Volpino di Pomerania

Volpino di Pomerania, informazioni generali

Il Volpino di Pomerania è un cane da compagnia proveniente dalla Pomerania, una regione che si colloca fra la Germania e la Polonia.

Si presenta come un esemplare di piccola taglia, dal mantello folto, il cranio piccolo con il muso proporzionato ed un piccolo tartufo nero, orecchie piccole e triangolari, la coda riccia portata sul dorso, piccole zampe agili ed una forte muscolatura. La sua aspettativa di vita si aggira fra i dodici ed i sedici anni.

Conosciuto anche come Spitz tedesco nano, è un cane d’appartamento da sempre considerato simbolo di uno status sociale elevato, ciò si deve alla sua origine: a partire dal 1800 difatti, questa razza si diffuse nei salotti delle famiglie aristocratiche e degli artisti.

Tuttavia il Volpino di Pomerania vanta natali più arcaici essendo figlio degli Spitz, ovvero i progenitori della gran parte delle razze canine esistenti, tali informazioni sono state tratte dallo studio approfondito di alcuni reperti risalenti all’era preistorica.

Sebbene in epoca preistorica, lo Spitz, venisse allevato come “cane da sentinella” per via della sua determinazione ed il suo coraggio e non per il solo scopo di rallegrare le famiglie, il suo carattere leale, allegro e spigliato lo hanno reso un perfetto compagno di vita che a tutt’oggi viene allevato e venduto proprio per essere un cane da salotto.

Pur essendo diffuso in tutto il mondo, attualmente viene allevato principalmente in Europa ed in America.

Nel caso del Volpino Italiano si noti che questo, diversamente dal Volpino di Pomerania, ha un cranio più robusto, occhi più grandi ed un mantello bianco o rosso unicolore, la sua altezza può raggiungere i 30 centimetri; similmente al Volpino di Pomerania invece ha le orecchie piccole ed a punta, il peso si aggira sui 3 kg, la coda folta è portata sul dorso ed il mantello è folto, lungo e lucido.

Volpino di PomeraniaOccorre a questo punto fare delle distinzioni: il Volpino di Pomerania nasce dall’incrocio fra lo Spitz ed il Volpino Italiano, come vedremo nella sezione dedicata alla storia del Volpino di Pomerania, e non va quindi confuso con altre note razze di volpini, come ad esempio il Keeshond.

Nel caso del Keeshond, originario anch’esso della Pomerania, si noti che l’altezza può raggiungere i 46 centimetri mentre il Volpino di Pomerania non supera i 26; il mantello non è in varie tinte unicolore ma nero e grigio ed il peso può raggiungere i 30 kg.

Ha invece in comune con il Volpino di Pomerania il carattere intelligente e forte e l’affettuosità.

Il Volpino di Pomerania per la sua straordinaria bellezza è molto indicato per i concorsi di razze canine, in cui eccelle, se trattato con riguardo, per i suoi tratti caratteriali oltre che per le sue caratteristiche fisiche.

Storia

Volpino di Pomerania, è il nome correntemente utilizzato per questa razza canina ma originariamente era conosciuto come Loulou, antico nome attribuito agli Spitz.

Abbiamo precedentemente specificato che il Volpino di Pomerania discende dallo Spitz che a sua volta discende dal Canis Familiaris Palustris o Cane della torbiera.

Il ritrovamento di ossa fossili, sculture e pitture rupestri hanno testimoniato che, in epoca preistorica, il canis palustris era particolarmente diffuso in Europa, Asia ed Africa dove ha generato lo Spitz (originariamente di taglia media che poteva pesare fino a 14 chili).

Lo Spitz era prevalentemente diffuso nei villaggi palustri ed il suo compito era quello di guardiano del gregge o di sentinella dell’abitato, per via della sua robustezza, del suo carattere possessivo, diffidente verso gli estranei e molto coraggioso.

Il ruolo prestigioso di cane da compagnia, lo Spitz, se l’è guadagnato nel tempo ed in particolare dal 1800 in poi ci fu una rapida diffusione di questa razza canina fra i ceti nobiliari e gli artisti, citiamo ad esempio: Mozart, Michelangelo e Giuseppina di Francia.

