore a casa… è un crimine!!!
Per un cane così è devastante!!
Càzzo è dura pure per noi la ripresa..figurati un cane , e che aveva già problemi.

Il fatto di avere l altro anziano molto solido, sula carta aiuta per osmosi emozionale, ma può anche paradossalmente influire negativamente: se quello anziano è talmente pacato da essere come “assente”, emozionalmente distaccato totalmente, e fisicamente anche(si fa i càzzi suoi in un angolo dorme e via..) come fa un cane che non ha problemi, riposa, dorme e aspetta(se gestito bene ovviamente appagato quando c è il conduttore).
Dicevo se si “isola” dall altro , questo potrebbe aumentare la sua ansia sentendosi doppiamente “abbandonato”. In questi casi infatti il classico errore delle gente è pensare che necessariamente essere in due aiuti! Non è così, dipende!

Non dici CHE CANE È, l’età , come è abituato a vivere , dentro casa, fuori casa, misto, l’età del cane, come vi dedicate ai cani, uscite, attività ecc..
“Per una settimana li chiudo in taverna, può andare?l
Come rispondere… senza vedere i cani, sapere lo stile di vita, dove sono abituati a stare..a dormire…ecc ecc eccetera!
SEI TU che devi fare delle analisi decidere.
Se andate avanti a tamponare chiudendoli da qualche parte…e giù farmaci ansiolitici… NON È IL MODO DI PROCEDERE CHE AIUTERÀ IL CANE.
E SARÀ SEMPRE PEGGIO..
Dovevate organizzarvi per tempo… non per “portarlo” da chi dî dovere.. ma per CHIAMARE UN BRAVO PROFESSIONISTA a casa vostra!!!!!
Classico errore del popolo…”Lo porto da” . ..
I FARMACI NON SONO MAI LA SOLUZIONE… ANZI, NEL MEDIO LUNGO PERIODO AUMENTANO IL PROBLEMA, E NE DARANNO PURE ALTRI!!!!
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
La luce accesa… mi fa sorridere……
E non credere che la tv accesa aiuti in modo significativo un cane con disagio.
Tradotto, cose inutili.
L’unica cosa da fare è iniziare subito un percorso con un professionista, ma attenzione a chi chiamate… gira parecchia gente INCOMPETENTE, CHE VI SPILLERÀ SOLDI…ALLUNGANDO IL BRODO… E SERVIRÀ A POCO O NULLA!
E attenzione ai veterinari comportamentalisti… che magari decidono facilmente per i farmaci…!!!!…
  • Maria Bianchi : Confermo, luce e tv accese le ho provate anch’io, inutili, peggiorano solo la situazione, perlomeno nel mio caso il cane abbaiava il doppio
    13/09/2021 15:13
  • Fabrizio De Angelis : Si, perché secondo me quando c è un evidente disagio già radicato, non fa altro che aggiungere uno stimolo, che “stuzzica” il cane, lo “disturba”… senza che lui capisca bene di cosa si tratta…queste voci estranee “artificiali.
    Passano dal rassicurante a ansiogeno in attimo…
    Una stranezza che disturba.
    13/09/2021 15:53
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Coi cani si lavora subito sui vari aspetti…per tempo!!! E invece aspettate tutti che si sviluppino seri problemi. Questa mentalità di rimediare e non PREVENIRE!!!..
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Mi ricordo una mi disse “almeno un buon 50% della gente che ha cani non dovrebbe averne!”
No…almeno il 90 rispondevo io!!!
..
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
I cani dovrebbero stare solo con CINOFILI, amatoriali o professionisti che sia !!!
Agli altri solo gatti ..
  • Maria Bianchi : Alcuni manco un pesce rosso dovrebbero avere, anzi questi pesci sono i più maltrattati tra gli animali domestici.
    Manco un peluches...
    13/09/2021 15:14
  • Fabrizio De Angelis : Si infatti dopo due gg tutti morti
    13/09/2021 15:55
  • Fabrizio De Angelis : Infatti, io da piccolo avevo una scimmietta(peluche), ero molto legato, lei aveva un anima. Questi farebbero cattivo uso anche di un peluche, dopo un po’ buttato in angolo e ciao
    13/09/2021 15:57
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Ps.. la classica domanda della gente “come faccio per”
Il popolo vuole la soluzioncina facile e che funziona!! Per tutto..
Ma i cani sono un mondo, Arte.
Per pochi .
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Oltre a quello che dice Fabrizio, che condivido a pieno, non ho capito quante ore sta il cane da solo...
Se comunque il cane aveva già in passato problemi di ansia da separazione e in quarantena te lo sei tenuto vicino h24 come puoi pensare di lasciarlo da solo tot di ore sin da subito? Sappiamo tutti che a causa della quarantena non si poteva uscire, ma almeno lasciarlo un paio d’ore in un’altra stanza senza la vostra presenza avrebbe un pó tamponato...
  • Fabrizio De Angelis : Brava, infatti, quanto tempo mica lo dice!!
    Forse intende va all università, non so quanto?!, e IN PIÙ la sera lavorà????
    Cioè tutto il giorno da solo!!!!!!!! Forse torna per cena !!!
    Pensa te
    Ma attendiamo risposta!
    Che roba
    13/09/2021 16:01
  • Fabrizio De Angelis : Non so in che Regione sta.. ma non penso abbia avuto zona rossa per un anno e mezzo!
    E quando si fa spesa, è un ottima occasione per lasciarlo!
    O si fanno portare da magnà pure a casa!?!
    Qua nel Lazio anche col rosso facevano migrazioni in farmacia…a fare 30 volte al giorno spesa….!!!
    13/09/2021 16:07
  • Maria Bianchi : Aspetto anch’io risposta per trarre conclusioni...
    Forse sono due jack..
    Un jack russel che non fa movimento penso sia una bomba ad orologeria..
    13/09/2021 16:07
  • Maria Bianchi : Probabilmente dato che era consentito solo ad un membro della famiglia uscire, il cane rimaneva comunque in casa con qualcuno... per questo prima ho scritto che avrebbe aiutato lasciarlo da solo in un’altra stanza qualche ora..
    13/09/2021 16:09
  • Fabrizio De Angelis : Si è vero!
    13/09/2021 16:26
  • Fabrizio De Angelis : Ma un anno e mezzo di lockdown non c è stato, è solo una loro mancanza che non hanno gestito per tempo questo aspetto!! E
    L’idea del chiuderlo un po’ in una stanza è buona, tenendo presente che come tutte le cose non è detto che aiuti..dipende. Magari con quel soggetto “isolarlo” in casa NONOSTANTE la presenza di qualcuno, non capendone nemmeno il motivo, lo manda in ansia.
    Dipende anche come lo fai… ad esempio io con la mia approfitto di molte occasioni per creare la giusta autonomia psicofisica. Quando mangiano i gatti, l’ho abituata che va in camera e aspetta li con porta chiusa spesso, che abbiamo finito. Poi, vado ad aprirgli e andiamo assieme a sistemare…e lei rovista per terra se trova qualcosa.. tutta contenta!
    Oppure quando mi segue come un ombra…entro IO in qualche stanza e mi chiudo la porta dietro facendo finta di non vederla..
    Ecc
    Ecco, per dire questi non hanno mai lavorato gradualmente sin da cuccioli su nulla… poi all’improvviso lo chiami in 7na stanza , lo chiudi .
    Non mi entusiasma… che poi sente i rumori nella casa…la presenza, e non capirebbe PERCHÉ è lasciato lì da solo.
    Mentre quando escono e resta da solo a casa, è CHIARO cosa sta succedendo.

