Sei in Domande Cuccioli

La mia cucciola fa i bisogni in casa la notte, cosa sbaglio?

Buongiorno, ho una cucciola di pastore tedesco di 3 mesi, è con me da circa 1 mese ed è stata bravissima ad imparare a fare i bisogni fuori, quando sente di doverli fare va alla finestra, ci guarda, noi le apriamo e lei va fuori. tutto ciò sballa completamente la notte! la portiamo fuori intorno alle 23.30 e alle 7 di mattina, non so se ancora è troppo piccola per tenere i bisogni per quelle ore (anche se alcune volte l'ha fatto) e quindi devo solo aspettare o se devo intervenire in qualche modo per correggere subito questo problema. aiuto! consigli?
È troppo piccola! !
Non c'è nulla da intervenire proprio!!
Anzi le avete insegnato bene è bravissima che va alla porta e vi chiede di uscire..
Per carità di Dio ogni intervento che fareste sarebbe deleterio e rovinerebbe questo bel percorso.
Ha solo tre mesi!!
la sua vescica non è in grado di tenere.. quando avrà 6/7 mesi incomincia gradualmente ad avere più controllo, il giorno prolungare gli intervalli di notte magari fare una pipì e poi piano piano resistere per l'intera notte, che intorno all'anno sarà stabilizzato il cane può stare senza problemi le classiche 5-6 ore circa senza urinare Poi dipende anche dalla stagione quanto beve eccetera clima freddo umido ecc
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Ricordatevi che il giardino è una comodità e si rischia di sedersi e non portare fuori il cucciolo e cane adulto più avanti..
Un cane ha il bisogno fondamentale di uscire e sporcare in giro comunicare con l'ambiente un cucciolo deve fare un percorso di socializzazione importantissimo mi auguro che uscite regolarmente ovviamente ogni giorno con questa cucciola è da fare per tutta la vita!
Il giardino deve essere solo un valore aggiunto è una comodità ogni tanto per carità! Nessun problema. L'importante è che non diventi un parcheggio per il cane.. questa piaga diffusa di subdolo maltrattamento dei cani relegati in giardino, perché c'ha lo spazio col giardino tutto a posto sta bene si muove non serve di uscire..
E invece no!!!
  • alessandra caccialupi : salve, la ringrazio per la risposta prima di tutto! ci tengo a precisare che non parcheggiamo la cucciola in giardino, anzi, lei per ora sta in casa (si vedrà poi con la stagione buona cosa fare), la portiamo a fare qualche passeggiata ogni giorno, ma sembra che proprio non voglia fare bisogni fuori dal "suo bagno", quindi di giorno ci chiede di andare in giardino..la notte invece, a quanto mi conferma anche lei, non riesce a tenerla e la fa davanti al finestrone. intanto grazie!
    15/11/2021 14:11
  • Maria Bianchi : Ciao, io avevo lo stesso problema con la mia cucciola, faceva i bisogni solo in cortile, in passeggiata mai.
    L’addestratore mi ha consigliato di portarla in un luogo tranquillo e legarla con un guinzaglione, ha funzionato, adesso fa i bisogni in passeggiata.
    Ps. Quando li faceva, la premiavo sempre
    15/11/2021 14:42
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Dimenticavo deduco che non usi le traversine.. questa arma a doppio taglio che sarebbe meglio evitare sempre di usare.. quindi continuate a non usarle mi raccomando e non le mettete nemmeno per la notte!
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Si vedrà con la stagione buona e cosa fare?!?!?
Cioê????
Il cane deve potere andare e venire a piacimento tra dentro casa e fuori.. e la notte ovviamente deve dormire dentro casa!!!
Anzitutto per motivi di sicurezza del cane.. e per l'etogramma del cane che sicuramente saprà cos'è, che.impone questo, che stia vicino al suo gruppo non solo quando dormono stanno a stretto contatto fra i componenti del gruppo!!
Tutte cose che avrete studiato largamente prima di prendere un cane nella vita..
Solo in caso di cani molto rustici tipo kangal maremmano tibetano eccetera allora si può valutare di farli dormire all'esterno anzi spesso sono proprio loro che possono avere questo piacere..
Dovreste ben sapere altresì che i cuccioli sono restii a farla fuori quando sono così piccoli ..e ci sono delle motivazioni etologiche.
Ci sono le solite raccomandazioni che avrete studiato in abbondanza.. portarli in luoghi tranquilli come dice Maria, pazienza dargli il loro tempo i giusti stimoli né troppo scarsi e né troppe pressioni lodarli e premiarli sempre rinforzando positivamente i comportamenti desiderati come ci dice nuovamente Maria ecc ecc..
Studiare e andare in centri cinofili !

Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
mi scusi, ma mi pare che questa conversazione stia diventando un pò una ramanzina e non mi va bene. io volevo un consiglio, sapere se per esperienza altrui è normale che a 3 mesi non tengano i bisogni tutta la notte. FINE. detto questo, se in estate la mia cucciola mi chiederà di dormire fuori la notte (come faceva l'altro pastore tedesco che ho avuto) dato che è l'unico momento della giornata dove sta bene fuori a causa del caldo, non glielo impedirò. non sono un addestratore, sono una "mamma" che vuole solo il bene del proprio cane.
  • Fabrizio De Angelis : Io invece addestravo.. ed è questo che mi ha insegnato tanto!!! Poi IO so IO …e quindi può immaginare cosa è uscito fuori.
    Detto ciò, se uno ha studiato prima di prendere un cane TUTTO quello che va saputo, si sa che la notte ci può scappare una pipì o due a quell età!
    ..
    Volete come al solito pacche sulle spalle…e non approfittate di imparare dalla nostra grande competenza ed esperienza cinofila, facendoci domande. Ve la prendete appena qualcosa vi sembra “ramanzine”…
    Dovrebbe farci tante di quelle domande sulla cinofilia e sul PT…
    15/11/2021 17:31
  • alessandra caccialupi : infatti io, consapevole di non essere un esperto, avevo fatto una domanda, lei mi aveva risposto, io avevo ringraziato! non c'era bisogno di insistere e soprattutto di insinuare che per adottare un cane bisogna essere addestratori esperti e che tutti gli altri sono dei superficiali. mi dispiace, ma non è il mio caso. farò tutto quello che serve per far stare bene il mio cucciolo, per ora mi affido per lo più ai consigli del veterinario, se ce ne sarà bisogno parlerò con un educatore.
    15/11/2021 17:57
  • Fabrizio De Angelis : I veterinari non ne sanno un c**** di comportamento e educazione cinofila tantomeno di addestramento!!! Seppur oggi si atteggiano a grandi esperti di tutte queste cose.. si devono limitare al loro settore che è curare le problematiche fisiologiche, e cercando di farlo bene dato che ci sono tanti veterinari non all'altezza!!!
    Quindi la esorto a riferirsi a cinofili per queste cose e non a Medici.
    Attenzione perché anche questa moda di educatori dilaganti di questi tempi.. tanti educatori sono inesperti è assolutamente non all'altezza!
    Sono in grado molti di seguire i proprietari che hanno appena preso un cucciolo per il percorso di crescita per cercare di evitare di fare errori.
    Ma siccome il popolo aspetta sempre che ci siano eventuali problematiche.. una volta che il cane è adulto è tardi i problemi si sono radicati e la maggior parte di questi educatori non sono in grado di occuparsene spesso non serve a niente vi spillano solo soldi e aumentano anche i problemi a volte.
    Il mio consiglio è quello di evitare la moda degli educatori che tanto serve a poco e nulla.. anzi spesso solo a fare danni ai cani e lavaggi del cervello totalmente deleteri ai proprietari, ma di andare in un buon centro cinofilo dove fanno addestramento classico per fare un percorso assieme al cane con un bravo addestratore.
    QUESTO SERVE e SERVIRÀ MOLTO!
    Anche perché lei ha un pastore tedesco non un maltese.. quindi deve fare il doveroso addestramento all'obbedienza quantomeno e avere il cane ben sotto controllo!
    E i cani sono veramente felici di collaborare lavorare assieme al conduttore al campo!!
    15/11/2021 18:36
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Ps! È incredibile come i proprietari di cani siano convinti che una certa competenza cinofila debba servire solo agli addetti ai lavori!
Ogni proprietario invece, in quanto responsabile del benessere, della conduzione e del controllo del cane (recita la Legge), ha il DOVERE non solo di preoccuparsi di fare da “mamma”…e tenere il cane al fresco o calduccio, mangiato, bevuto, cuccia…, ma di FARE UN PERCORSO DI EDUCAZIONE a ADDESTRAMENTO !
Solo l’ addestramento da la possibilità di condurre e controllare un cane in SICUREZZA , come la Legge impone!
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Io metterei obbligatorio andare al Campo per TUTTI a quelli che prendono un cane, anche un Carlino.
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
.. è interessante capire perché l’addestratore disse a Maria di mettergli un guinzaglione.. e non un guinzaglio.
Al guinzaglio corto non si sente abbastanza fiducioso e a suo agio, troppo col “fiato sul collo”(tutti i cani sono a disagio a sporcare), mentre col guinzaglione gli trasmette una sensazione di sicurezza emozionale, fiducia, autostima.
Il cane rimane in mano ma è più a suo agio emozionale rispetto a quello corto, potendo anche spaziare in tutta sicurezza qualche metro senza tensioni, interferenze, controllo.
A due/tre mesi basta un guinzaglio non troppo corto…non serve il classico guinzaglione di 10 mt…anzi sarebbe deleterio, è ancora piccolo e insicuro. Mentre dai 4/5 mesi in poi diventa l’ideale più lungo..
Che non vuol dire che sporcherà per forza a tanti metri da noi , si metterà comodo psicofisicamente tipicamente a mezza distanza…quella ottimale di “confort zone”, sui 5 metri !
Devi essere loggato per commentare, ACCEDI
Devi effettuare il login per visualizzare questa sezione.