L’apice della sua fama arrivò in Inghilterra poiché fu introdotto a corte dalla regina Charlotte e nel XVIII secolo da re Giorgio III ne fece un cane da salotto.

Ne rimase affascinata la regina Vittoria che però mirava a miniaturizzare la razza per renderla più gradevole e particolare, non a caso fu la prima a fondare un canile per gli Spitz (le cui razze migliori venivano selezionate in Pomerania) con la precisa indicazione che i cani generati non superassero i 5 kg.

Ebbene, si presentò l’occasione di miniaturizzare la razza durante un viaggio a Firenze nel 1888: la regina Vittoria rimase molto colpita dal Volpino Italiano e lo fece accoppiare con il suo Spitz dando origine alla razza Volpino di Pomerania o Spitz tedesco nano.

A questo proposito dunque il Volpino di Pomerania ha dato luogo a delle controversie: l’Inghilterra sostiene d’esser stata l’artefice della razza ma lo sostiene anche la Germania, che nel 1899 dichiarò il Volpino di Pomerania razza nazionale.

Nel 1960 intervenne la Federazione Cinofila Internazionale attribuendo la paternità della razza alla Germania e indicando i fattori di riferimento con cui si doveva distinguere il Volpino dallo Spitz (come riportato nell’introduzione) raggruppando quest’ultimo in cinque categorie: Wolfspitz (Gigante), Grossspizt (Grande), Mittelspitz (Medio), Kleinspitz (Piccolo) e Deutscher Zwergspitz (Nano). In questa sezione puoi leggere le Caratteristiche dello Spitz Tedesco con le cinque varianti )

Volpino di Pomerania: caratteristiche fisiche

Volpino di PomeraniaIl Volpino di Pomerania è una razza canina di piccola taglia che raggiunge al massimo i 26 centimetri di altezza e può pesare fino a 3 chili. Si caratterizza per la figura raccolta, aggraziata ed elegante ed il mantello molto folto soprattutto attorno alla testa.

Il cranio: di media dimensione, ha la forma di un cuneo che termina con un muso proporzionato ed un piccolo tartufo nero. La fronte è larga e rotonda. Le mascelle hanno la classica chiusura a forbice e le guance accennano una rotondità. La dentatura dev’essere sempre perfetta e completa (un requisito fondamentale per far concorrere il cane nei concorsi di bellezza).

Le orecchie: sono triangolari erette, piccole, appuntite, ravvicinate e mobili.

Gli occhi: presentano un taglio obliquo, sono di media grandezza e generalmente sono neri, marrone scuro invece negli esemplari dal mantello del medesimo colore. Lo sguardo è intelligente ed attento.

Il collo: è di media lunghezza ed è circondato da uno spesso strato di pelo che da origine ad un folto collare.

Le zampe anteriori: sono dritte, la spalla muscolosa, il gomito aderente al torace, la scapola lunga ed obliqua mentre il piede è piccolo, rotondo, con dita arcuate.

Il dorso: è dritto, la groppa ampia e corta non avvallata, il rene è raccolto, il ventre misuratamente retratto.

Il torace: è proporzionato, profondo con le costole ben delineate ed il petto sviluppato. La muscolatura è forte e ben sviluppata.

Le zampe posteriori: sono dritte, parallele, muscolose ed il ginocchio presenta una buona articolazione forte.

La coda: è di media lunghezza, è riccia, folta, arrotolata e portata sul dorso.

Il mantello: complessivamente è molto folto e lungo, lucido con un sottopelo corto e fitto. Sulla testa è corto e vellutato. I colori variano: nero, bianco, marrone, arancio, grigio, sabbia e crema ma sempre in tinte unicolore.

Il trotto: è leggero, aggraziato ed elastico.

Anche lo Spitz nano come tanti altri cani può presentare dei difetti: arti sproporzionati, dentatura difettosa, tartufo depigmentato, testa piatta, occhi grandi, unghie e occhi chiari, trotto sgraziato.