    13/09/2021 16:46
  • Maria Bianchi : Certo, ovviamente ogni soggetto è diverso, però anche provare a lasciarlo un pó con un masticativo per qualche minuto e poi,gradualmente per tempi più lunghi...
    13/09/2021 17:12
  • Fabrizio De Angelis : Ottima idea! Bisogna che questi proprietari capiscano che la parola d'ordine è lavorare sulle cose molto GRADUALMENTE nel tempo!
    Se ha un forte disagio lasciarlo da solo come un masticativo anche se fai in modo graduale secondo me serve a poco..
    Deve iniziare prima passando attraverso momenti di condivisione assieme che siano rasserenanti appaganti e nel contempo favorisci un processo verso il distacco e l'autonomia emozionale anche..
    Così sarà un percorso che nel tempo darà dei frutti probabilmente se no col c****



    13/09/2021 17:40
  • Fabrizio De Angelis : Nel tempo... La gente non capisce che ci vuole tempo!
    Arrivano a essere nella m**** e giù farmaci..!!
    Quando c**** lo capiranno che nel momento in cui si prende un cucciolo bisogna essere preparati già da prima e incominciare da subito un percorso educativo dedicarsi al cane eccetera eccetera come c**** bisogna farglielo capire a sta gente
    13/09/2021 17:42
  • Maria Bianchi : Impossibile! Soprattutto per le taglie piccole, sin dal primo giorno se li portano ovunque “tanto sono così carini e piccoli” poverini mica lasciarli soli! Sia mai......
    E poi hanno cani disagiati...
    E poi ci sono io che l’ho fatto sin da subito e ho comunque il cane con l’ansia xD
    13/09/2021 18:04
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Aggiungo che sono andata a cercare cosa sia il Killitam perché non sapevo manco cosa fosse, ho letto che è un sedativo leggero che può essere acquistato solo tramite ricetta elettronica, adesso io non so se tu ne hai parlato col tuo veterinario, non so se tu questo farmaco lo hai a casa, di certo sedare il cane non risolverà il problema, in alcuni casi lo peggiorerà pure....
Boh poi il tuo veterinario ti prescrive un sedativo così per l’ansia da separazione?
  • Fabrizio De Angelis : Leggo in rete lo danno pure alle esposizioni ecc come tranquillante… ormai danno ste cose come fosse acqua sia agli umani che animali
    Una vergogna
    13/09/2021 16:49
  • Maria Bianchi : Mah un pó è colpa anche dei veterinari a questo punto...
    Il mio mi prenderebbe a calci in culo..
    13/09/2021 17:04
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Mi hai fatto ammazzà, infatti Maria spesso nonostante il lavoro fatto, che non si può definire lavoro errato, i cani non si sistemano!?
Questo perché non è vero che dipende tutto dai padroni col c****! Quando ci sono cani problematici si dà spesso la colpa al proprietario che l'ha gestito male e che non è capace..
Non è sempre così a volte sono proprio quei soggetti che hanno geneticamente delle tare!
La classica frase non esistono cani pericolosi ma padroni pericolosi.. sono le frasi buoniste del popolino che non capisce un c****.. cani pericolosi davvero problematici esistono e poi come!! Di per sé
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Sorvolando sulle cose già scritte, che cmq sono giuste io escluderei come soluzione quella di somministrare qualcosa. Prova a lasciargli qualcosa con il tuo odore oppure un kong o un gioco simile che possa tenerlo impegnato durante la giornata e nei periodi in cui riesci a stare con lui cerca di fare ogni tipo di attività per farlo interagire "stancare".
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Questo solo a leggere le nostre risposte Maria s'è fatto una cultura oggi!!
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.