In particolare il cane non viene ammesso nei concorsi di bellezza se presenta anche: prognatismo, enognatismo, orecchio mozzato, monorchidismo e criptorchidismo.

L’accoppiamento

La femmina del Volpino di Pomerania, raggiunge la maturità sessuale fra l’ottavo ed decimo mese di vita; durante questo periodo può avere il primo calore, ma un accoppiamento in questo periodo è considerato prematuro. L’estro può durare circa quindici giorni.

Il maschio del Volpino di Pomerania raggiunge la maturità sessuale fra gli otto ed i dodici mesi vita, tuttavia non si consiglia l’accoppiamento fino al primo anno di età e non oltre i cinque anni.

Dopo l’accoppiamento, la femmina non deve venire a contatto con altri cani poiché l’estro non termina immediatamente e questa potrebbe essere nuovamente fecondata.

La gravidanza

La gestazione nel Volpino di Pomerania si aggira fra i 58 ed i 65 giorni, terminato questo periodo ci si assicuri che la femmina abbia un luogo pulito, molto spazioso e tranquillo in cui rifugiarsi.

Non sono necessarie particolari attenzioni salvo che per l’alimentazione e per la sverminazione che deve avvenire già dalla metà della gravidanza con un apposito prodotto. In prossimità del parto la femmina può presentare alterazioni dell’appetito, vomito ed agitazione.

Togliamo oggetti e cuscini dalla cuccia e lasciamo tranquillo il cane, in caso di problemi è bene informare un veterinario.

Il parto può durare dalle tre alle quattro ore.

I cuccioli di Volpino di Pomerania

Volpino di Pomerania cuccioliI cuccioli del Volpino di Pomerania possono essere anche cinque per gravidanza, devono essere in un ambiente la cui temperatura si aggiri attorno ai 30°C.

E’ importante che inizino ad allattarsi durante le prime 12 ore.

Gli occhi si aprono al 12-15° giorno, l’udito compare intorno al 15-17° giorno.

L’orientamento visivo arriva al 21° giorno e quello sonoro al 25° giorno.

Iniziano a camminare verso la quarta settimana. Va ripetuta la sverminazione attorno al 15° o 20° giorno dopo il parto dopo un consulto con il veterinario. Si procede gradatamente allo svezzamento sempre su consulto di uno specialista.

Volpino di Pomerania, carattere

Sappiamo dunque che, gli antenati del Volpino di Pomerania, erano considerati degli ottimi guardiani per via della robustezza fisica, al suo straordinario udito ed olfatto, ma soprattutto per il carattere forte, leale e la spiccata intelligenza.

Si nota subito infatti il particolare attaccamento che il Volpino di Pomerania sviluppa verso i membri della famiglia, solitamente ne sceglie uno in particolare, e quindi la diffidenza che manifesta verso gli estranei.

I tratti prevalenti del suo carattere sono: l’allegria e l’amicizia, la docilità. Queste qualità hanno fatto del Volpino di Pomerania un cane d’appartamento, perfetto per chi non tollera la solitudine, per chi desidera un cane pur avendo poco spazio e per chi cerca un compagno fedele, pulito ed ubbidiente.

Il Volpino di Pomerania ha un bisogno costante di affetto ed attenzioni e questo lo rende un ottimo cane per gli anziani, come abbiamo visto inoltre segnala subito la presenza di estranei.

Il Volpino di Pomerania può convivere con altri animali e con i bambini piccoli ma si tenga presente che può tendere alla prepotenza ed alla gelosia. E’ assolutamente sconsigliato farlo convivere con cani di taglia grande.

Il carattere dello Spitz nano si forma prevalentemente nei primi 15 giorni di vita, ragion per cui in questo periodo deve ricevere molti stimoli positivi dal padrone, quali cure e carezze. Successivamente gli si devono imporre, in modo dolce ma fermo, delle regole; si tenga presente che è un cane molto ricettivo ma anche molto furbo.

Le cure

Il Volpino di Pomerania è un razza canina che necessita di molte cure, specie se lo si alleva per farlo gareggiare nei concorsi di bellezza.

La toelettatura dev’essere molto accurata: il mantello necessita di cure quotidiane che comprendono la spazzolata con una spazzola dalle setole dure e la rifilatura del pelo di modo che evidenzi la figura aggraziata e rotonda.

La spazzolata serve a mantenere il mantello lucido ad evitare i nodi ed a tenerlo pulito. Non è consigliato effettuare bagni frequenti ma piuttosto l’uso di uno shampoo a secco possibilmente abbinato periodicamente ad un antiparassitario.

La dentatura può presentare facilmente del tartaro quindi periodicamente va pulita dal veterinario o con un apposito prodotto. Le unghie vanno tenute sotto controllo ed accorciate periodicamente se tendono ad allungarsi ed incurvarsi.

Occorre inoltre ispezionare le orecchie per rimuovere il cerume che si annida nelle pieghe.

Questa razza canina non necessita di grande movimento ma non si può saltare la passeggiata quotidiana, che ne migliora la mobilità articolare e previene l’obesità.

Occorre far attenzione a non farli saltare da altezze troppo grandi poiché sono facilmente esposti alla lussazione della rotula.

Nel Volpino di Pomerania anziano possono presentarsi problemi quali: calvizie, collasso tracheale, insufficienza renale per cui è bene far seguire il cane da un veterinario.

L’alimentazione del Volpino di Pomerania

PomeraniaIl Volpino di Pomerania necessita, come tutti i cani, di un’alimentazione specifica per ogni fase della sua vita. Il cibo dev’essere adeguato, porzionato nelle giuste dosi e somministrato sempre agli stessi orari.

Lo svezzamento del cucciolo può essere effettuato attorno ai 25 giorni iniziando con delle pappine semiliquide, i cuccioli fino ai tre mesi devono mangiare cinque volte al giorno.

Quindi gradualmente s’introducono cibi più consistenti, sempre cotti, nelle porzioni di tre volte al giorno dai tre ai sei mesi.

Quindi i pasto si riducono a due dai sei mesi ad un anno e poi ad un solo pasto al giorno.
Si evitino spuntini fuori pasto, cibi speziati, dolci o salati.

Gli ossi, possono rappresentare un pericolo quelli meglio optare per quelli in pelle di bufalo.

Si consiglia prevalentemente un alimentazione a base di crocchette, un cibo secco che apporta il giusto quantitativo di tutti i nutrienti di cui necessita il cane, a cui va integrata una piccola porzione di cibo umido.

Durante la gravidanza e dopo, è bene arricchire il cibo con integratori minerali e vitaminici.

Curiosità

Lo Spitz tedesco nano non è sempre e solo stato un cane da guardia o da compagnia ma per la sua spigliatezza ed intelligenza sovente era una delle attrazioni principali dei circo.

Essendo poi stato notato per la bellezza ed eleganza, con il tempo, è diventato un cane da esposizione che viene fatto gareggiare molto nei concorsi di bellezza canina.

Video sparsi nella rete del volpino di Pomerania in azione

Dopo aver parlato in maniera così approfondita del Volpino di Pomerania, a qualcuno potrebbe anche venire la voglia di vederne uno in azione. Sicuramente il miglior modo per familiarizzare con gli esemplari di questa meravigliosa razza è quello di incontrarne uno in carne ed ossa, ma per chi non avesse questa fortuna ecco qualche video preso da Youtube dei volpini di Pomerania più svegli e simpatici.

Volpino di Pomerania che gioca con un chihuahua

Un cucciolo di Volpino di Pomerania intimidito

Compilation di Spitz nani più buffi e teneri

Da notare il confronto fra il cucciolo e la lattina di birra

Un volpino di Pomerania che balla al ritmo di gagnam style

Articoli correlati

Cerca una razza
silhoutte cane
Le razze adatte ai bambini
Le razze più agili
Le razze per la difesa
Le razze per la guardia
Le razze che richiedono meno cura nel pelo
Le razze facili da addestrare
Articoli recenti